Il "Vespa Club Cassano" al "Giro dei Tre Mari"

3 mari

 Torna a battere l'orgoglio "vespista".

«Dal 26 al 29 agosto - annuncia Carmelo De Candia, presidente del Vespa Club di Cassano - tornerà a disputarsi il Giro Vespistico dei Tre Mari, organizzato dagli amici del Vespa Club Reggio Calabria.

Una manifestazione che ha segnato la storia del vespismo italiano negli anni Cinquanta e Sessanta, fondamentale per la propaganda e la diffusione di Vespa nel Meridione, fortemente voluta dal Presidente del Vespa Club d’Italia di allora, Renato Tassinari.

La prima edizione fu nel 1953, e tranne che nel 1960 - per lasciare spazio organizzativo all’Eurovespa di Roma, che si tenne in coincidenza delle Olimpiadi - il “Tre Mari” andò avanti fino al 1965

La partenza avverrà dall’incantevole Reggia di Caserta il pomeriggio del 26 agosto. si proseguirà poi per Napoli dove ci si imbarcherà per Palermo. Tappa in Sicilia, quindi in Calabria. Si continuerà verso la Puglia per rientrare infine in Campania. Dopo aver percorso più di 1000 km,  l’ arrivo e la premiazione dei 250 partecipanti  avverrà  domenica 29 agosto alle ore 10.00 al Museo Archeologico di Maddaloni

La manifestazione sarà  l’occasione per i concorrenti, provenienti da ogni parte d’Italia e 8 nazioni europee, di poter visitare luoghi bellissimi e godere della meravigliosa accoglienza della calda gente di Sicilia, Calabria, Puglia, Campania.

Anche il Vespa Club Cassano delle Murge, parteciperà alla manifestazione con una propria squadra composta dai soci: Michele Beato, Nicola Fiore, Fabio Tatulli e Alessandro Trentadue ai quali va l’incoraggiamento e il sostegno di tutto il sodalizio.

Sabato 28, durante la 5^ tappa da Gioia del Colle a Maddaloni, la carovana dei partecipanti attraverserà il territorio del nostro comune dalle ore 14:30 alle 16:00 circa.

Da Acquaviva raggiungeranno il nostro Comune attraverso la SP48 e si dirigeranno verso la SP 97 (Cassano-Mellitto) percorrendo via Carafa, via Sannicandro, via Pepe, via Fornace, via Grumo e via della Scaletta pertanto,  invitiamo la cittadinanza ad assistere al passaggio dei concorrenti  e sarà anche l’occasione per poter  ammirare alcuni motocicli  che hanno fatto la storia del ”vespismo” italiano e non solo».