“È’ per Gino”: vittoria dedicata allo storico magazziniere

atletico cassano 2019-2020

“È per Gino”. È questa la frase che ha riecheggiato, ieri, nei gruppi WhatsApp, sui social network e nel pullman dell'Atletico Cassano di ritorno dalla vittoriosa trasferta in casa del Tenax Castelfidardo.

Una vittoria dedicata allo storico magazziniere dei "pellicani" portato via dalla Covid-19 proprio nella mattinata di ieri, una malattia bastarda che non smette di privarci di quello che più amiamo. Sì, perché, l'Atletico Cassano perde una figura essenziale: Gino era il primo ad arrivare al PalAngelillo il sabato prima della partita per far trovare lo spogliatoio in ordine ai giocatori, per poi mettersi al lavoro. I documenti da sistemare, i palloni per gli avversari, il materiale per il riscaldamento, la pulsantiera per gli arbitri. E in settimana, ogni giorno, durante gli allenamenti era sempre lì, pronto a soddisfare ogni necessità dei tecnici e dei giocatori. Perché Gino era così: passione, dedizione, tanto lavoro dietro le quinte, amore incondizionato per uno sport, una squadra e una società della quale era parte integrante da oltre 20 anni.

Gino ci ha lasciati proprio alla vigilia di una partita, ma in fondo è come se fosse lì, anche a Castelfidardo, a scherzare con i suoi ragazzi prima della partita, come faceva ogni sabato. E ieri avrà anche gioito con quei giocatori che gli erano affezionati, tanto da soprannominarlo “nonno”, e che hanno voluto dedicargli la vittoria per 3-0 sul campo del Castelfidardo in un clima in cui tristezza e commozione l’hanno fatta da padrona.

Venendo al campo, i biancocelesti hanno avuto un buon approccio alla partita cercando di dettare subito i ritmi e passando in vantaggio dopo due minuti grazie alla freddezza di Caio su calcio di rigore, assegnato per l’atterramento in area di capitan Cutrignelli. Due minuti dopo è Moraes, sfruttando un recupero nelle retrovie del solito Caio, a battere con un pallonetto l’ex Vallarelli. L’Atletico Cassano colpisce anche due legni con gli stessi Moraes e Caio, ma è Cutrignelli, ad un minuto dalla fine del primo tempo, a segnare il gol del definitivo 3-0 al termine di una bella azione personale. Nella ripresa pochissime le emozioni con la Tenax Castelfidardo che dal 10’ prova ad accorciare giocando con il portiere di movimento, ma i “pellicani” si difendono bene e neutralizzano la tattica degli avversari.

Non si guarda alla classifica, ma più in alto: si guarda al cielo, perché questa vittoria e questi gol sono per Gino. Lui continuerà a fare il tifo per l’Atletico Cassano come ha sempre fatto e continuerà, con la passione disinteressata che lo ha sempre contraddistinto, ad essere una presenza costante in casa biancoceleste. Proprio come Ezio Pellecchia: ovunque siano, adesso, potranno esultare insieme per le vittorie dell’Atletico Cassano e commentare le sconfitte con l’ironia e il sarcasmo dei quali erano capaci.

Ciao Gino… resterai per sempre nei nostri cuori!

 

TENAX CASTELFIDARDO – ATLETICO CASSANO 0-3 (p.t. 0-3)

TENAX CASTELFIDARDO: Vallarelli, Guendaline, Canale, Pereira, Lemos; Lucesoli, Lopez, Capriolo, Giannattasio, Grasso, Torres, Callegari. Allenatore: Marco Pierini

ATLETICO CASSANO: Dibenedetto, Caio, D’Ambrosio, Moraes, Cutrignelli; Muca, Rella, Lorusso, Alemão Glaeser, Pellecchia. Allenatore: Roberto Chiereghin

ARBITRI: Alessandra Carradori di Roma e Andrea Battista di Campobasso

CRONO: Luca Spadoni di Ancona

MARCATORI: 2’03’’ pt rig. Caio (AC) - 4’26’’ pt Moraes (AC) - 18’51’’ pt Cutrignelli (AC)

AMMONITI: 6’30’’ pt Grasso (TC) per gioco scorretto - 19’36’’ pt Canale (TC) per gioco scorretto - 8’05’’ st Lorusso (AC) per gioco scorretto