Sabato 14 Dicembre 2019
   
Text Size

All’Atletico Cassano il primo Memorial Ezio Pellecchia

vecchie glorie e amici di ezio atletico cassano

La “storia” del calcio a 5 cassanese: l’Atletico Cassano di ieri e quello di oggi in campo per omaggiare l’indimenticato Ezio Pellecchia.

Il Memorial a lui dedicato, disputato ieri al PalAngelillo, è stato una festa di sport e amicizia. Un’occasione per rivedere in campo i volti di coloro che hanno scritto pagine importanti indossando la maglia dei “pellicani” e per presentare l’Atletico Cassano 2019-2020, in un simbolico passaggio di consegne che segna la continuità e la concretezza della società biancoceleste che Ezio Pellecchia ha contribuito, in maniera determinante, a rendere realtà.

Allenati rispettivamente da Mimmo Dicosmo (l’allenatore che ha portato a Cassano la prima storica Coppa Italia di Serie C) e da Angelo Totaro (secondo prima di Dicosmo e poi di mister Mastrocesare nella stagione d’oro che ha portato i “pellicani” in Serie B e al triplete regionale), i blu e i bianchi (vecchie glorie e amici di Ezio), nella partitella che ha dato il via al Memorial, hanno dato vita a un divertente 3-3 con gol e azioni che hanno riportato alla mente dei nostalgici immagini di un calcio a 5 forse ancora “grezzo”, ma sicuramente fatto con il cuore: Lino Sassanelli l’ha sbloccata per i blu, Vincenzo Lagreca ha riportato in parità i bianchi che poi sono andati nuovamente sotto per le reti di Raffaele Colaianni e Vito Taccogna. Il pareggio è arrivato con Vincenzo Amoruso e Nicola Loseto. Ma in campo erano in tanti: c’erano Paride Casalino, Damiano Sibilla, Giacomo Zeverino, Davide Baldassarre, Vincenzo Casamassima, Piero Lillo, Alfonso Cacciapuoti, Mirko Amoruso, Leo Angiulo e tanti altri.

Ragazzi a cui il direttore generale Mimmo Vitulli ha voluto porgere il sentito ringraziamento della società: «grazie per la vostra grande disponibilità e per questi sorrisi perché per noi e per Ezio rappresentate quello che è il vero significato dello sport nel segno dell’amicizia. Avete sempre dimostrato attaccamento, amicizia, cuore grande e la voglia di stare insieme che poi era lo spirito con cui il nostro caro Ezio affrontava qualsiasi cosa. Siamo contenti di aver iniziato questa festa con tanti amici, con tante belle persone. Brave persone lo si è spesso per circostanza, per convenzione. Belle persone lo si è nel DNA, lo si è nel sangue. E Ezio Pellecchia era una bella persona».

L’omaggio ai familiari di Ezio Pellecchia e poi il simbolico passaggio di consegne hanno animato la serata: con le vecchie glorie a fare da cornice al passaggio dei nuovi, del roster dell’Atletico Cassano 2019-2020 che si appresta a vivere il suo secondo anno nel campionato nazionale di Serie A2 sotto la guida di mister Pablo Parrilla.

Quindi, via alle gare con l’Atletico Cassano che ha aperto il triangolare nel match contro il Futura Matera vinto dai “pellicani” per 4-0: anche in questa occasione mister Parrilla ha potuto provare le diverse soluzioni che il roster gli offre.

Nella prima frazione di gioco l’Atletico Cassano è sceso in campo con Alessandro Pellecchia, Caio, Fred, Manzalli e Cutrignelli. Buoni spunti ma il risultato non si sblocca. Nella ripresa il quintetto cambia: in porta c’è Angiulli, davanti Perri, Caio, Manzalli e Sviercoski che, dopo due minuti, sblocca la partita con un tocco da distanza ravvicinata. Tiago raddoppia al quinto su assist di Manzalli che sfrutta un calcio di punizione battuto da Fred che, due minuti dopo, mette anche la sua firma nel tabellino accompagnando in rete il pallone servitogli da Perri in contropiede. Il gol che fissa il risultato sul 4-0 è un classico del repertorio di capitan Cutrignelli che lascia partire un gran tiro dalla distanza sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

La seconda partita del triangolare ha visto affrontarsi Futura Matera e Futsal Capurso che non hanno fatto mancare spettacolo disputando una partita equilibrata e chiudendo i tempi regolamentari sul 2-2 grazie alle reti dell’ex “pellicano” Andrea Lestingi e Pavone per il Futsal Capurso e Joao Alonso e Contini per il Futura Matera che si è aggiudicato la vittoria per 5-4 ai calci di rigore complice l’errore decisivo dal dischetto di Demola.

L’Atletico Cassano è dunque tornato in campo nell’ultimo match del triangolare contro il Futsal Capurso con mister Parrilla che ha mescolato nuovamente le carte: in campo dall’inizio Pellecchia, Caio, Manzalli, Tiago e Fred. I “pellicani”, però, non sembrano brillanti come nel primo match del Memorial e chiudono la prima frazione di gioco sotto di un gol per la realizzazione di Mazzilli a sette secondi dal suono della ripresa. Nel secondo tempo lo starting five cambia: c’è Angiulli con Perri, Sviercoski, Cutrignelli e Alemão Glaeser e i biancocelesti la ribaltano nel finale, schierando il portiere di movimento, con Manzalli e Alemão Glaeser, dimostrando un livello di crescita e intesa apprezzabile in questo precampionato.

I “pellicani”, con 6 punti, si aggiudicano così il Memorial Ezio Pellecchia a punteggio pieno davanti a Futura Matera (2) e Futsal Capurso (1), ma quello che è più importante sono le ottime indicazioni che mister Parrilla continua a ricevere dal campo: «siamo in fase di preparazione – afferma il tecnico argentino facendo un primo bilancio del precampionato dei “pellicani” – quindi ho modo di valutare più le prestazioni che i risultati. Ora riposiamo perché martedì abbiamo già una partita impegnativa in Coppa della Divisione. I ragazzi sono sulla buona strada».

La vittoria nel triangolare, però, onora al meglio la memoria di mister Pellecchia: «ho avuto modo di conoscere Ezio per poco tempo – ammette mister Parrilla – ma era una persona sempre presente ed è nel cuore dei cassanesi».

«Pur non essendo una partita di campionato – gli fa eco il presidente Michele Ruggiero – la vittoria nel triangolare ci rende orgogliosi per aver onorato al meglio la memoria di Ezio. È stata una bellissima serata di festa, per il pubblico e per le squadre scese in campo. Nel ricordo di Ezio abbiamo trascorso una serata in compagnia, anche dei familiari ai quali va tutto il nostro affetto», come dimostra il lungo applauso finale quando il dg Vitulli ha omaggiato la moglie di Ezio, Aurora, e suo figlio Alessandro con una targa ricordo.

Vito Surico

Foto di Alessandro Caiati

vecchie glorie e amici di ezio atletico cassano

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.