Domenica 21 Ottobre 2018
   
Text Size

CONSIGLIO COMUNALE: CRONACA

comune_1

Consiglio comunale lungo, caratterizzato da numerosi botta e risposta, anche accesi nei toni.

Si può descrivere cosi l’assise tenutasi nella serata di ieri. Un consiglio che ha visto tutta la maggioranza schierata in blocco, mentre tra le fila dell’opposizione rilevanti le assenze della consigliera Busto (Vivi Cassano) e dell’ex primo cittadino Gentile (Nuova Idea Domani).

Ad aprire la discussione, il neo sindaco Maria Pia Di Medio, che traccia un breve excursus dei primi cinquanta giorni del suo mandato.

Santorsola, capogruppo di minoranza per la lista Nuova Idea Domani, parte all’attacco, trincerandosi dietro un atteggiamento di opposizione a prescindere, e che lo vedrà interfacciarsi per quasi cinque ore con il presidente del consiglio Zullo e tutti i membri di Giunta: “Non mi è stato permesso di prendere visione di una delibera, quella dell’estate cassanese”- esordisce il consigliere, prima di prende compendi e leggi che giustifichino il suo intervento.

“Non siamo perfetti e non crediamo di esserlo – risponde Zullo- senza dubbio paghiamo lo scotto dell’inesperienza e del noviziato. Credo che i vostri interventi siano importanti per capire quali possano essere le nostre pecche e poterci migliorare”.

Tuttavia, il presidente del Consiglio non risparmia una frecciata all’ex vicesindaco: “vorrei che quello che lei oggi rivendica e chiede lo avesse concesso a noi nei suoi cinque anni di amministrazione. Noi quel periodo lo abbiamo cancellato”.

Lo scambio di battute sposta l’asse dell’attenzione su tempi e modalità di accesso agli atti e porta all’esposizione della volontà della maggioranza di modificare il regolamento del l’accesso agli atti. Si collaborerà con la minoranza alla stesura di un nuovo regolamento già da settembre.

ORDINI DEL GIORNO - Chiusa la fase preliminare, si passa ad esaminare l’ordine del giorno, che al primo punto prevedeva una relazione dell’assessore al bilancio Antelmi.

Santorsola parte di nuovo all’attacco, quasi un’azione sistematica la sua, che sarà il leit motif di tutto il consiglio comunale. Oggetto della discussione è il prelevamento temporaneo dal fondo  di riserva di una somma di circa 15000 euro, che l‘attuale amministrazione ha utilizzato per finanziare l’estate cassanese.

“Li abbiamo prelevati perché lei, nell’ultimo bilancio, ha tagliato i fondi per quasi 10000 euro – ribatte Antelmi a un Santorsola sempre a caccia di spiegazioni – I soldi verranno messi al loro posto il prima possibile, quando gli sponsor verseranno i loro contributi”. Anche qui, una lunga serie di domande e risposte su modalità e necessità che il gruppo Nuova Idea Domani sembra proprio non condividere.

Si passa al secondo punto all’o.d.g. con il presidente della prima commissione Panzarea che relaziona sulle variazioni di bilancio. Arganese chiede delucidazioni, Antelmi spiega, Santorsola contesta: “avete tagliato fondi utili per l’illuminazione di Frà Diavolo, per cui erano previsti 70 mila euro, al completamento dell'illuminazione del Polisportivo (30 mila euro), all'acquisto di lampade a basso consumo (circa 4 mila euro)”.

Il sindaco Di Medio chiude le polemiche: “i capitoli di spesa modificati hanno permesso di spostare risorse per il raggiungimento di obiettivi che reputiamo di immediata fruizione. Le risorse sono state tolte da quei progetti che venivano finanziati parzialmente, ed a cui noi rivolgeremo la nostra attenzione quando avremo l’opportunità di portarli a temine.  Che senso ha montare dei pali della luce senza metterci le lampadine?”

IL VOTO - Altro breve scambio di battute e  si passa alle operazioni di voto, che si concludono con la maggioranza favorevole e l’opposizione compatta nella contrarietà.

Terzo punto di discussione è la proposta giunta dalla Asl sulla necessità dell’apertura di una nuova farmacia, per far fronte all’aumento della popolazione e ai suoi bisogni. A seguito della relazione del presidente di commissione Panzarea, si apre il dibattito con Arganese che si dichiara favorevole, pur desiderando “ di conoscere meglio le richieste della Asl a cui far fronte ed i dettagli sulla gestione della farmacia stessa” e Santorsola che chiede di rinviare la discussione del punto in questione a causa della scarsa documentazione disponibile in commissione. Questa volta ci pensa Zullo a chiudere la vicenda, affermando che su questo provvedimento si è già perso troppo tempo a discapito del bene della cittadinanza, che non può fruire del servizio.

Per il capogruppo Di Canosa, l’idea sarebbe quella di creare una terza farmacia a gestione comunale.

Il quarto punto all’ordine del giorno è l’elezione dei rappresentanti istituzionali e di un esperto tecnico all’interno del comitato di gestione della biblioteca.

Tra le fila dell’opposizione, viene eletto Santorsola, con tre voti, a scapito della consigliera Busto che ne riceve solo due. La maggioranza invece esprime all’unanimità la volontà di affidare il ruolo all’ins. Giulia Masiello.

Viene invece designato quale esperto tecnico, con 17 voti favorevoli, il dott. Gaetano Grasso, responsabile nazionale dei presidi del libro.

L’assise proseguirà con la discussione e l’approvazione del progetto preliminare di circonvallazione.

VEDI ANCHE DISCUSSIONE CIRCONVALLAZIONE

 

Commenti  

 
#1 Tony Grande 2009-07-28 16:47
in parole povere quanto è costata la notte bianca alle casse comunali? chi li ha gestiti,le associazioni a chi fanno capo?quando si scioglie la neve esce la .....!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI