Sul Referendum tavola rotonda organizzata dal Pd cassanese

WhatsApp Image 2020-09-14 at 17.33.55

 

Il 20 e il 21 settembre 2020 si voterà per un referendum costituzionale sulla riduzione del numero dei parlamentari di Camera e Senato e così il Circolo cassanese del Partito Democratico a guida Enza Battista ha organizzato una Tavola rotonda per confrontare le ragioni del Si e del No.

"Il dibattito sul taglio dei parlamentari e sul referendum - si legge in una nota del Pd cassanese -  è ormai incontenibile: è un affare da populisti, anzi no, è una battaglia storica della sinistra, dai tempi della Iotta, o ancora bandiera della destra; si dà una spallata al governo con il no, si dà una scossa verso le urne con il sì. Tutto e il suo contrario. Vista l’importanza che questo referendum porta in seno, e cioè la modifica del testo base della nostra democrazia, sarà meglio provare a fare chiarezza su cosa prevede la riforma costituzionale che ci viene sottoposta.

Proprio in un momento di confronto con il circolo cittadino del Partito Democratico di Acquaviva ci si è resi conto di quanta cattiva informazione ci sia e da qui è nata l’idea di organizzare una tavola rotonda sul referendum, per poter chiarire i diversi aspetti e le ragioni del SI e del NO".

L'appuntamento è per mercoledì 16 settembre 2020 alle ora 18:30 presso la sala consiliare del comune di Cassano delle Murge, per discutere insieme al prof. Antonio Gusmai, docente di diritto costituzionale all’Università degli studi di Bari, e l’avv. Giovanni Liguigli, membro della Commissione Cultura dell’Ordine degli Avvocati di Bari.

È importante l’utilizzo della mascherina in quanto luogo chiuso.