Mercoledì 02 Dicembre 2020
   
Text Size

Sul Referendum tavola rotonda organizzata dal Pd cassanese

WhatsApp Image 2020-09-14 at 17.33.55

 

Il 20 e il 21 settembre 2020 si voterà per un referendum costituzionale sulla riduzione del numero dei parlamentari di Camera e Senato e così il Circolo cassanese del Partito Democratico a guida Enza Battista ha organizzato una Tavola rotonda per confrontare le ragioni del Si e del No.

"Il dibattito sul taglio dei parlamentari e sul referendum - si legge in una nota del Pd cassanese -  è ormai incontenibile: è un affare da populisti, anzi no, è una battaglia storica della sinistra, dai tempi della Iotta, o ancora bandiera della destra; si dà una spallata al governo con il no, si dà una scossa verso le urne con il sì. Tutto e il suo contrario. Vista l’importanza che questo referendum porta in seno, e cioè la modifica del testo base della nostra democrazia, sarà meglio provare a fare chiarezza su cosa prevede la riforma costituzionale che ci viene sottoposta.

Proprio in un momento di confronto con il circolo cittadino del Partito Democratico di Acquaviva ci si è resi conto di quanta cattiva informazione ci sia e da qui è nata l’idea di organizzare una tavola rotonda sul referendum, per poter chiarire i diversi aspetti e le ragioni del SI e del NO".

L'appuntamento è per mercoledì 16 settembre 2020 alle ora 18:30 presso la sala consiliare del comune di Cassano delle Murge, per discutere insieme al prof. Antonio Gusmai, docente di diritto costituzionale all’Università degli studi di Bari, e l’avv. Giovanni Liguigli, membro della Commissione Cultura dell’Ordine degli Avvocati di Bari.

È importante l’utilizzo della mascherina in quanto luogo chiuso.

 

 

Commenti  

 
#3 Jeremy 2020-09-16 08:03
Io sono contro il PD, ma almeno hanno il merito di aver organizzato un dibattito utile, considerato il livello grottesco di superficialità riscontrabile sia nelle dichiarazioni a favore del sì, sia in quelle di segno opposto. Sarei orientato a votare sì, ma comunque è bene andare al dibattito e sentire anche le ragioni del no
 
 
#2 bha 2020-09-16 07:40
Ettore, Veramente il Segretario Zingaretti si è espresso per il SI. Inoltre, in tre votazioni su quattro il gruppo PD nelle Camere si è espresso per il NO. Se in un partito si discute, ci si confronta e si hanno opinioni diverse, lo so che può sembrare strano e magari lei non è abituato, ma si chiama DEMOCRAZIA. A me non dice nessuno chi o cosa devo votare, mi informo e valuto. Cordialmente
 
 
#1 Ettore 2020-09-15 21:46
Quelli del PD non sono persone serie prima votano si al taglio dei parlamentari e poi dietro le quinte votano no vergognatevi pagliacci votate si per mandare gente che non merita di stare in parlamento. Parassiti...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.