Giunta Comunale: Tari rinviata di un mese

comune

Tassa Rifiuti che slitta di un mese (per la prima rata) e Tosap, la Tassa di occupazione del suolo pubblico, allo studio per l'eventuale esenzione o riduzione.

La Giunta Municipale di Cassano  ha approvato la Delibera con la quale stabilisce che la prima rata di acconto TARI 2020 è prorogata dal
16/06/2020 al 16/07/2020; ferma al 16/12/2020 la scadenza della seconda rata saldo Tari 2020.

Quanto alla prima rata di acconto TOSAP 2020, è stata prorogata dal  16/06/2020 al 16/07/2020;  resta ferma, per i casi previsti dalla normativa vigente al 16.08.2020, 16.10.2020, 16.12.2020 la scadenza della 2°, 3° e 4° rata TOSAP 2020.

"È stato fornito ulteriore indirizzo - spiega una nota dell'Amministrazione Di Medio - relativo alle occupazioni temporanee autorizzate ed effettuate prima dell’Entrata in vigore dei DCPM 22 marzo e 10 aprile 2020, per queste stato chiesto agli uffici che tutte le occupazioni esistenti nel periodo dal 23.03.2020 fino al 3.05.2020, a meno di eventuali proroghe da parte dello Stato, sono spostate al momento in cui sarà possibile riprendere dette attività, per la stessa superficie e periodo già autorizzato, senza che le stesse siano ad oggi soggette al ripristino dello stato dei luoghi.

Inoltre, è stato fornito all’Ufficio Tributi e Ufficio Ragioneria indirizzo di reperire risorse a carico del Bilancio 2020 – 2022 che sostengono la copertura di un “bonus” pari a due mensilità TARI relative all’anno 2020 per utenza non domestiche che hanno subito la chiusura".

Aggiunge la nota: "Al momento non è possibile fare molto altro in assenza del Bilancio e con ancora nessuna disposizione né ulteriori stanziamenti da parte del Governo. Tuttavia, sono al vaglio ulteriori provvedimenti per eliminare TOSAP per bar, ristoranti e negozi al dettaglio per incentivare la ripresa e contemporaneamente garantire maggiore sicurezza all'aperto".

"Inoltre, in settimana riprenderanno importanti attività nel settore Lavori Pubblici, con la riapertura di tutti quei cantieri che non sono legati all'approvazione del bilancio, nello specifico ci si riferisce alla riqualificazione del plesso della Scuola Media, la ristrutturazione dei locali in Piazza Merloni, sistemazione di Piazzale Tampoia, ultimazione del giardino destinato ad area di sgambamento cani e molti altri ancora. Ci siamo tempestivamente attivati nella consapevolezza che i cantieri pubblici sono una occasione di immediata ripresa almeno per una parte dell'economia", concude la nota.