Pd in Congresso per eleggere la nuova Segretaria Politica

DSCN0485

 

Sarà Enza Battista la prossima Segretaria politica del Pd cassanese, come previsto dato che non sono emerse altre candidature nel corso degli incontri che il circolo ha organizzato nelle scorse settimane. L’ex Assessora della Giunta Lionetti è la sola che si è fatta avanti sin da subito, dando la sua disponibilità a ricoprire il delicato ruolo di Segretaria, la prima volta per una donna a Cassano.

Domenica 17 novembre, dunque, il Congresso della sezione, con un’unica piattaforma politica ed un’unica lista alla quale la Battista sta lavorando.

Dopo le dimissioni dell’ex Segretario Davide Pignatale, infatti, c’è da rieleggere tutto il Consiglio Direttivo del partito, a partire dal Presidente Pino Scatigna che nel corso dell’ultimo degli incontri tenutisi nella sede di via Indipendenza ha sottolineato come questi incontri abbiano rappresentato “importanti “opportunità” per un partito che senta il dovere, ed il diritto anche, di guardare ed avanzare soluzioni meditate, non improvvisate o raffazzonate, magari all’ultimo minuto. La semplicità e naturalezza, con cui si è svolto l’intero percorso, ha creato quel giusto clima di partecipazione e formazione su cui gli organismi nascenti avranno sicuramente modo di sviluppare e cimentarsi, sapendo di avere un compito impegnativo, ma contemporaneamente sostenuto da una rappresentanza generosa e disponibile”.

Lo stesso Scatigna ha voluto indirettamente ringraziare la candidata Enza Battista con una breve nota: “Solo un’onesta, sincera ed ultima considerazione, credo coralmente doverosa : La gratitudine per chi generosamente ha offerto (e si è offerto per) un processo sereno, di grande maturità e di ambiziosi obiettivi comuni e collettivi”.

Ma alla Battista è arrivato il sostegno anche di una larga parte del partito rappresentata dal Segretario uscente Pignatale: un vero e proprio appoggio alla sua “erede”.

“L'unica candidata alla segreteria è Enza Battista – ha scritto Pignatale - che io personalmente, e come gruppo, abbiamo deciso di appoggiare per varie ragioni. Ha esperienza politico amministrativa e di partito, ha dimostrato di avere un suo radicamento sul territorio e un consenso personale, di saper ascoltare, mediare e non per ultimo, ha una cosa che molti in questi anni mi hanno fatto pesare di non di non avere....essere cassanese. Spero che in queste ore stia lavorando per fare una squadra che abbia carattere e sia propositiva sui tanti problemi di questo paese. Sbaglia chi pensa che la sua candidatura sia in continuità con la mia segreteria, Enza ha già dimostrato la sua autonomia dalle "storiche" appartenenze politiche, dalle posizioni precostituite”.

Il Congresso, previsto nel pomeriggio, sarà preceduto da un gesto simbolico: la piantumazione di alcuni alberelli sulla via per Fradiavolo nella mattinata di domenica 17 novembre, azione di speranza per il territorio cassanese.