Domenica 13 Ottobre 2019
   
Text Size

Zullo sul traliccio a S. Lucia: "la Regione blocchi lo scempio"

ignazio zullo 1

Il Consigliere regionale Ignazio Zullo ha presentato una interrogazione urgente al Presidente del Consiglio Regionale Mario Loizzo ed all'Assessore regionale all'Urbanistica Pisicchio sulla "installazione di un traliccio di 25 metri con base di 40 mq in zona vincolata e paesaggisticamente di pregio in Cassano Murge".

Ecco il testo

 

Premesso:

con L.R. n° 5/2002, con relativo regolamento di attuazione n° 14/2006, la Regione ha dettato norme in materia di tutela dall’inquinamento elettromagnetico introducendo divieti di installazione di sistemi radianti relativi agli impianti di emittenza radio televisiva e di stazioni radio base per telefonia mobile in aree di pregio paesaggistico e attribuendo competenze diffuse anche in ordine alle modalità di autorizzazione all’installazione e di valutazioni preventive;

è fortemente reclamizzata-tanto da aver apportato in prima lettura una modifica allo Statuto della Regione-la proposta di legge regionale sulla “bellezza” avanzata dall’Assessore Pisicchio. In tale pdl la bellezza è invocata ed evocata, sempre di più, per corrispondere alla sentita necessità di salvaguardare il patrimonio e l’appropriatezza degli spazi urbani e dei territori in generale.

Anche con l’approvazione del PPTR la Regione si è determinata per soddisfare un certo consenso anche nel sentire comune intorno al brutto identificato in tutto ciò che dissemina lo squallore abitativo e le cui realizzazioni in molti casi vengono abbattute per ripristinare situazioni meno insopportabili.

C’è da considerare il principio di precauzione a tutela della salute pubblica che nelle incertezze scientifiche sulla possibilità di danno alla salute deve indurre il pubblico amministratore a vietare installazioni di tali impianti a ridosso delle abitazioni

Accade che: a Cassano delle Murge, in zona sì urbanizzata ma di grande pregio paesaggistico e soggetta a vincoli tanto che è definita la Beverly Hills di Cassano, sta per essere installato un sistemi radiante relativo a stazioni radio base per telefonia mobile tramite un traliccio di 25 metri per 40 metri di base nonostante lo stesso Sindaco del Comune abbia sempre parlato di bellezza e abbia consumato con l’Assessore Pisicchio sedute e sedute di conferenze per favorire l’illustrazione della legge sulla bellezza

Si sa: la coerenza non è sempre rispettata dai politici ma voglio sperare che qualcuno si ravveda, soprattutto il Governo Regionale e il Sindaco tanto presi dalla legge sulla bellezza al punto che voglio credere che si danneranno l’anima per preservare la bellezza di quella zona vietando l’installazione del traliccio

Ma ritornando al piano tecnico:

è necessario che l’ARPA esegua valutazioni preventive a tutela della salute pubblica che è messa a repentaglio non solo per gli effetti che i campi elettromagnetici potrebbero determinare ma anche per l’effetto ansiogeno e stressogeno che tale installazione sta determinando nei cittadini della zona

è necessario fare una valutazione di impatto sul paesaggio per un traliccio di tale portata deturperà non solo la zona ma anche i coni visuali

Tutto ciò premesso e considerato, interrogo il Presidente della Giunta Regionale, l'Assessore alle Politiche Ambientali e l’Assessore all’Urbanistica e al paesaggio per:

attivare con immediatezza una valutazione sui limiti di emissione tramite l’l’ARPA e una valutazione di impatto ambientale per fermare questo scempio e tutelare in termini di effettività o di precauzionalità la salute pubblica che è messa a dura prova anche dagli stress ansiogeni che sta provocando nella popolazione interessata tanto da costituirsi in comitato di opposizione a detta installazione e a tutela del paesaggio.

 

 

Commenti  

 
#7 Ignaziozullo 2019-07-24 19:58
Per mimma: dov'ero? Nella pancia di mia madre
 
 
#6 Mimma 2019-07-24 18:18
Zullo e lei dove era quando hanno montato le altre antenne.
Faccia fare una verifica
 
 
#5 Godot 2019-07-24 16:22
Caro sindaco, le ricordo che lei è già stata mandata a casa una volta per via della cocciutaggine nel voler imporre alla città di Cassano il famigerato progetto Lame. Se lo ricorda?
Ecco, noi siamo pronti di nuovo a dare battaglia!
Intanto ci spieghi: come mai lei si accanisce a dare improprie concessioni a progetti ecologicamente e paesaggisticamente discutibili sempre su quel'area che è il gioiello di Cassano? Ce l'ha con Santa Lucia?
 
 
#4 Marg 2019-07-24 14:03
Vi ricordate la "resistenza" popolare alla allocazione della struttura "Narco Non" presso l'attuale merdaio moto con il nome di "Preventorio" ? Bene ! Si sta viaggiando in quella stessa se non piú marcata direzione, anche in relazione alle antenne già presenti, oltre che in relazione alla dormiente attività di questa specie di Amministrazione, diciamo in carica, anche per le antenne già esistenti .......
 
 
#3 francesco c. 2019-07-24 12:51
Bravo il consigliere regionale, questa è politica. Grazie Ignazio.
 
 
#2 Amen 2019-07-24 12:35
I nostri amministratori non sapevano nulla?
Tagliano gli alberi per il bene della collettività?
Decantiamo le poesie sulla collina per valorizzare il territorio e poi ?
La sindaca e tutto il suo clan dovrebbe vergognarsi ,ma non hanno neanche una faccia per poterlo fare
 
 
#1 betty 2019-07-24 12:31
non faccia l'ipocrita sono progetti molto ma molto lontano da lei , lei non c'entra una mazza in tutto questo
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.