Lunedì 18 Novembre 2019
   
Text Size

La Di Medio; "cosa stiamo facendo per la scuola di Cassano"

sindaco di medio grande

"Ritengo di non poter essere smentita se “smentisco” le illazioni gratuite, e prive di qualsiasi riscontro e fondamento, da chi ancora oggi non se ne fa una ragione della sfiducia di gran parte della sua ex maggioranza": è la stilettata che in un comunicato la Sindaca Maria Pia Di Medio infligge all'ex primo cittadino Vito Lionetti, che in una nota, qualche giorno fa, aveva accusato l'Amministrazione comunale di affossare la scuola cassanese, date le numerose problematiche aperte e non risolte. 

"Affermare che stiamo “demolendo la scuola Cassanese” credo sia a dir poco ridicolo se non addirittura frutto di “incubi” dovuti al caldo o ad altro", spiega la Di Medio: "La scuola, intesa come infrastruttura, poiché per quanto riguarda l’offerta formativa la competenza e la responsabilità resta dei docenti, del Consiglio di Istituto e della Dirigenza scolastica, è una priorità dell’Amministrazione che vede nell’efficienza degli ambienti e nella loro salubrità uno degli aspetti  importanti per una migliore fruizione dell’offerta formativa", si legge nella nota.

Lungo, poi, l'elenco delle progettualità in corso.

"Posso garantire, senza ombra di dubbio,  che questa amministrazione, sin dal suo insediamento, ha seguito pedissequamente tutte le attività scolastiche e dato seguito alle molteplici richieste della Dirigenza sia in ordine alle necessità manutentive che di quelle di forniture logistiche. Mi sembra superfluo, ma lo voglio ugualmente far presente, che l’Ente non è un Bancomat (come non lo è stato neppure nelle precedenti amministrazioni) e quindi sono necessari tempi e procedure per fornire gli interventi necessari.  Sicuramente non abbiamo mai messo in atto azioni volte a rallentare o non realizzare l’intervento di  riqualificazione della Scuola Media (come invece ha fatto su cospicui finanziamenti chi si permette di aprire bocca buttando fuori parole a casaccio solo per “far vedere”  quanto “ci tenga”  alla scuola…). Abbiamo invece cercato (con l’ingegnere progettista) di assecondare in tutti i modi, anche con allungamento dei tempi (!), di assecondare le ripetute richieste di modifiche progettuali necessarie per perfezionare gli interventi strutturali ed ambientali rivolti all’educazione dei nostri ragazzi.

Pertanto il progetto esecutivo è stato consegnato a marzo 2019. Da allora l’iter è stato seguito nei tempi e nei modi per garantire la consegna delle aule per l’inizio del nuovo anno scolastico, perché è questo l’aspetto più importante: garantire la frequenza, per il nuovo anno scolastico, scongiurando i tanto vituperati doppi turni, così come è stato promesso e per il quale si è avuta anche la proroga per l’inizio lavori.

Attualmente mi risulta  siano in corso le attività di trasloco, nel mentre l’Ente ha nominato la Commissione per la Gara dei lavori, il cui insediamento è previsto in questi giorni  e sarà data priorità a tutte le procedure per  rispettare i tempi.

Siamo anche finanziabili (30^ posto nella graduatoria regionale per  5milioni di euro (massimo finanziabile nel Piano delle opere triennali 2018-2020 per l’edilizia scolastica) per la costruzione del Polo Scolastico, il “Civic center” in via Convento. Senza considerare le tante collaborazioni per i progetti “Bimboil” con la rete della “Città dell’olio” (di cui Cassano fa parte da ormai 20 anni) per la conoscenza della realtà produttiva locale e del cibo biologico attraverso il gioco; il Consiglio comunale dei ragazzi, attivato per i ragazzi del CRA, il comitato dei rappresentati dei ragazzi delle quinte classi della primaria  e il progetto dalla scuola media per la creazione di spazi innovativi fatti di ambienti di apprendimento capaci di integrare nella didattica l’utilizzo di tecnologie all’avanguardia per un totale di circa 20mila euro (massimo finanziabile). E non dimentichiamoci del servizio  di doposcuola che stiamo sostenendo e cercando di migliorare anno per anno anche se la partecipazione della cittadinanza con il 5 per mille purtroppo è scarsa.

Nonostante questi risultati così evidenti e con importi mai raggiunti prima, si fanno illazioni anche sulla questione istituto superiore, dimenticando di evidenziare che le scuole di secondo grado sono di competenza delle Province  (o città Metropolitana come nel nostro caso) e che l’Ente comunale non ha alcuna giurisdizione nemmeno degli ambienti  o aree esterne (non possiamo nemmeno fare i trattamenti di disinfestazione anche se è nostra premura richiederli in tempi adeguati, come accaduto quest’anno ….).

Il numero di iscrizioni, sempre rivisto al ribasso, è una condizione che accomuna la nostra realtà a tutto il territorio nazionale, a seguito del pesante calo demografico.

Solo in Puglia si aggira una riduzione di  11mila iscrizioni in meno. 

Ciononostante, da più di un anno, stiamo seguendo e sostenendo le attività del nostro Liceo, oltre al sostegno sempre più convinto del festival scientifico  “Cassano Scienza” con la sottoscrizione del Protocollo d’intesa con DGC n. 55/2018 (attuazione parte strategica del DUP 2018-2020), abbiamo incentivato le iscrizioni attraverso incontri con docenti della Scuola Media, rappresentati dei genitori, rispondendo alle richieste per gli eventi organizzati dagli studenti, per quanto possibile, e non ultimi l’organizzazione diretta  di eventi tra cui una seduta di Consiglio Comunale nell’Aula Magna del Liceo per avvicinare gli studenti alla Cosa  Pubblica. E come non dimenticare la presenza del presidente dell’its “Cuccovillo” di Bari, Lucia Scattarelli, nella nostra sala consiliare a sostegno del nostro istituto.

È poi, di alcuni giorni fa, la conferma del finanziamento  di 400 mila euro per il PON legalità, al quale abbiamo candidato un immobile sequestrato, e divenuto di proprietà dell’Ente, destinato  per la realizzazione di un laboratorio super attrezzato per l’offerta formativa della sezione di  meccatronica. 

Tutto questo per contrastare la globale riduzione delle iscrizioni che lo ha portato “sotto soglia” per l’autonomia (sia ben chiaro: non per la chiusura o il trasferimento in altro comune!!!!!), per rendere il nostro Liceo più appetibile nonostante i problemi gestionali e di offerta formativa. 

Siamo fortemente determinati  ad individuare altre azioni utili per  far sì che il nostro Liceo sia sempre più frequentato. Affermare che ci disinteressiamo della “scuola” di Cassano è veramente segno che non si conosce quello che accade nella scuola e per la scuola", conclude la nota della Sindaca. 

 

 

Commenti  

 
#24 ex alunno 2019-07-01 21:01
Io c'ero quando da essere una succursale del liceo di Gioia diventammo autonomi, fu un bel momento e ricordo l'orgoglio che tutti provammo. A pensare che dopo tanti anni il nostro liceo sta tornando indietro, sta tornando ad essere una succursale, mi si stringe il cuore.
 
 
#23 pasquale t. 2019-06-30 08:50
Bravo Nicola, analisi perfetta!
Eccolo qua l'articolo di 9 mesi fa http://www.cassanoweb.it/attualita/28503-non-e-a-rischio-lautonomia-del-qleonardo-da-vinciq-la-dirigente-smentisce-il-pd-cassanese.html.
613 iscritti a fronte di una soglia di 600! :lol: :lol:

Una classe docente ed una dirigente inqualificabili (o meglio, li lascio qualificare ai cittadini), avete bruciato l'unica scuola superiore del paese e senza alibi perchè sono anni che si sapeva esattamente come sarebbe andata a finire.
Centrulli, Venezia, Armienti, ... si stanno rivoltando nella tomba.
 
 
#22 nicola di sotto 2019-06-28 12:22
Sulla questione del LICEO ci sono tante colpe, ma la politica in questo caso viene per ultima.
I docenti, che per anni hanno fatto finta di non vedere quale fosse il trend delle iscrizioni, addossandone la responsabilità a presunti "sabotatori" (la scuola media), trascurando quegli interventi che avrebbero potuto aumentare le iscrizioni (il condizionale è d'obbligo) preferendo fantasiosi quanto palesemente fallimentari "colpi di genio" (tecnologico, serale, ...) aventi però il vantaggio, per loro, di essere realizzabili con poco impegno (se non di alcuni).
La dirigenza del liceo, che fino a pochi mesi fa proclamava l'assenza del problema sbandierando un numero di iscritti già pericolosamente vicino alla soglia di rischio e quindi confermando di fatto il problema.
Il consiglio di istituto, troppo appiattito sulle tesi della dirigenza e sordo agli avvisi.
Solo per ultima ci metto la politica, che tranne un pretestuoso cenno durante l'ultima campagna elettorale, ha si ignorato il problema ma ha l'alibi che era compito delle figure citate precedentemente sollevare la questione e sollecitare il suo coinvolgimento.
 
 
#21 gigio 2019-06-28 07:17
sanno tutti ormai che nella scuola media,per bene che vada si tornerà a settembre 2020. molto più probabilmente Fra 4/5 anni perché ci sono tanti problemi di cui amministrazione, rrup e progettisti si sono dimenticati.
 
 
#20 renato t. 2019-06-27 14:36
caro 15#, mi astengo dal commentare quello che è accaduto per i lavori e le varie gare, ma consentimi di dire che quella dei mancati introiti è un episodio che per la prima volta accade a Cassano, naturalmente si tratta di un'altro record negativo per chi amministra. Ma dico di più, un amministratore attento, che deve far quadrare i conti, non si riduce alla fine di dicembre per spedire gli avvisi, ma lo fa molto ma molto prima. In questo caso, l'arroganza e la presunzione di taluni amministratori ha avuto la meglio, premiando gli evasori, che in questo caso stanno pure festeggiando grazie alla loro incapacità. Se poi dovesse vanir fuori che tra gli evasori graziati ci sono anche amici e parenti, allora è e sarà legittimo pensare oltre che al danno, anche al dolo. Ossequi.
 
 
#19 francesco c. 2019-06-27 12:58
X comm. 17
Di fatto il giudice lo stai facendo tu.
Non mi sorprenderebbe affatto se fossi un amministratore. Se lo fossi, dovresti sapere bene che due preventivi provenienti dalla stessa persona, perchè è quello che si legge negli atti, potrebbero costituire un reato se non altro per la libera concorrenza, per il resto spero facciano subito chiarezza Sig. Giudice.
 
 
#18 stanca 2019-06-27 12:42
sindaco Di Medio. Ti dico la verità, non ti credo piu, ogni cosa che dici e che dite (anche quando usate le parole come "assolutamente" sono tutte cose dette per addormentare, fino a tempi migliori, poi voi stessi vi scordate di averle dette. Fate dichiarazioni e liti sulla stampa o su facebook, annunciando iniziative o altro: alla prova dei fatti non fate nulla e CAssano decade sempre di più. Sindaco Di Medio tu sei uguale al Sindaco Lionetti, se non peggio. La situazione e il clima in comune con te è persino peggiorato: mai possibile che in un comune con qualche decina di dipendenti vi sia così tanto scontento e liti incrociate? Sarà colpa dei dipendenti, ma che avete fatto per introdurre chiarezza? Perchè adesso lasciate andare via l'ingegner Petruzzelli che tutti stimavano? Perchè avete mandato via l'ex comandante dei vigili Pietro Battipede che almeno aveva messo ordine e armonia nell'ufficio e avete riaperto la ferita con il comando dato al Geometra Ciccarone (che poteva restare bene alle sue funzioni di geometra comunale e di cui c'è bisogno) e scartato di nuovo il Magg. De Benedictis? SOno solo due esempi di malagestione.
Il paese sta diventando sempre più povero e voi l'unica cosa che sapete dire è che è colpa di altri: quelli di prima, il calo demografico, ...
Possibile che nessuno ha a cuore questo sfortunato paese?
 
 
#17 X #15 2019-06-27 07:26
chi afferma "la supposta che avrete voi dalla magistratura ci farà sognare per i prossimi vent'anni come per la Tributaria" non può che avere sete di vendetta che nulla ha a che fare con il desiderio di avere una sana gestione della pubblica amministrazione. Tra l'altro, chi dice ”per una gara le offerte siano firmate dalla stessa mano” pecca di arroganza e presunzione, sostituendosi al giudice, unico soggetto deputato ad accertare se c’è stata veramente la stessa mano e se ciò è penalmente rilevante. Per non parlare dei mancati introiti delle tasse delle quali, semmai, solo in via residuale potrebbe essere responsabile l’amministrazione se venisse accertato che la stessa ha con dolo o colpa grave aver compromesso, rallentato, ostacolato l’operato dei dirigenti nel procedimento di riscossione, questi quali soggetti, e non uno solo, che a vario titolo con negligenza, imperizia o superficialità non hanno saputo evitare il mancato recapito.
 
 
#16 ops 2019-06-26 13:45
Per Pinko (comm.14) E' esattamente l'opposto, cioè proprio non andando a votare si creano amministrazioni che non rappresentano che se stessi. Se su una popolazione di 1.000 aventi diritto al voto se ne presentano a votare 900 , vince chi raccoglie 501 voti, per lo meno rappresenta la maggioranza degli elettori. Ma se nessuno ( cioè una esigua parte) si presentasse a votare , per esempio solo 200 elettori, ai vincitori basterebbero 101 voti per avere la maggioranza ed entrare nella stanza dei bottoni. In altri termini il paese verrebbe governato da persone che rappresenterebbero solo il 10% degli aventi diritto. Fate le valutazioni in concreto sulla realtà del paese e rendetevi conto se vale la pena di andare a votare o di lasciare campo libero a chi si pone obiettivi individuali.
 
 
#15 R.S. 2019-06-26 07:56
Io non ho capito la risposta di un cittadino che laddove ci siano denunce, ed indagini, per atti palesemente anomali…. Vede minacce per vendette personali.
Mi faccia capire in un paese normale è normale che per una gara le offerte siano firmate dalla stessa mano? In un paese normale si fanno andare in prescrizione pagamenti per centinaia di migliaia di euro.
Per me l’unica minaccia è la cattiva amministrazione, ben diversa dalla presunta BUONA che si sbandierava.
E chi attacca Lionetti poi che oltre a rivendicare un suo progetto si adopera, nonostante sia un comune cittadino affinché la continuità amministrativa (termine caro alla Di Medio) sia reale e non solo a parole.
 
 
#14 Pinko 2019-06-26 05:30
E voi cassanesi parlate parlate ma perché a date a votare? Se nessuno andava a votare tutta sta gente non aveva voce in capitolo prendete esempio da paesi drllla calabria dove persone con le palle non vanno a votare quindi la colpa maggiore d vostra
 
 
#13 BALLE 2019-06-26 00:42
Vi disinteressate del paese figuriamoci se dovete risolvere il problema del liceo.Balle siete bravi solo a dire BALLE !! Siete i campioni di Balle.Avete distrutto Cassano.Andatevene alle vs case...Ricordatevi che avete promesso pubblicamente di risolvere al+ presto anche la questione del "randagismo" e nn l'avete ancora fatto.Balle Balle!!Lo farete nell'anno "del mai" e nel mese "del poi"????????
 
 
#12 A Breve 2019-06-25 20:45
I mandati Di Medio e Lionetti sembrerebbero due facce della stessa medaglia.
Penoso Lionetti che dal mondo "dei morti" ogni tanto si affaccia sul palcoscenico dei teatranti nella speranza di poter resuscitare con una nuova parte.
Pietosa la Di Medio, in continuo affanno nel difendere il suo operato forse visibile nel "mondo dei morti", ove appunto solo Lionetti può vedere.
Personaggi finalizzati a se stessi che nulla hanno a che fare con i problemi del paese.
La speranza è in Santorsola.
 
 
#11 Alfredo 2019-06-25 19:25
A leggere i commenti siamo alle solite offese e minacce. Chi parla di supposte e chi risponde con vendette per mano della magistratura. In venti anni non è cambiato nulla. Solo vendette personali sfruttando la posizione di potere di amministratore comunale. Campagne elettorali basate sulla falsità e l'ipocrisia con l'unico scopo di fargliela pagare all'avversario politico.
Che beneficio hanno avuto i cittadini da tutto questo?
Vergogna.
 
 
#10 V.L. 2019-06-25 18:55
Così non si va da nessuna parte, alcuni dei suoi assessori devono iniziare a scendere dal piedistallo fare un mea culpa e con umiltà darsi da fare, se ne sono capaci altrimenti chiedessero aiuto di come funziona la giostra.
 
 
#9 Ginetto 2019-06-25 14:24
Sindachessa un consiglio in questi ultimi tre anni ci faccia il piacere di nominare assessori l'ottimo commercialista cassanese che l'ha votata e qualche potere forte quantomeno potrà salvare cassano con questi. Ringrazio anticipatamente a nome di Cassano.
 
 
#8 Poveri noi 2019-06-25 11:59
Maria Pia grazie per averci ricordato che questo paese ha un amministrazione che perdipiù sta facendo qualcosa grazie tante grazie davvero tante +++MODERATO+++
 
 
#7 francesco c. 2019-06-25 10:04
al posto di dire fesserie e dimenticarsi della frase "le scuole da me non avranno più niente", preoccupati dell'assistenza ai disabili e del piano di zona, non solo della piscina vuota.
 
 
#6 Deluso 2019-06-25 09:51
CARA SINDACA, lei mi ha profondamente deluso.... Ha utilizzato gli stessi comportamenti già visti nella sua precedente Amministrazione del 2009....cambiano i personaggi ma il risultato è lo stesso se non molto peggio! Ha continuato a dividere il paese, ad allontanarci dalla vita cittadina, a renderci partecipi.....ha solo fatto le solite divisioni tra cittadini di serie "A" e serie "B".....e tutto ciò è sotto gli occhi di tutti!
 
 
#5 pon 2019-06-25 08:23
Quando la sindaca risponde con questi toni (o meglio fa finta di rispondere perchè non scrive certamente lei) vuol dire che è stata colpita ed affondata.
I lavori alla Scuola Media con una amministrazione efficiente a quest’ora dovevano essere già iniziati (a dirla tutta dovevano essere già finiti se li avessero fatti un anno fa). E possiamo mettere la mano sul fuoco che ammesso inizino questa estate non termineranno prima di Natale con tutti i disagi che possiamo solo immaginare saranno recati.
L’elenco della maestrina (e da chi arriva alltrimenti) è ridicolo. Bimboil: avete pagato l’iscrizione a Città dell’olio visto che si era persa l’abitudine a farlo?
E poi la scuola a via Convento: quello è certamente vero che volete raderla a suolo. Magari ci metterete il busto della maestrina all’entrata, per la gioia dei piccioni.

PS: per Pauluccio, la supposta che avrete voi dalla magistratura ci farà sognare per i prossimi vent'anni come per la Tributaria
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.