Domenica 26 Maggio 2019
   
Text Size

La Di Medio come Di Maio sulla piscina di Grumo

maggioranza febbraio 2019

La maggioranza “X TE” blinda ancora una volta la Sindaca Maria Pia Di Medio e respinge le due mozioni che i Consiglieri di minoranza hanno presentato ieri sera in Consiglio Comunale.

Pur con qualche crepa di troppo – alla seconda votazione la maggioranza ha potuto contare su 8 voti su 12, per via di quattro defezioni – la lista della Sindaca erige attorno alla sua leader un muro invalicabile, nonostante i furibondi attacchi del capogruppo di “Prima Vera Cassano”, Teodoro Santorsola e dei suoi colleghi di opposizione.

La nota positiva è che la Di Medio si è impegnata a far annullare la delibera sulla tanto contestata “piscina di Grumo” che dovrebbe essere costruita con i fondi per i servizi sociali del Piano di Zona: 40mila euro l’anno per 20 anni. Per la Sindaca cassanese, infatti, il primo cittadino di Grumo Appula Michele D’Atri sarebbe andato oltre la semplice idea – tutta di discutere – di promuovere attività a favore di minori e disabili legate al nuoto, impegnando fondi del Piano senza il reale avvallo degli altri Sindaci (Acquaviva, Toritto, Binetto e Sannicandro).

Una “adesione ideale al progetto”, insomma, che si sarebbe  trasformata, grazie ad una non meglio identificata “manina” (come da dimaio memoria) in un voto favorevole in una delibera, che invece per la Di Medio non ci sarebbe mai stato.

Il Consiglio, durato oltre sette ore e mezza, è cominciato con un’ora di ritardo a causa del mancato collegamento per la diretta “streaming”; in apertura dei lavori la Presidente Antonia Gatti ha reso noto che ad un nostro concittadino, Giuseppe Vulpio, classe ’22 è stata assegnata nei giorni scorsi la Medaglia d’onore della Presidenza della Repubblica concessa ai cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti, durante l'ultimo conflitto mondiale e destinati al lavoro coatto per l'economia di guerra. Solo tre pugliesi l’hanno finora ricevuta e solo il nostro concittadino è ancora in vita: dunque un grande onore. Offuscato, però, come ha rivelato Santorsola, dal fatto che a ricevere l’onorificenza, lo scorso 25 gennaio in Prefettura, non c’era alcun componente della Amministrazione cassanese a fianco della famiglia Vulpio.  Che con una lettera inviata al Consiglio, ieri sera, ha ringraziato tutti i componenti della massima assise cittadina per il riconoscimento.

Dopo un’altra ora circa di schermaglie fra le minoranze e la Presidente Gatti, a cui le opposizioni contestano le modalità di inserimento di alcuni punti all’ordine del giorno nei lavori del Consiglio, si è entrati nel vivo dei lavori con la presa d’atto della nomina, da parte della Prefettura del nuovo Revisore unico dei conti nella persona di Gianfranco Montanaro (foto sotto), di Latiano (Br), a cui l’Assemblea ha augurato buon lavoro.

 

Gianfranco Montanaro Revisore dei conti

 

A maggioranza, poi, è stata approvata una piccola modifica al Regolamento di contabilità: scelta contestata dalle minoranze perché comprimono i tempi per presentare proposte sul Documento Unico di Programmazione (che l’Amministrazione non ha ancora approvato, nonostante la scadenza è fissata al 31/07/2018) da parte dei Consiglieri. Che dovrebbero farlo in 15 giorni (anziché 45) e nel pieno del periodo estivo.

Si è passati, quindi, a discutere la prima delle due mozioni presentate dalla minoranza, illustrata da Teodoro Santorsola. Essa verte sulla scelta dell’Amministrazione di costituire un Nucleo di Valutazione, sull’operato dei dipendenti, anziché sull’Organismo indipendente di Valutazione nonché sul fatto di aver prima aperto i termini per fare domanda, poi escluso senza motivo e soprattutto senza alcun appiglio legislativo due nomi eccellenti: Rosella Giorgio, Segretario Generale presso il Comune di Acquaviva e già membro dell’OIV e Domenico Giorgio, già Segretario generale di diverse amministrazioni fra cui la ex Provincia di Bari.

Per la Sindaca il dott. Giorgio è apparso troppo qualificato per il Comune di Cassano: “potrebbe aspirare a ben altri incarichi”, ha detto la Di Medio; mentre per la dott.sa Giorgio la nomina cozzerebbe con il principio di rotazione degli incarichi, che però – ha ribadito Santorsola – non c’entra nulla con l’OIV.

Il sospetto, nient’affatto celato, dei Consiglieri di opposizione è che si siano voluto nominare componenti più “malleabili” da parte dell’Amministrazione per favorire con le premialità questo o quel Dirigente più fedele. Ipotesi smentita dalla Sindaca e dall’Assessora Annamaria Caprio che ha la delega alla organizzazione del personale.

La mozione è dunque stata respinta con 9 no e 5 sì.

La seconda mozione riguardava, come detto, il progetto di costruzione di una piscina a Grumo Appula, con i soldi del Piano di Zona.

Teodoro Santorsola ha presentato una lunga e dettagliata relazione, ricca anche di documenti inediti (qualcuno dei quali pare non sia mai arrivata all’attenzione di alcuni Consiglieri di maggioranza…) che dimostrano come su quell’atto c’era il pieno assenso della Di Medio, così come, fra l’altro, lei stessa ammetteva in risposta ad una interpellanza delle minoranze e smentendo, però, quanto detto in Consiglio lo scorso ottobre (“quella delibera non conta niente….”.).

La mozione della minoranza chiedeva alla Di Medio di ritirare la firma dall’atto deliberativo del Piano di Zona e di far annullare, di conseguenza, tutti gli atti conseguenti in modo tale che il Coune di Cassano si sfili da ogni progettazione in merito alla struttura sportiva.

Alla mozione, la maggioranza, per bocca del vice-Sindaco Angelo Giustino ha contrapposto una “dichiarazione” con la quale si sottolinea che nessuna firma è mai stata posta dalla Di Medio su quell’atto e che lo stesso è andato oltre le intenzioni della stessa Sindaca e di altri amministratori presenti nella riunione del 2 agosto 2018.

Chi ha inserito, dunque, quella volontà della Di Medio di procedere con il “project financing” sulla piscina? E perché non si è subito bloccato il Sindaco D’Atri sulla volontà di andare avanti con la progettazione, con i soldi del Piano di Zona?

La Sindaca cassanese ha fatto intendere che vi erano equilibri da mantenere, buoni rapporti  fra istituzioni all’interno dell’Ufficio di Piano di cui Grumo è capofila ma a questo punto “siamo pronti anche al Commissariamento – ha detto la Di Medio – perché le cose che ho sentito non mi sono piaciute e temo che si potrebbero essere problemi nei prossimi mesi”.

Una sorta di ripicca, cioè, da parte del Comune capofila che potrebbe anche bloccare ogni progetto per le fasce deboli della popolazione? Vedremo.

La mozione, comunque, è stata respinta con 8 no (assenti Pasquale Campanale, Francesco Cavalluzzi, Filippo Panzarea e Francesca Marsico) e 4 sì delle opposizioni (assente Linda Catucci).

L’ultimo punto all’ordine del giorno (Interrogazioni e interpellanze) è stata rinviato ad altra data.

 

minoranza febbraio 2019

Commenti  

 
#22 5 stalle 2019-02-26 14:53
Ho dato una lettura al verbale della seduta di Consiglio Comunale riguardante la costruzione della piscina a Grumo.
Le dichiarazioni della Di Medio sono da ridere, ma io a pensare di essere rappresentata da codesta signora ho pianto. Credetemi è imbarazzante constatare l'abilità nello smentire se stessa. Anzi, è rivoltante.
 
 
#21 per chi? 2019-02-19 15:16
Qui si tratta di capire se l'Ente o organo denominato "Piano di Zona", che agisce indubbiamente con i poteri di un Ente Pubblico, oserei dire come le ex comunità montane, è legittimato a compiere investimenti a carico di tutti i comuni che vi partecipano, ma che a beneficiarne è solamente uno, appunto quello di Grumo?
Cioè chiedo, quando questo ente non ci sarà più, la proprietà della piscina rimane al 100% del Comune di Grumo, oppure in quota parte i proprietari sono tutti i comuni che hanno partecipato al finanziamento?
Questo in definitiva si tratta di capire. Perché è evidente che un immobile come la piscina, realizzato su un territorio altrui, esige una risposta: quale interesse per la comunità cassanese ha ritenuto di salvaguardare la nostra Sindaca Di Medio, facendo spendere soldi ai contribuenti cassanesi per una piscina che sarà alla fine dei conti di proprietà del comune di Grumo?
Questo è il punto!

Cui prodest?
Per chi lo hai fatto Di Medio, XTE?
 
 
#20 alfredo g. 2019-02-18 12:49
Allora non avete capito con chi avete a che fare? Tra chi se ne frega e chi manda i propri figli a scuola fuori, non ci sarà nessuno che prenderà di petto la situazione.
Imparate a votare, pecoroniiiiiii.
 
 
#19 Per redazione 2019-02-17 13:46
Per favore scrivete anche di quanto relazionato da Del Re per il grave problema causato da comune/scuola sull' argomento libri di testo alla scuola media. I ragazzi sono il futuro del paese e la sindaca, non avendo ancora dato una risposta ai cittadini, ha dimostrato ancora una volta di essere arrogante e non curante delle esigenze dei cittadini. Si faccia un esame di coscienza e si sbrighi a spiegare ai cittadini ed ai genitori su quali sono le linee guida della sua giunta poiché si configura la violazione del diritto allo studio... il prossimo passo sarà Carabinieri e Striscia la Notizia. Occhio.
 
 
#18 Falvella 2019-02-17 13:31
Ho sempre saputo che si assumono i migliori Adesso so che non è così. Se il dott. Giorgio ha fatto domanda significa che era disponibile per quel ruolo
 
 
#17 Fdg 2019-02-17 13:03
Per glang non e il giornale che attacca la povera di media dal ciuffo blu ma e il popolo che la invita ad andare a quel paese a lei e alla sua squadra di mediocri
 
 
#16 francesco c. 2019-02-17 12:38
altro che armata brancaleone, questi li battono tutti. Imbarazzante.
 
 
#15 renato t. 2019-02-17 12:34
falsa e traditrice, falsa falsa e falsa.
 
 
#14 Filippo M. 2019-02-17 11:43
+++ pensate a dotare il paese di almeno un DAE e non discutete di +++

+++ sindaco lei é un medico????????
 
 
#13 Lucio 2019-02-17 09:48
I componenti prescelti amici degli amici. Nucleo di valutazione controllato e blindato.
 
 
#12 Glang 2019-02-17 01:10
Questo giornale attacca la Di Medio! Perché?
 
 
#11 Rocco ant 2019-02-16 22:51
La di medio in confusione totale trascinata nel baratro da personaggi inesperti e da personaggioni grandi manovratori di disfattismo.
 
 
#10 66667 2019-02-16 22:31
Cassano quindi nell organismo di valutazione avrà gente non titolata.
Che vergogna.
Ma chi sono questi personaggi ?
 
 
#9 ma state ancora la 2019-02-16 20:51
...QUESTA È LA PROVA SCCHIACCIANTE DEL PERCHÉ C’E’ COSÌ TNTO DEGRADO ))))(((((ma se vene andate a casa e facciamo una colletta per il vostro stipependio noo
 
 
#8 AngeloT 2019-02-16 20:34
Ma a la daver?
Sindaco ma come fai a scartare uno perché troppo bravo? Ma lo sai che dice la costituzione per i posti di lavoro nel settore pubblico? Siamo alla barzelletta
 
 
#7 BaccoTabaccoVenere 2019-02-16 20:28
Sindaco, mi pare che tu hai preso una brutta china, sei sulla stessa strada di lionetti ... dici una sciocchezza dietro l'altra, E soprattutto non fai proprio nulla. Ti ricordo le emergenze: strade, programmazione, Casa bianca, Maugeri, ... ormai anche cinema Vittoria, ... macchina comunale a pezzi, decoro della città, museo civico, canile, servizi sociali, vigili urbani disintegrato e allo sbando, contenzioso con rischio pendenze milionarie, pulizia intorno alla città dato che vi sono rifiuti dappertutto (si veda area ex preventorio), estate Cassanese (quello dello scorso anno da dimenticare), un bilancio in disordine ... altro che la piscina a Grumo. stai seguendo la stessa strada del tuo predecessore, quello doveva stare attento all'ingegneruccio, tu stai attenta all'avvocaticchio ...
 
 
#6 Lucio 2019-02-16 19:23
La di medio cerca mediocri. Ora capiamo la distruzione che stanno effettuando fra i dipendenti. AVANTI I MEDIOCRI. Bretelle e caffè Boschetti.
 
 
#5 Assurdissimo 2019-02-16 17:50
Anche la dimedio è troppo brava e sprecata per questo paese.
 
 
#4 memes 2019-02-16 17:45
Ricordo a tutti che un sindaco al suo insediamento si presta ad un giuramento. Così ieri, come in altre circostanze recenti, si è bestemmiato in Chiesa. Non c’è altro da aggiungere.
 
 
#3 Nullità 2019-02-16 15:21
1) A questo punto perché la Di Medio non denuncia chi ha materialmente redatto la delibera visto che asserisce di non aver espresso alcun voto?
Sempre più allibito
2) Cassano primo paese al mondo che esclude un candidato perché troppo bravo! Ma ci siete o ci fate?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI