Giovedì 18 Luglio 2019
   
Text Size

Interpellanza delle minoranze sul Nucleo di Valutazione del Comune

sindaco di medio grande

Il Comune ha emanato, a settembre 2018, un bando per selezionare professionisti da nominare nel Nucleo di Valutazione.

Pervengono diverse domande e, quando pare che tutto sia pronto "ecco il colpo di scena, l’ennesimo della Di Medio!", scrivo i cinqie Consiglieri comunali di opposizione in una nota che accompagna una interpellanza. 

"All'improvviso, infatti, vengono riaperti i termini SENZA ALCUNA MOTIVAZIONE - spiega la nota - Subito dopo arrivano altre domande e, guarda caso è  proprio fra queste “nuove domande” che vengono scelti due componenti di cui uno nominato pure Presidente. Che formidabile e infallibile intuito quello della Di Medio!   Nucleo che, fra le altre stranezze, NON ha al proprio interno nemmeno una donna! 
 
"Insomma: abbiamo una Sindaca sessista e intuitiva. Molto!"

 

Di seguito, il testo della interpellanza.

 

                                                                      

Interpellanza: Nucleo di Valutazione

Premesso:

il Comune di Cassano aveva incardinato l'O.I.V. che Lei ha voluto sostituire con il Nucleo di Valutazione

Con Avviso del 18 ottobre u.s. Lei, senza alcuna motivazione, ha riaperto i termini del precedente avviso del 28 settembre quasi a voler favorire la partecipazione di qualcuno- poi nominato da Lei nel Nucleo di Valutazione- che non aveva fatto in tempo a partecipare nei termini del primo Avviso

Nel Decreto di nomina n° 38 del 7 novembre Lei giustifica l'impossibilità ad assicurare l'equilibrio di genere per la circostanza che l'unica candidata di sesso femminile, avendo ricoperto il ruolo di componente/presidente dell'O.I.V. per due mandati, non poteva essere nominata

Va considerato:

che il Regolamento che disciplina il Nucleo di Valutazione approvato con DGC n° 20 del 19/02/2018, prevede che i componenti del Nucleo devono essere scelti tra scelti "tra soggetti con competenze in tecniche di misurazione e valutazione della performance e del personale delle pubbliche amministrazioni, nonché sul controllo di gestione, come meglio specificato nel successivo art. 3"

L'art. 5 del suddetto Regolamento, nel disciplinare le procedure di nomina, pur ammettendo la non necessità di procedure comparative e la discrezionalità del Sindaco nella scelta dei componenti del Nucleo di Valutazione secondo il criterio dell'intuitu personae, comunque richiama l'obbligo del Sindaco a scegliere tra i candidati che abbiano i requisiti dell'art. 3 del predetto Regolamento ovvero "tra soggetti con competenze in tecniche di misurazione e valutazione della performance e del personale delle pubbliche amministrazioni, nonché sul controllo di gestione"

Va rilevao che:

per la dott.ssa Giorgio, partecipante all'avviso, non è da intravedersi alcuna incompatibilità con la precedente esperienza nell'O.I.V. trattandosi di due organismi diversi e di possibilità alla nomina non esclusa dal Regolamento del Nucleo di Valutazione nè da norme superiori

agli scriventi non risulta che tra i nominati vi siano soggetti con competenze in tecniche di misurazione e valutazione della performance e del personale delle pubbliche amministrazioni, nonché sul controllo di gestione"

Tutto ciò premesso e considerato, interpelliamo il SINDACO per comprendere:

1. se l'O.I.V. sia stato sostituito dal Nucleo di Valutazione per avere mani libere nella scelta dei prediletti in quanto l'intuitu personae nella scelta dei componenti dell'O.I.V. è comunque limitata agli iscitti nell'elenco nazionale di cui al Decreto Ministeriale del 2 dicembre 2016 tanto che tra i nominati nel Nucleo di Valutazione, in tutto o in parte degli stessi, non è dato rilevare l'inserimento nell'elenco suddetto

2. da quali norme ha derivato l'incompatibilità della dott.ssa Giorgio tanto da impedire l'equilibrio di genere?

e per conoscere:

1. pur nel rispetto del Suo "intuitu" ed in forma anonima indicando i nominati con le lettere A, B e C senza alcuna corrispondenza con i nominativi degli stessi, quali competenze ciascuno di loro possiede in tecniche di misurazione e valutazione della performance e del personale delle pubbliche amministrazioni, nonché sul controllo di gestione

I Consiglieri Comunali

Teodoro Santorsola
Amedeo Venezia
Angela Catucci
Ignazio Zullo
Davide Del Re

 

Commenti  

 
#7 Disoccupato 2018-11-25 02:03
Scandalosi....la meritocrazia è alla base di tutte le scelte, e voi non meritate di governare il nostro paese
 
 
#6 Misura 2018-11-24 11:39
Giusto. La Giorgio a vita! Forever...
 
 
#5 carmelo 2018-11-23 15:01
E dove sta la novità? Chiunque va fa sempre i caxxi propri, solo che questi sono peggio di tutti gli altri.
 
 
#4 Pinuccio h 2018-11-23 14:33
Perché prima voi delle minoranze come li avete nominati quando governevate?
Hi hi hi
Stesso criterio
 
 
#3 Mimmo g 2018-11-23 13:37
Non capisco, nulla di nuovo, funzione ovunque così, anche nelle aziende, lavora il figlio di, al magazzino il fratello di e via dicendo. Chi non conosce o non è parente è senza lavoro.
 
 
#2 Addolorata 2018-11-23 13:04
Ma basta ,ma le regole dove sono ,nessuno che assume una posizione...è una vergogna.
 
 
#1 francesco c. 2018-11-23 12:44
Amici, amici, amici e poi amici. E non sono quelli della Defilippi. Siete solamente imbarazzanti.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.