Lunedì 17 Dicembre 2018
   
Text Size

Le minoranze, "Totò vendeva la Fontana di Trevi, la Di Medio….."

totò

Dai cinque Consiglieri Comunali di opposizione riceviamo e pubblichiamo.

 

Nel Consiglio Comunale del 26 ottobre scorso la Sindaca Di Medio, in merito alla sua firma sulla piscina a Grumo messa nel giorno della nostra festa patronale così rispondeva a Santorsola: "Quindi questo atto fu fatto in un momento particolare, ma è stato completamente abbandonato perché non è così che deve essere fatto. Non è così che deve essere fatto, c’è un’altra realtà che deve essere presa in considerazione. Quindi sicuramente non va avanti quell’atto perché non ha possibilità di sussistere.  "

In realtà:

il Comune di Grumo, con DGC n° 154 del 05/11/2018, smentendo le parole del Sindaco Di Medio pronunciate nella sacralità del Consiglio Comunale, procede con il Project Financing riformulando il Piano Economico Finanziario con l'utilizzo della somma di €. 40.000,00/annui per 20 anni a partire dal 2020 decisa dai Sindaci ivi compreso il Sindaco Di Medio tenuti ad attuare il Piano di Zona valevole per il triennio 2018-2020

Totò, quando in un celebre film vendeva la Fontana di Trevi ad un americano, ha lasciato un buon insegnamento ai posteri divenuti Sindaci. Infatti, il Sindaco Di Medio, nel giorno della Festa Patronale, acquista prestazioni sportive ( non in linea con le finalità dei Piani di Zona) per 20 anni dal 2020 al 2040 pur essendo deputata ad amministrare i soldi utili a dare assistenza alle persone fragili nel periodo 2018-2020. Solo che la parte di Totò la fa il Sindaco di Grumo e la parte dell'americano abbindolato la fa il nostro Sindaco seppure in buona compagnia. Purtroppo!

Speravamo in un ravvedimento operoso ma, si sa che la sincerità non trova buon alloggio nel nostro Sindaco e per questo depositiamo allegata interpellanza.                                                                                                                                    

Al SigSindaco

                                                                                             SEDE

Interpellanza: Piano di Zona ambito Grumo Appula-project financing per piscina sportiva

Premesso:

con DGR 2324 del 28/12/2017 è stato approvato il IV PIANO REGIONALE DELLE POLITICHE SOCIALI2017/2020 da attuarsi tramite il Piano di Zona a cura dell'Organo di Governo  istituzionale di cui fanno parte i Sindaci dei Comuni ricompresi nell'ambito distrettuale e il Direttore Generale dell'ASL territorialmente competente ai fini dell'integrazione socio-sanitaria.

Il Piano assegna all'ambito Grumo Appula, Toritto, Sannicandro di Bari, Binetto, Cassano delle Murge e Acquaviva delle Fonti per la prima annualità del triennio 2018/2020 euro 719.918,40  ai quali si aggiungono le risorse proprie da bilancio di ciascun Comune aderente all'ambito e le risorse della ASL occorrenti per le attività di integrazione sanitaria per attuare gli indirizzi politici di sostegno alla fragilità.

Le risorse assegnate sono funzionali al raggiungimento dei seguenti obbiettivi tematici:

a)Promuovere e sostenere la prima infanzia, i minori e le famiglie

b) Contrastare le povertà con percorsi di inclusione attiva

c) Promuovere la cultura dell’accoglienza e potenziare il+welfare d’accesso

d) Promuovere e assicurare la presa in carico delle disabilità e delle non autosufficienze

e)Prevenire e contrastare il maltrattamento e la violenza

Il tutto ovviamente in continuità e in miglioramento/potenziamento dei risultati raggiunti in attuazione del precedente Piano Regionale delle Politiche Sociali.

Va rilevato che:

La fantasia di certi amministratori locali certe volte è davvero senza confini. E’ il caso, ad esempio, del Sindaco di Grumo Appula comune capofila il quale,   con Delibera di Consiglio Comunale di Grumo n° 280 del 25/10/2013 si impegna a partire dal 2020 e per 20 anni a finanziare un project financing finalizzato alla realizzazione di un centro sportivo con piscina coperta climatizzata con €. 79.300,00/annui

Fin qui nulla da obiettare se non per quanto accade in data 02/08/2018 ( data in cui ricorre la nostra Festa Patronale) poichè in quella data viene adottata la Delibera n° 18 del Coordinamento dell'Ufficio di Piano con la quale i Sindaci dei Comuni dell'ambito ivi compreso il Sindaco Di Medio ( assente Acquaviva delle Fonti e il Direttore Generale dell'ASL) assumono l'impegno di dare copertura di spesa al project financing con €. 40.000,00/annui per 20 anni a partire dal 2020 da attingere alle risorse del Piano di Zona con l'asserito scopo di riservare un budget di servizi socio-assistenziali per favorire l'accesso alla realizzanda piscina di persone fragili, associazioni sportive e istituti scolastici

Va considerato:

che nel Comune di Toritto, distante da Grumo Appula non più di 3-4 KM., nell'ambito del presidio poliambulatoriale ASL è presente una piscina riabilitativa per disabili

che nei Comuni dell'ambito sono funzionanti piscine ad uso natatorio anche coperte e climatizzate con le quali, ammesso che la pratica sportiva rientri negli obbiettivi e nelle finalità dei Piani di Zona, si potrebbero stipulare convenzioni in ciascun Comune

che i Sindaci attualmente in carica costituenti il Coordinamento dell'Ufficio di Piano  hanno il compito di attuare gli interventi del Piano di Zona per il triennio 2018-2020  mentre con la Delibera n 18 del 02/08/2018 si assume una decisione che riguarda il periodo 2020-2040

la durata dell'impegno di acquisizione del budget-ricordiamo 20 anni a partire dal 2020- è inconciliabile con la programmazione triennale delle politiche socio-assistenziali dei Piani di Zona e con la certezza che fino al 2040 dette politiche non vengano modificate strutturalmente, funzionalmente, organizzativamente ed economicamente ed è inconciliabile con gli obbiettivi, le finalità e le priorità d’intervento dei Piani di Zona

Va rilevato che:

nel Consiglio Comunale del 26 ottobre u.s. , a seguito di contestazione di quell'atto da parte del Consigliere Santorsola il Sindaco Di Medio (vedasi stenotipia) ebbe a dire: "Quindi questo atto fu fatto in un momento particolare, ma è stato completamente abbandonato perché non è così che deve essere fatto. Non è così che deve essere fatto, c’è un’altra realtà che deve essere presa in considerazione. Quindi sicuramente non va avanti quell’atto perché non ha possibilità di sussistere.  "

In realtà:

il Comune di Grumo, con DGC n° 154 del 05/11/2018, smentendo le parole del Sindaco Di Medio pronunciate nella sacralità del Consiglio Comunale, procede con il Project Financing riformulando il Piano Economico Finanziario con l'utilizzo della somma di €. 40.000,00/annui per 20 anni a partire dal 2020 decisa dai Sindaci ivi compreso il Sindaco Di Medio tenuti ad attuare il Piano di Zona valevole per il triennio 2018-2020

Si comprenderà bene come:

Totò, quando in un celebre film vendeva la Fontana di Trevi ad un americano, ha lasciato un buon insegnamento ai posteri divenuti Sindaci. Infatti, il Sindaco Di Medio, nel giorno della Festa Patronale, acquista prestazioni sportive ( non in linea con le finalità dei Piani di Zona) per 20 anni dal 2020 al 2040 pur essendo deputata ad amministrare i soldi utili a dare assistenza alle persone fragili nel periodo 2018-2020. Solo che la parte di Totò la fa il Sindaco di Grumo e la parte dell'americano abbindolato la fa il nostro Sindaco seppure in buona compagnia. Purtroppo!

Tutto ciò premesso e considerato, interpelliamo il SINDACO per comprendere:

1. se la Delibera n° 18 del 2/08/2018 del Coordinamento dell'Ufficio di Piano da lei sottoscritta è in linea con le direttive e con gli obbiettivi, le finalità e le priorità d’intervento assunti nel PIANO REGIONALE DELLE POLITICHE SOCIALI2017/2020;

2. se, nel firmarla, ha ritenuto legittimo impegnare, anche sostituendosi ai Sindaci che la susseguiranno nei prossimi 20 anni, €. 40.000,00/annui per 20 anni fino al 2040 sulle rimesse regionali finalizzate ad attuare gli interventi del predetto PIANO REGIONALE DELLE POLITICHE SOCIALI2017/2020 per garantire un project financing di natura sportiva

3. se, nel firmarla, ha ritenuto che le politiche sociali regionali si svilupperanno con le attuali modalità fino al 2040 in modo tale da garantire che, ove sia legittimo, si realizzi la copertura di spesa per tutti i 20 anni previsti per il project financing

4. perchè non si è battuta perchè venga utilizzata la piscina riabilitativa molto più funzionale per i disabili esistente nel Comune di Toritto, distante da Grumo Appula non più di 3-4 KM., nell'ambito del presidio poliambulatoriale ASL

5. se, ove mai ritenga che le finalità sottese dalla Delibera 28/2018 dell'ambito siano in linea con gli obbiettivi del PIANO REGIONALE DELLE POLITICHE SOCIALI2017/2020, perché per finalità sportive non si considera più utile utilizzare le piscine esistenti nei Comuni dell'ambito attraverso accordi e convenzioni con i gestori anche mediante valutazione comparativa sull'economicità e sul rapporto costo/benefici e costo/efficacia piuttosto che impegnare le risorse dei Piani di Zona per 20 anni?

6. in considerazione di quanto detto in Consiglio Comunale nella seduta del 26 ottobre u.s.(Quindi sicuramente non va avanti quell’atto perché non ha possibilità di sussistere.  ") , quali iniziative intende assumere per rendere effettivamente nulla la Sua firma?

                                                                                                              I Consiglieri Comunali

                                                                                              Linda Catucci

                                                                                              Davide Del Re

                                                                                              Teodoro Santorsola

                                                                                              Amedeo Venezia

                                                                                              Ignazio Zullo

 

 

Commenti  

 
#11 Boh! 2018-11-16 13:45
A questo punto bisogna temere il peggio. Ma non è che questa vende il comune di Cassano alla Germania, visto il gemellaggio con il sindaco cassanese che è li?
Opposizione apriamo gli occhi, che questi i soldi da qualche parte li devono recuperare.
:D
 
 
#10 decurtis 2018-11-16 13:27
seghè?????
 
 
#9 Per decurtis 2018-11-16 09:27
Senta, (come disse il vigile a Totò nel celebre film) se volete mandare "l' americana" al manicomio vi accompagno io! :)
 
 
#8 x mah. 2018-11-16 09:11
la risposta è nooooooooo.
 
 
#7 Mah! 2018-11-16 08:35
Se le cose stanno come dice l'opposizione mi chiedo: è possibile che trattasi di mancanza di capacità di intendere e di volere? Cioè, questa tizia ha le capacità minime necessarie per poter amministrare? Quelle di saper intendere cose è scritto in un atto e di esprimere con la propria firma un assenso o dissenso?
 
 
#6 decurtis 2018-11-16 08:07
noio, volevon savuaer, l'indiriss per mandar dove dobbiamo mandar l'americana?
 
 
#5 festa patronale 2018-11-16 07:26
Sindaco, nel giorno della Madonna degli Angeli nan t ptv staj a cast? Onoravi la nostra protettrice, non ti facevi fregare dal furbastro e non facevi danni
 
 
#4 Battisti 2018-11-15 18:56
E cassano cosa ci facciamo con il piano di zona?niente idee????Lo mandiamo a benedire!!!I cittadini che ne avrebbero diritto?Niente fanno??È così cassano tornerà indietro!!
 
 
#3 voto 3 2018-11-15 16:30
E' chiaro ed evidente che ci abbiamo. una amministrazione che va contro gli interessi del paese. E' una vendetta.
 
 
#2 pentapentito 2018-11-15 15:24
Siete una barzelletta. Adesso capisco la fuga della calzetta. Furbacchiona!!
 
 
#1 francesco c. 2018-11-15 15:21
Non c'è limite al peggio, ma francamente mi sembra che questa le batte tutte. Cioè, pur sapendo di poter amministrare le risorse del piano di zona fino al 2020, la sindaca si impegna fino al 2040.
Allora è vero che non può rappresentarci.
Spero in una secca smentita, altrimenti si deve fermare, ha già fatto molti danni al paese.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI