Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Liceo, il Pd incontra la Di Medio: ecco cosa si sono detti

pd cassano targa

Si è tenuto ieri l’incontro fra il Partito Democratico cassanese e la Sindaca Maria Pia Di Medio sulla presunta perdita di autonomia dell’I.I.S.S. “Leonardo da Vinci” di Cassano, incontro voluto dal Circolo cittadino del Pd che non poche polemiche ha suscitato in questi giorni dopo la presa di posizione da parte della stessa Dirigente del Liceo, Daniela Caponio.

Il Pd, dando la colpa di questi “distinguo” alla stampa ed al web, è andato avanti sulla sua decisione ed ha incontrato la Di Medio.

“Abbiamo ritenuto necessario il confronto con il primo cittadino – si legge in una nota diffusa sui social -  in quanto massimo esponente della nostra comunità, figura che per sua natura è deputata ad ascoltare le istanze del territorio ed Ente preposto ad esprimere parere sull’attivazione di nuovi indirizzi. 

Anche per rispetto per quello che la scuola rappresenta, un ambiente di crescita e confronto dei cittadini di domani, abbiamo ritenuto che l’interlocutore politico più idoneo fosse il Sindaco e non il Liceo, e che proprio il primo cittadino potesse poi assumere il ruolo di interfaccia rispetto a quanto le realtà sociali e politiche gli riportano”.

Si è subito convenuto che un tema così importante debba vedere tutti impegnati alla salvaguardia di questa eccellenza tralasciando le appartenenze politiche ed avendo come unico scopo l’interesse della collettività. Per questo il Partito Democratico ha espresso la propria disponibilità, ricambiata anche dal Sindaco, ad una piena collaborazione in questa direzione”.

Così prosegue il Comunicato: “dopo una analisi della situazione attuale e dei possibili scenari si è discusso su alcune proposte che andranno verificate con la Dirigenza del Liceo e delle quali il Sindaco si farà portavoce.

Intento comune è quello di una visione che miri a rendere il nostro Liceo più appetibile e qualificato, che si sviluppi attraverso un rilancio, evitando soluzioni di breve termine che sposterebbero il problema solo di qualche anno.

Il Partito Democratico da lungo tempo sta lavorando portando all’attenzione della Città Metropolitana la situazione del Liceo, in un territorio che nel recente passato ha già visto perdere pezzi importanti della propria storia e del proprio tessuto sociale ed economico. Credendo fortemente e fermamente nell’importanza della presenza del Liceo a Cassano vogliamo continuare a sostenerlo perché anche le future generazioni possano godere di questa ricchezza culturale che si è costruita nel tempo con il lavoro e sacrificio di tanti”.

“Indipendentemente dalle strumentalizzazioni politiche, dalle manipolazioni comunicative della stampa e del Web – prosegue la nota -  abbiamo ribadito che affrontare i problemi sia più importante del far finta che questi non esistano, si è convenuto quindi, con il pieno appoggio del Sindaco che un azione comune di sensibilizzazione trasversale tra politica, amministrazione e società civile sia a questo punto necessaria. Anche per questo a breve organizzeremo un incontro con i cittadini per iniziare un percorso condiviso. Al termine dell’incontro abbiamo inoltre chiesto chiarimenti sulle tempistiche della ristrutturazione della scuola media. Il Sindaco ha assicurato che tutto procede nel rispetto del crono programma preventivato e che il tutto si svolgerà nella regolarità dei tempi previsti”.

Si parla della scuola, quindi, in assenza di chi la scuola la vive e la fa giorno per giorno: e questa non è manipolazione della stampa ma la pura verità.

 

Commenti  

 
#22 Amedeo Venezia 2018-10-20 16:37
Ringrazio l'amico Franco Giustino e le cortesi persone che hanno espresso parole di encomio nei miei riguardi. Non ritengo di meritare tanto. Personalmente cerco di contribuire, con i grandi limiti che ho, di fornire un mio piccolo contributo alla crescita della mia comunità.
 
 
#21 Uno qualunque 2018-10-20 12:22
Mi unisco alle parole del Dott. Giustino nella stima per il Dott. Venezia.
Sono persone entrambe che hanno la massima considerazione nel paese e Il dott. Venezia è persona seria e disponibile anche come medico.
Per quanto riguarda il problema liceo non vorrei che perdessimo anche questo luogo prestigioso. Sento da tempo molte lamentele sulla attuale gestione, su alunni e famiglie scoraggiate, su professori e dipendenti demotivati. Per favore si agisca prima che sia troppo tardi. Si può richiamare al prof.ssa Gesmundo?
 
 
#20 antonio c. 2018-10-20 10:22
Adesso il problema del liceo di Cassano sembra che sia il dott. Venezia, ma stiamo scherzando?

Tutti i professori sanno che quando la Caponio terminerà il suo mandato, il liceo sarà accorpato ad una scuola di un paese vicino, volenti o nolenti, 10 alunni in più o 10 alunni in meno.

Ha ragione Diavolicchio, per anni ed anni professori e dirigenti hanno ignorato la questione che probabilmente doveva essere posta subito dopo aver perso l'utenza di Santeramo.

Oggi l'unica possibilità è che la politica locale si dia una mossa (ne è capace?) e chieda con forza che, per il momento, non si tocchi nulla visto che a Cassano c'è già un istituto sovradimensionato (asilo, elementare, media). Ma nel frattempo nel liceo devono svegliarsi (saranno capaci?) e prendere esempio da quello che fanno altri licei della provincia, basta vedere il Salvemini della Gesmundo (sarà un caso?).
 
 
#19 Diavolicchio 2018-10-20 08:29
Ma se professori, collegio dei docenti e consiglio di istituto hanno dormito finora, cosa vi aspettate?
Sono totalmente sclerotizzati, qualche anno fa hanno avuto la possibilità di creare un canale diretto tra le classi in uscita dalla scuola media e la loro scuola; hanno preferito cullarsi nei loro metodi, frustrando gli studenti che avevano creduto alle loro promesse.
Cosa ti hanno fatto? In un territorio strapieno di istituti tecnici si sono inventati un ulteriore istituto tecnico sapendo di non possedere ne le strutture (laboratori) ne la mentalità occorrente.
Adesso l’unica possibilità è quella di finire nelle mani di un dirigente energico, meglio se UNA dirigente a caso, che rivolti la scuola come un calzino, ad iniziare dai professori.
 
 
#18 Franco Giustino 2018-10-20 08:15
Mi spiace vedere una persona come Amedeo Venezia sotto il tiro di cecchini. Si può dissentire dalla sua linea politica (ci mancherebbe altro!) ma non dal fatto che sia una delle persone più chiare e più ligie al proprio dovere, professionale e civico, che abbiamo nella comunità e che la sua condotta sia sempre coerente e partecipe dei problemi. Per favore non si metta il letame nel ventilatore e si eviti di diffondere disdoro su persone pulite e intellettualmente libere.
 
 
#17 Amedeo Venezia. 2018-10-19 16:26
Sig. Mizzica e Lei che fa? Scrive a vanvera senza conoscere la questione? Peraltro, da vile, non firmandosi. La questione "Liceo" è stata una iniziativa avanzata dagli amici del PD (che ha un proprio segretario ed esponenti, a mio modesto avviso, validi)della quale sono stato informato quando era già tutto organizzato. Vorrei far presente ai tanti soloni anonimi che scrivono e giudicano, che il personale "dovere" istituzionale di consigliere comunale è primariamente quello di rappresentare i cittadini indipendentemente dall'appartenenza partitica. Il gruppo del Partito Democratico di Cassano ha i suoi rappresentanti e non necessita di un "padrino". Se poi si vuole necessariamente attaccare una persona ritengo sia buona regola civile avere il coraggio di firmare quello che si scrive (è la base della civiltà) .
 
 
#16 Matteo66 2018-10-19 12:17
Tutti a trovare scuse nella pubblica amministrazione affinché non si faccia il proprio dovere.
 
 
#15 Mizzica 2018-10-19 11:00
Venezia che fa ? Si arrampica sugli specchi?
Abbiamo capito.
 
 
#14 Amedeo Venezia 2018-10-19 08:07
Egr. Sig. Ex PD, quando si vuole fare la morale agli altri, bisogna prima conoscere bene le motivazioni e poi imparare a firmarsi. Talvolta ci sono anche problemi personali e di salute. Io sono stato informato dell'incontro due giorni prima e, quindi, non è sempre possibile organizzarsi. Comunque se vuole maggiori spiegazioni, mi incontri e, guardandosi in faccia, forse si possono dirimere i dubbi. Amedeo Venezia.
 
 
#13 Ex pd 2018-10-18 20:58
Signor Venezia quando si fa il consigliere comunale viene prima il bene comune e il ruolo che lei svolge e dopo gli impegni lavorativi perdendo purtroppo anche la giornata lavorativa/retribuita.
Apprendo da lei che aveva altri impegni.
Bene l incontro con il sindaco si poteva fare anche in altro orario.
Questo è il dato reale.
Buon lavoro
 
 
#12 Noe 2018-10-18 18:42
E di chi discredita il Liceo di Cassano ne vogliamo parlare? Chi ha il dente avvelenato per motivi personali e rema contro, facendo campagna elettorale per non far iscrivere i ragazzi a questa scuola... nessuno ne parla?
 
 
#11 Venezia Amedeo 2018-10-18 17:47
Egr. Sig. Ex PD, probabilmente una persona, che non vive di chiacchere, potrebbe avere impegni lavorativi o personali talvolta i
mprocrastinabili. Invece di sparlare delle persone impari a firmarsi e, di conseguenza, a prendersi la responsabilità di quello che scrive, altrimenti dimostra di essere Lei a dire chiacchere.
 
 
#10 Ex pd 2018-10-18 17:03
Venezia ma quali motivi contingenti ?
Lavori operativamente x Cassano non con le chiacchiere
 
 
#9 peppes 2018-10-18 13:39
Un incontro fra fantasmi. Halloween è vicina.
 
 
#8 chiacchieremorte 2018-10-18 11:56
Si legge nel comunicato: "Il Partito Democratico da lungo tempo sta lavorando portando all’attenzione della Città Metropolitana la situazione del Liceo". Bene! Ora il PD ci vuole dire il risultato di questo lungo tempo di lavoro? Saranno sicuramente stremati, madidi di sudore e con la schiena rotta. Ma che vi siete detti con il vostro De Caro? Che vi dite con il vostro Emiliano? Boh!
 
 
#7 Marg 2018-10-18 11:51
E la Sindaca, prima che Voi cominciaste a chiacchierare, non Vi ha detto che dovete correggere l'insegna della sede del Vostro Partito ? Sappiate che questo Comune si chiama "Cassano delle Murge" e non "Cassano Murge".......
 
 
#6 ex pdiota 2018-10-18 11:20
ma non si erano estinti?
 
 
#5 X redazione 2018-10-18 10:53
Caro redattore non c’è nessun “disguido” se mai una cattiva interpretazione, del reale motivo dell’incontro fissato con il sindaco
Se dopo lei ritiene che “solo” 13 alunni in più,possa aver risolto il problema del rischio accorpamento,io ritengo sia solo un rinviare il problema
Lei si chiede ancora,come mai la preside non sia stata interpellata in maniera preventiva,credo che in questo comunicato sia chiarissima la motivazione, senza per forza arzigogolare una libera interpretazione dei fatti.
 
 
#4 Amedeo Venezia 2018-10-18 09:10
Gentile X Redazione, al fine di dirimere i Suoi dubbi Le rendo noto che il sottoscritto è iscritto al PD ma, pur avendo a cuore la qualità ed il prestigio del Liceo, non ha partecipato, per motivi contingenti, all'incontro tenutosi con il Sindaco di Cassano. Distinti saluti. Amedeo Venezia
 
 
#3 Aria nuova 2018-10-18 08:43
Il PD non esiste più, la sindaca ha discusso con il nulla!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI