Martedì 11 Dicembre 2018
   
Text Size

Paparella: "dai grillini su di noi solo false notizie"

paparella piccola

Dal coordinatore provinciale di Iniziativa Democratica, Simeone Paparella, riceviamo e pubblichiamo una nota di replica al Comunicato di ieri del Movimento 5 Stelle cassanese.

 

Le fake news stanno diventando terreno fertile per i pentastellati che addirittura negano la cronistoria dei fatti e l’operato dei loro stessi rappresentati a Roma che continuano a dirottare fondi da destinare alla Puglia e alle regioni del Sud.
 
È il caso dei fondi da assegnare alle politiche abitative, tema caldissimo in questa estate che ha visto cerare un vero e proprio fronte del Mezzogiorno (e non solo) contro i provvedimenti del Mit, il ministero delle infrastrutture e trasporti. “A marzo 2015 sono state ripartite tra le Regioni le risorse del "Programma di recupero di alloggi erp" di cui alla L. 80/2014. In tale occasione il MIT ha chiesto alle regioni di rilevare anche il fabbisogno eccedente, per cui attraverso bandi e avvisi pubblici sono stati inviati due distinti elenchi: il primo relativo alle risorse assegnate e il secondo relativo al fabbisogno eccedente. Tali elenchi sono stati approvati con decreto del MIT di ottobre 2015. Sulla base del fabbisogno totale eccedente, ammontante a 368 milioni di euro (per la regione Puglia 103 milioni), il MIT ha chiesto al MEF di mettere a disposizione nella finanziaria 2017 ulteriori risorse; tale richiesta è stata soddisfatta con 321 milioni di euro.
 
Sulla base del fabbisogno già dichiarato – afferma l’assessore alle politiche abitative della Regione Puglia  e coordinatore regionale di Iniziativa Democratica, Alfonso Pisicchio - il MIT ha proposto un primo decreto che ripartiva correttamente le risorse sul fabbisogno rendicontato: alla Puglia spettavano 86 milioni. 
 
Poiché alcune regioni avevano dichiarato un patrimonio ridotto o pari a zero, dopo numerosi incontri – continua l’assessore - in data 26/7/2018 si è pervenuto ad una intesa in sede di conferenza unificata, che prevedeva il riparto di una quota di perequazione del 20 per cento tra tutte le regioni.
 
Nonostante l'intesa, - chiosa Pisicchio - in data 31 luglio il Mit ha proposto una nuova bozza di decreto su proposta deklla Regione Lombardia, ripartisce tutta la somma disponibile secondo i coefficienti iniziali, senza tener conto del fabbisogno dichiarato e dell'intesa raggiunta: per la Puglia si passa da 86 a 19 milioni”. 
 
Ed all’accusa dei fondi inutilizzati dal 2015 risponde: “il ministero si è inventato, in corso d’opera, un criterio inesistente nel decreto precedente, ossia le opere secondo il Mit avrebbero dovuto essere compiute a priori, ma è del tutto evidente che non è possibile realizzare senza prima progettare”.
 
Un provvedimento che de facto vanifica il ruolo delle Conferenze Stato-Regione e che crea un precedente gravissimo nei rapporti con le istituzioni.
 
"Pertanto se i pentastellati cassanesi, supportati dal loro onorevole, continuano a credere e a diffondere le fake news, è chiaro che gli interessi della collettività è sottoposta non a logiche di risposte ai bisogni dei territori ma a mere e becere questioni politiche", conclude il coordinatore provinciale di Iniziativa Democratica, Simeone Paparella.

 

Commenti  

 
#9 Assocciato 2018-09-01 19:41
Semplicemente ridicolo!
 
 
#8 nuncestònoncisto 2018-08-29 10:07
noi chi ? adesso parli al plurale ? e che ti senti , il Papa ? AHahahahah
 
 
#7 Ferdinando 2018-08-28 23:13
Per me vale meno di zero! Comunque me la prendo con chi ha votato questo personaggio
 
 
#6 Paparelll 2018-08-25 21:39
Sei disgustoso
 
 
#5 Papachi?? 2018-08-24 14:07
Paparella è un ente benefico. Un battibecco con lui ed anche i grillini sembrano Berlinguer
 
 
#4 volavolavola 2018-08-24 09:31
un altro saviano de noiantri
 
 
#3 xy 2018-08-23 13:41
Ma questo elemento cosa vuole dalla politica?non ha un lavoro che lo impegni?Perche' si da alla politica?Per bene perso....le o per il bene Papare...la?
 
 
#2 FALSA POLITICA 2018-08-23 12:45
Il problema non è Paparella, ma tutti coloro che votano sia lui che tanti altri vuoto a perdere, anche se, come di sovente, i voti sono tutti di amici e familiari.
 
 
#1 ermonnezza 2018-08-23 10:29
Paparella, conosciuto nei servizi segreti come "golaprofonda" ha cambiato più partiti che spazzolini da denti in vita sua.
C'è da credergli? Ma soprattutto c'è da fidarsi?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI