Domenica 23 Settembre 2018
   
Text Size

Opposizioni in piazza per dare la sveglia alla Di Medio

comizio minoranze del 17 giugno

Mente chi dice che Maria Pia Di Medio non abbia fatto niente per Cassano in questo anno di amministrazione. Un fatto concreto, un miracolo – politicamente parlando – quello di ieri sera in piazza Garibaldi, con i tre gruppi di opposizione riuniti sotto un unico microfono, come una coalizione compatta e coesa. Fatto impensabile, solo un anno fa; fatto indicibile se solo si risale indietro ad un periodo più lungo.

Ma il nulla amministrativo che questo anno di governo “XTE” ha prodotto, fa gridare ad una sola voce ai consiglieri di minoranza: “Sveglia, Di Medio!”.

Il fuoriprogramma, non sappiamo quanto preparato, è affidato a tre bambini che con un pallone fra le mani chiedono alla politica di creare spazi per giocare, un paese che tega conto delle loro esigenze. Applauso d’obbligo ma po’ tutti a cercare di capire che cos’è che dal palchetto i cinque consiglieri stanno dicendo, causa un audio davvero malmesso. Aiuta lo streaming, che macina visualizzazioni e commenti.

L’attacco è cavalleresco, lasciato all’unica donna fra le opposizioni, Linda Catucci già candidata sindaca di “Siamo Cassano” che spiega come “noi minoranze abbiamo cominciato a lavorare insieme, mettendo da parte ideologie e personalismi, mostrando maturità istituzionale” anche perché, pur divisi “siamo maggioranza nel paese”. Tante le proposte che sono arrivate in questi dodici mesi, spiega la Catucci, sui banchi della maggioranza: sull’ex Fondazione Maugeri, su “Casa Bianca”, su “Villaggio del Fanciullo”: “mai nessuna è stata accolta, fino a quando un consigliere mi ha detto: “ma lo capisci che abbiamo vinto noi e che comandiamo noi”?, denuncia la capogruppo di “Siamo Cassano”.

“Non polemiche o sterili accuse”, rilancia Amedeo Venezia di “Prima Vera Cassano” perché per la situazione in cui si trova il paese c’è bisogno dell’apporto di tutti ma non si può sottacere “il degrado socio-culturale in cui stiamo sprofondando, senza luoghi di aggregazione e cultura, dove nascono centri scommesse e sale gioco”. Una “povertà culturale” a cui dovrebbe essere argine un efficiente servizio sociale che invece non c’è. “Annunciamo la apertura di uno Sportello di Ascolto”, spiega Venezia “dove i cittadini potranno rivolgersi per ogni esigenza” nonché occasioni di pubblico dibattito.

L’accusa di “lavorare sulle emergenze e senza programmazione” è di Davide Del Re per “Più Cassano”, rivolta all’amministrazione, “senza progettualità, senza piani, senza cassette degli attrezzi da utilizzare per rispondere alle tante esigenze della città”. Servizi scarsi, dice l’ex vicesindaco e “come contropartita aumenta tutto: anche la colonia estiva, in questi giorni”. Del Re fa poi riferimenti a recenti episodi di cronaca “in una città allo sbando, con auto che sfrecciano per le strade senza controllo, spaccate e qualcuno che se ne va in giro armato di un coltello: mai accaduto prima!”.

Suona la sveglia Ignazio Zullo di “Siamo Cassano” ma “gli amministratori non ci sentono: provate anche voi a svegliarli!”. Elenca, Zullo, una serie di provvedimenti che l’attuale amministrazione cassanese si è lasciata sfuggire per la propria indolenza: il via libera sul progetto della Maugeri, i finanziamenti per la Libreria di Comunità, quelli per la pulizia straordinaria dai rifiuti e ultima in ordine di tempo i ritardi nell’avvio dei lavori per la scuola Media: “poi dicono a me, ma Zullo che cosa fa alla Regione? E voi cosa fate per Cassano”?.

Chiude Teodoro Santorsola capogruppo di “Prima Vera Cassano” lanciando una serie di allarmi sulle reali volontà di questa amministrazione di adoperarsi per il bene di Cassano “e lo diciamo noi che siamo le uniche liste civiche che abbiamo la parola Cassano nel simbolo”; per Santorsola la Di Medio e la sua maggioranza hanno un chiodo fisso: la finanza di progetto che interessa il Polisportivo e la Pubblica Illuminazione. Ci tengono così tanto (“ma perché? che idea hanno?”) che hanno sconfessato il loro stesso programma elettorale pur di portarli avanti, denuncia il capogruppo di “Prima Vera Cassano” e da occultare e nascondere gli atti che li riguardano.

Per chi segue costantemente le vicende politico-amministrative cassanesi, nulla di nuovo è emerso rispetto a quanto accaduto in questi primi dodici mesi di governo.

Sabato 23 giugno la risposta della Di Medio e della sua compagine in un pubblico comizio alle ore 19.30 in piazza Moro.  

 

 

 

consiglieri opposizione copy

Commenti  

 
#16 Di più 2018-06-20 12:28
Più che altro, perché dovremmo prendere in considerazione le proposte degli oppositori, quando hanno dimostrato di non essere diversi?
In realtà ci vorrebbero persone realmente nuove.ma in fondo credere che arriveranno persone nuove è utopia
 
 
#15 verace 2018-06-19 08:40
Quello che non capisco è come un sindaco "votato" dai cittadini debba fare un comizio per dare delle risposte come se fossimo ancora in campagna elettorale. Credo, anzi ne sono sicuro, che le uniche riposte che ogni sindaco dovrebbe dare, è quello di rispondere alle esigenze del paese e dei cittadini con le azioni concrete, con il fare. Far riparare un tombino, portare a termine i progetti... semplici azioni per chi si è candidato ma, voi stupidi cassanesi non meritate tutto questo, meritate solo il peggio del peggio. Solo allora forse capirete in che tunnel vi siete infilati. Ascoltate il vostro sindaco dal palco come in una commedia del nostro Peppino Paciolla...finzione o realtà? ?Mbà
 
 
#14 elettore 2018-06-19 07:18
Una richiesta di aiuto avevo fatto prima delle elezioni. Un sorriso, una pacca sulla spalla ed un santino in mano.
Pochi giorni fa dopo essermi presentato per la terza volta a chiedere questo aiuto sono stato umiliato.
Mi pento di aver votato questa amministrazione.
 
 
#13 Mattarella 2018-06-18 22:02
Cassano commissariata e saremo tutti felici e contenti mettendo fine a questo scempio politico in tutte le sue forme, commenti compresi.
 
 
#12 Sciatavin 2018-06-18 20:35
Ma quello del Commento 9 ha bisogno di sentire la sindaca per capire come Stiamo messi male nel Paese?
Il suffragio universale: che grande errore.
 
 
#11 Gino 2018-06-18 19:18
Credo che sabato il sindaco dopo pranzo prenderà sonno e non sarà presente come non lo è mai stato da quando è stato eletto.......
eeeeeeehhhhhh quante chiacchiere sono state dette durante i comizi elettorali :zzz :zzz
BY Gino
 
 
#10 farinella 2018-06-18 16:58
La conosciamo la sindaca. E conosciamo il suo vice.
E faranno il solito rigetto delle accuse ai mittenti con le solite frecciatine polemiche dimenticando che la campagna elettorale è finita da un anno, dimenticando che al governo ci sono loro e dimenticando che i cittadini vedono in quale situazione versa il paese. Se volete un applauso sincero sabato colralmente rassegnate sul palco le vostre dimissioni.
 
 
#9 X #8 MINO C 2018-06-18 16:55
IO l'ho votata e non mi vergogno affatto.... attendo anch'io il discorso del SINDACO.. è certamente più facile puntare il dito che difendersi da accuse diffamanti !
 
 
#8 mino c. 2018-06-18 14:44
Aspetto di vedere con quale faccia sabato la sindaca andrà in piazza. L'ho votata ma mi vergogno!
IO SONO PER LE DIMISSIONI.
 
 
#7 federico a. 2018-06-18 13:13
Certo che Zullo continua a farvi passare notti "insonne" state frecati veramente se è così. Mettetevelo in testa una volta per tutte: Zullo è stato ed è il massimo esponente politico di prestigio che questo paese abbia mai avuto. Continuate pure a denigrarlo, tanto poi vi si vede tutti a chiedergli favori. Ipocriti da quattro soldi.
 
 
#6 peppes 2018-06-18 13:04
E’ evidente che agli idioti che criticano le opposizioni rode che gli si punti il dito contro perché preferirebbero il silenzio sui social, dei giornali, di tutti.
 
 
#5 Bohandake 2018-06-18 11:26
Ma fatevene una ragione tutti, incluso il redattore di questa barzelletta di testata giornalistica cognato di Zullo....alla faccia della deontologia professionale e dell'imparzialitá dell'informazione.
 
 
#4 Verità più che vera 2018-06-18 10:49
Una cosa sembra chiara. La di medio ha difficoltà a ricoprire la carica di sindaco con una compagine brancaleonica.
Perciò, Prenda coscienza e si dimetta.
 
 
#3 Io ok 2018-06-18 10:32
E si. Come si vede che la speranza di prendere il posto di chi si critica x poi magari eguagliarlo in tutto e x tutto, se non superarlo in peggio...fa miracoli! Nemmeno sorprende più la pochezza dei nostri amministratori, così come di coloro che si cabdidano a sostituirli. Nessun cassanese che abbia buon senso può crederci ormai.
 
 
#2 Dino N. 2018-06-18 10:12
PENOSO, fino ad un anno fa tutti contro tutti e oggi appassionatamente insieme....tanta retorica, tante accuse senza fondamenta, tante chiacchiere. Il problema è che vi rode ancora tanto, ma non andrete mai a governare, lo spero.
 
 
#1 peppes 2018-06-18 09:14
Ora essere ostinatamente, ottusamente ed INTERESSATAMENTE dalla parte di questa amministrazione ci sta. Far finta di nulla però è offensivo perché il paese versa in uno stato di degrado assoluto e affermare che sono bugie significa o che in un questo paese non ci si vive o che evidentemente i problemi non si è in grado di vederli (nemmeno quando ci sta un palo piantato in un tombino lungo una strada di scorrimento) e figuriamoci di risolverli se passano settimane e mesi prima che si veda un cenno di interessamento.
Le strade sono due: le dimissioni o l’intervento della magistratura. Perché temo per questi signori che si corra verso la Tributaria 2.0. Problemi loro. E speriamo non duri altri 20 anni anche questa storia. Intanto altri sei mesi con quest’andazzo metteranno il paese in ginocchio, in tempo accogliere i turisti di Matera 2019 che già sono presenti e già prenotano presso le nostre strutture ricettive. La figuraccia sarà planetaria. Grazie Di Medio.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI