Venerdì 17 Agosto 2018
   
Text Size

Minoranze: a rischio i trasferimenti statali al Comune

minoranze 2018 copy copy copy

 Il Comune di Cassano è "inadempiente" per quel che riguarda l'invio del questionario denominato S.O.S.E. al governo centrale: la conseguenza è il blocco dei trasferimenti statali nelle cassr comunali. 

Si ritardi di tale adempimento i gruppi consiliari di minoranza hanno presentato alla Sindaca Maria Pia Di Medio una interpellanza urgente che di seguito pubblichiamo. 

Al di là dei tecnicismi, la questione si traduce in un ritardo nell'invio dei dati del Comune di Cassano: fino a quando, infatti, il questionario non sarà compilato e inviato, sono bloccati i fondi statali; la conseguenza è che si dovrà ricorrere ad anticipazioni della Tesoreria (e al pagamento di interessi) oppure al ritardo nei pagamenti. 

 

 

Oggetto: interpellanza inadempienza Comune di Cassano delle Murge/S.O.S.E

I sottoscritti consiglieri comunali, rispettivamente i capigruppo dei gruppi consiliari Primavera CASSANO, Siamo Cassano, Più Cassano, espongono quanto segue.

Premesso che è scaduto il termine per la restituzione, in via telematica, dei questionari per i comuni di cui all'articolo 5, comma 1, lettera C, del decreto legislativo 26 novembre 2010 n.  216, predisposto dal S. O. S. E.;

considerato che in caso di mancata restituzione del questionario con i dati richiesti è prevista la sanzione contenuta nella norma sopra richiamata, sanzione che penalizza fortemente i comuni inadempienti;

rilevato che il Comune di Cassano delle Murge, risulta essere tra i pochissimi comuni italiani totalmente inadempienti rispetto a quanto richiesto dal decreto legislativo su richiamato e, segnatamente il comune di CASSANO risulta inadempiente per i dati strutturali, per i dati relativi al personale e dati contabili (FC 30U) non avendo neppure aperto il questionario ;

considerato che tale grave inadempienza,  così come rilevato dal sito ufficiale del Ministero dell'economia e delle finanze ,  ai sensi dell'art. 5, co. 1, lett c) del Dec. Leg.vo 216/2010 è sanzionata con il blocco-sino all'adempimento dell'obbligo di invio del questionario interamente compilato- dei trasferimenti a qualunque titolo erogati dalla Stato al Comune  di Cassano;

tutto ciò premesso i consiglieri comunali chiedono di conoscere:

1) quali sono le ragioni che hanno portato il Comune a questa grave inadempienza;

2) se è  stata ponderata la pericolosità che tale grave inadempienza possa rappresentare un danno erariale dell'Ente che, privo dei trasferimenti erariali bloccati a seguito di tale condotta errata, possa ricorrere all'anticipazione di tesoreria dovendo così sostenere oneri che poi ricadono sulle tasche dei cittadini;

3)che,  se non si dovesse far ricorso all'anticipazione di tesoreria, in assenza di disponibilità di cassa, l'ente potrebbe essere costretto a ritardare i pagamenti creando, così, rallentamenti nei confronti dei fornitori che potrebbero, in forza di norme ben precise e pesanti per gli enti locali, chiedere cospicui risarcimenti per i ritardati incassi.

Si richiede urgente risposta scritta e puntuale.

In fede i sottoscritti consiglieri comunali Teodoro Santorso, Ignazio Zullo, Davide e Del Re.

 

Commenti  

 
#2 italiano 2018-05-18 12:29
facit tutt skif,chid d prim e chid d dop!!!
 
 
#1 noncistò 2018-05-18 10:07
questo veramente è lo specchio di questa malnata amministrazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI