Venerdì 25 Maggio 2018
   
Text Size

Buona Festa della Liberazione, Cassano!

DSCN0122

Il Comune di Cassano delle Murge, in occasione del 25 aprile, esprime con forza la vocazione alla libertà e alla pace della comunità cassanese, parte integrante di un popolo che in questa medesima data del 1945, riscattò il proprio onore di fronte al mondo dopo anni di sofferenze, di occupazioni, di stragi e di torture perpetrate a danno dei combattenti per la libertà, militari e civili, ma anche di piccole comunità inermi, da Marzabotto a Sant’Anna di Stazzema.

Oggi, 25 aprile 2018, alle ore 10  l’Amministrazione comunale – in collaborazione con la Fondazione Albenzio Patrino di cultura e cooperazione europea e l’Associazione ex Combattenti – deporranno una corona ai piedi della lapide, affissa sul Palazzo di Città in Piazza Moro, per ricordare chi ha lottato per la libertà di tutti noi.  

Si invita la cittadinanza tutta, le autorità civili, militari, religiose, le associazioni culturali, sociali e economiche a presenziare.

Gratitudine eterna a chi ha combattuto per l’Italia libera, unita e indipendente!

Buon 25 aprile, festa della Liberazione!

 

Commenti  

 
#13 LOL 2018-05-01 06:35
All'educatissimo 12 rispondo solo con questa mia:

In primis ti invito ad informati dell'attuale situazione dell'anpi, associazione che col tempo si è impoverita del valore della Resistenza ma che, aimè, ha iniziato ad annoverare gente che si iscrive solo ed esclusivamente per fini terzi e che puntualmente disertano.
In ultimo, definire una pagliacciata l'attuale situazione non è dare dei pagliacci ai Partigiani.
Le differenze sono tante ma a te sconosciute.

Per il resto rigiro calorosamente le tue offese, in attesa ovviamente della dovuta moderazione.
 
 
#12 xy per comm.13 2018-04-30 12:19
Le consiglio di rimanere calmo(rischio di infarto) e poi non dimenticate che C'ERANO GLI AMERICANI A COMBATTER,si proprio quelli che alcuni li giudicano "invadenti",che stanno ovunque.
 
 
#11 Antifascista resiste 2018-04-28 07:05
Non ho votato questa amministrazione. Ma tanto non fa peggio delle altre.
Comunque devo ammettere che il Sindaco si è comportata in modo istituzionale corretto, ha chiamato l'associazione ex combattenti e il soggetto culturale più importante del territorio che è la Fondazione Patrino Albenzio. Forse noi antifascisti dovevamo essere piu presenti, purtroppo non lo sapevo e non si sapeva nulla. Non mi associo ad altre polemiche sterili di accaniti nemici politici o di qualunquisti. Perché non viene formata una sezione Anpi a Cassano?
 
 
#10 Outsider 2018-04-27 15:31
L'articolo recita "di stragi e di torture perpetrate a danno dei combattenti per la libertà". Proprio coloro che continueranno, INDISTURBATI, per almeno altri 20 anni...cosa vi ha insegnato la storia? Che non cambia mai nulla ma l'anello al naso vi è rimasto.
 
 
#9 peppes 2018-04-27 09:17
I fascisti di ritorno sono quelli che hanno finto di onorare i morti con te: è nei fatti il loro disinteresse o i luoghi della memoria nel nostro paese godrebbero di decoro 365 giorni l’anno!
Io non sto in silenzio perché il riscatto di Cassano parte proprio dal condannare le ipocrisie di sti personaggi che negli ultimi 40 anni hanno distrutto un paese meraviglioso.
Se tu fai finta di non vedere sei esattamente ciò che dici a me: fascista.
 
 
#8 X commento 7 2018-04-26 16:34
Come hai fatto a scrivere almeno 5 castronerie in sole 2 righe? Un premio dovrebbero darti!
Accusi altri di avere fatto il "compitino": ma tu cos'hai fatto? Con quanta presupponenza ti metti a bacchettare gli altri? Chi sei tu se non un piccolo fascistello di ritorno?
E poi paragonare il 25 aprile (con morti, torturati, stragi, deportazioni, lotte nelle montagne, staffette partigiane fucilate, rastrellamenti,...) alla tua personale lotta politica, non ti sembra di bestemmiare? Lo capisci di cosa parli? Lo capisci che sei un ignorante presuntuoso? Io dico che i partigiani e coloro che sono morti avrebbero preferito il tuo silenzio umile invece di questo disprezzo verso chi ha portato un fiore alla loro memoria. Chiunque ti abbia educato, ha fatto un pessimo lavoro: vergognati tu e loro.

E per adesso sorvolo sulle altre penose considerazioni sottese al tuo squallido commento. Come fa Cassano a riscattarsi se abbiamo in seno delle persone così grezze?

Viva la Resistenza e la Liberazione!
 
 
#7 peppes 2018-04-26 08:04
Hanno fatto il compitino, 5 minuti di ipocrisia e poi a lavorare in silenzio. Per me il 25 aprile è tutti i giorni qui a Cassano per liberare il paese da certa gentaglia.
 
 
#6 cassanese31 2018-04-25 21:32
mi complimento con la Fondazione, l'associazione combattenti e con il Comune.
NOn lo sapevo, sarei venuta volentieri
 
 
#5 per #1 e #2 2018-04-25 20:33
scommetto che eravate già pronti a dirne di tutti i colori contro il Sindaco nel caso che si fossero dimenticati del 25 aprile. Pronti sulla tastiera a dichiararsi dalla parte dei partigiani!! Poi però snobbate l'Associazione ex militari e combattenti che fa un lavoro di tutela della memoria. Ma tanto voi vi sentite superiori e vi sentite giudici del bene e del male nel mondo
 
 
#4 88 2018-04-25 16:28
Ma quando si terrà la festa della liberazione delle persone?
 
 
#3 x commenti 1 e 2 2018-04-25 11:43
Che persone ipocrite che siete voi!
Stamattina io ero alla commemorazione, eravamo in pochi, di voi nemmeno l'ombra.
C'era l'autorità militare (Carabinieri), la rappresentanza del Comando della Polizia Locale, la Fondazione, l'Associazione ex Combattenti, qualche insegnante, qualche bambino, qualche anziano, alcuni consiglieri comunali con le loro famiglie.
Il Sindaco, che è persona liberissima di aderire a qualunque compagine politica, ha compiuto il suo DOVERE ISTITUZIONALE e ha detto poche parole, molto sentite ed emozionate come anche la Prof.ssa Patrino. E' stata una cerimonia breve ma intensa: Cassano, grazie anche alla Di Medio che voi dileggiate, può dire di aver compiuto il dovere della memoria. Poi, della famigerata opposizione che si riempie la bocca (dato che accusate il partito della Di Medio), c'era solo il Consigliere dott. Venezia che si è confermato essere persona legata al senso del dovere. Siete degli ipocriti! Andate davanti alla lapide, adesso stesso, e deponete un fiore invece di usare anche la Liberazione come pretesto per "manganellare" la Di Medio. Se quest'ultima, a vostro avviso, non è una persona capace questo è un giudizio legittimo: ma istituzionalmente ha fatto il suo dovere, a nome di tutta la Comunità, e ha garantito anche a voi stessi la possibilità di dire che la VOSTRA città ha fatto il proprio dovere verso i Caduti. Buon 25 aprile anche a voi! E ricordatevi che se vogliamo essere un popolo unito, cosa per cui sono caduti i nostri partigiani, dovete imparare a rispettare anche chi non ha il vostro colore.
Questo è un giorno di gioia per tutti gli italiani, non per insultare qualcuno: è come se fosse, insieme, la Domenica delle Palme e la Domenica di Pasqua e il Natale della Repubblica! Pace, auguri, felicità e rinnovamento!
Buon 25 aprile!
 
 
#2 Partigiano 2018-04-25 07:26
Ma costoro non hanno votato chi nega questi valori?
Ma la finite di prenderci in giro?
Lo sappiamo che oggi vi pesa da morire sta cerimonia!
 
 
#1 X noi 2018-04-25 07:22
Così recito colei che fa parte del partito fratelli d’Italia
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI