Mercoledì 15 Agosto 2018
   
Text Size

L'Amministrazione: "Cassano tornerà perla della Murgia"

1 copy copy copy

Il sogno è far tornare Cassano a risplendere come “perla della Murgia” e il primo passo è il finanziamento per la “rigenerazione urbana” da 2 milioni di euro che il Comune di Cassano ha ottenuto dalla Regione Puglia.

A suggellare l’impegno dell’Amministrazione Di Medio, la presenza, ieri sera in Sala Consiliare, dell’Assessore regionale Alfonso Pisicchio, in un incontro con la cittadinanza al quale hanno partecipato il la Sindaca Maria Pia Di Medio, Sindaco di Acquaviva Davide Carlucci, che assieme a Cassano ha presentato il progetto classificatosi in terza posizione ed ottenendo, complessivamente, oltre 4 milioni e mezzo di euro; l’assessore alla rigenerazione urbana Michele Campanale, presentati dalla Consigliera comunale Francesca Marsico, Presidente della Seconda Commissione Consiliare permanente.

Cosa sarà fatto con questi 2 milioni di euro?

L’architetto Tufariello, che grazie all’impegno dell’Associazione Centro Storico, nel 2013, sottoscrisse il protocollo d’intesa con il nostro Comune, ha illustrato la strategia complessiva e il percorso che la stessa ha seguito, fatto di condivisioni e discussioni nonché ascolto del territorio e dei cittadini e per il quale non ci sono ancora le progettazioni dato che il Comune ha 120 giorni di tempo per presentarle in Regione, dopo la sottoscrizione dell’accordo sul finanziamento.

Le idee, però, ci sono già. L’Amministrazione Comunale vorrebbe, innanzitutto, recuperare alcuni villini dell’ex Garden Village, il complesso residenziale su via Mercadante, al centro di una complessa vicenda giudiziaria. La destinazione sarebbe principalmente “sociale”  e in particolare le villette verrebbero recuperate per essere date a famiglie senza casa.

L’altra direttrice strategica è avvicinare il paese alle Murge e in particolare alla Foresta di Mercadante con il recupero della strada panoramica che, da via “Zippo Zippo”, porti al grande polmone verde, con una pista ciclabile e pedonale, in tutta sicurezza; il che porterebbe a rendere finalmente fruibile anche la ex “cava grande” per spettacoli all’aperto e attività ludiche.

 

2

 

La Sindaca cassanese ha sottolineato l’impegno e la continuità amministrativa che sta dietro questo risultato, essendosi avvicendate per lo stesso ben tre amministrazioni mentre Carlucci ha auspicato maggiori e più intense sinergie fra le due comunità affinchè pur nelle diversità ci sia un lavoro in comune.

L’Assessore Pisicchio, poi, ha rimarcato la necessità che i nostri paesi tornino ad essere vissuti e migliorati perché c’è bisogno di bellezza ovvero “qualità della vita e dignità per tutti”;  per Pisicchio “la rigenerazione urbana non è soltanto il recupero di uno o più beni immobili, una semplice ristrutturazione ma il ripensamento di spazi che devono diventare vivi e vitali per il bene della collettività”.

Solo due gli interventi del pubblico, entrambi incentrati sul nodo cruciale dell’ex Garden Village: è acquisito al patrimonio del Comune di Cassano ma su di esso pende un pronunciamento della magistratura per cui a breve potrebbe tornare in mano al vecchio proprietario. “Abbiamo già cominciato ad affrontare la questione” ha detto la Di Medio “e in questi mesi la risolveremo” .

 

 

 3

Commenti  

 
#14 Luciana 2018-04-22 19:08
Cassano sta morendo!
Dottoressa Di Medio, ma chi gliela fa fare?
Si dimetta che è meglio. pensi alla famiglia.
Un anno basta e avanza per capire di che male patite.
Il prossimo sindaco sistemerà tutto vedrà.
Cassano riavrà Gentile!
E' l'unico che può fare il regista!
Il resto sono solo comparse da 5 euro l'ora!
 
 
#13 ciccio k 2018-04-22 13:53
Perla de che?
Siamo seri, Cassano ha visto un momento di "gloria" per 10-15 anni a cavallo degli anni '80 grazie al boom delle seconde case.
Oggi che quelle case non le vuole più nessuno perchè vessate da tasse e altre magagne, quella stagione è finita.
Il paese giace in uno stato comatoso ed il costo per metro quadro degli immobili è uno dei tanti indicatori.
 
 
#12 Anni 80 2018-04-22 12:19
Perla della Murgia? Si, come no. È finita quell'era anni 80-90 o credete ancora alla befana?
C'è in vendita mezza Cassano, ve ne siete accorti? Nei residence si vendono abitazioni a stock di 3,4 l'una, tipo prodotti auchan. Ma dove vivete, a San Marino....vera perla, altro ché.
State pensando alla cava? Ma chi se ne frega degli spettacoli, qui c'è veleno da vendere, non c'è lavoro, le attività commerciali chiudono e si pensa allo svago serale dove magari ci andremo per bestemmiare al come è andata la giornata? Il garden village?il voler donare quelle abitazioni a chi è disagiato? E anche se fosse, l'auto è le spese di benzina per fare avanti e dietro da codesto residence ci sono? Se si è disagiati credo proprio di no.
Vi consiglio di informarvi di più sul come si vive in questo paese è poi magari ne riparliamo.
Con 2 milioni di euro bisogna pensare bene e con grande osservazione sul come spenderli, naturalmente badando al come si sono ricevuti e dove bisogna spenderli....ahioooo SVEGLIAAAAAA!!!
 
 
#11 Presidente5comm. 2018-04-22 08:17
La seconda commissione permanente, che il 99,999999% dei cassanesi non sa cosa sia ed a cosa serva, ha come compito la discussione dei temi su Servizi Sociali, Rapporti fra gli Organi del Comune e le Libere Associazioni dei Cittadini, Pari Opportunità, Sport, Tempo libero, Cultura. Ora qualcuno spieghi la presenza della Marsico che sulla rigenerazione urbana non aveva i titoli per parlare oltre a non averci ovviamente lavorato.
 
 
#10 Pinko 2018-04-22 06:25
Non raccontate +++ e poi se ci sta il sindaco di Acquaviva vuol dire che sara come la SPAGNA dove se CANTA se RIDE e se MAGNA
 
 
#9 *61* 2018-04-21 16:19
Sarebbe corretto prevedere la rigenerazione dei luoghi dove i cittadini di Cassano vivono e si muovono. Si dovrebbero rigenerare i marciapiedi, il manto stradale, l'illuminazione pubblica.Rigeneriamo il traffico stradale con un piano di viabilità che renda vivibile quel poco verde che esiste con l'annesso intervento della polizia locale ove occorre ( esistono ancora e anche a Cassano le sanzioni previste dal CdS ). Perché si continuano a proporre grandi interventi a scapito di piccoli e necessari progetti di elementare manutenzione??? Sindaca si occupi delle cose semplici. Perché recuperare case per chi ha bisogno in un borgo, e non nel centro urbano, su cui pendono ancora vicende giudiziarie.
Per favore si riducano le pretese e si realizzino piccoli e semplici interventi. Cassano potrà essere, ritornare "perla" solo se ritorna ad essere un piccolo centro vivibile.A proposito del completamento del prolungamento di Via "Zippo-Zippo" verso la collina: ma qualcuno in caso di pioggia ha previsto quanta acqua scorrerà sul canale che si realizzerà....a cielo aperto.
 
 
#8 M.R 2018-04-21 14:01
Cara dottressa e company prima di promettere castelli in aria, pensi a far svolgere la manutenziome ordinaria del paese,che ne ha un bisogno urgente.PIazza Dante
fa schifo,il camposanto non ne parliano neanche,sulle strade e' meglio stendere un velo pietoso.per non parlare di quello che resta del parco giochi il quale parco e' l'emblema dello sfascio in cui riversa il paese.Quindi prima incominci con le piccole cose e poi pensi a far diventare Cassano la perla della Murgia.
 
 
#7 Auguri 2018-04-21 13:31
Da rifiuto a perla della Murgia? Me la vedo difficile con un'amministrazione che non c'è!
 
 
#6 Luciano 2018-04-21 13:31
I segnali già ci sono cara Di Medio sullo stato di salute della sua amministrazione.
Lei avrebbe dovuto sedere a fianco all'assessore Pisicchio, non a latere di una consigliera, che quand'anche sostenitrice della fazione politica ospitata, avrebbe anch'essa, la Marsico, dovuto mostrarle il rispetto che si deve al nostro Sindaco.
Se non ha altri scopi reconditi Di Medio, se non ha velleità di sistemare particolari cose "sue", li mandi a casa tutti questi maleducati.
Mi stia bene.
 
 
#5 ilpiva 2018-04-21 13:03
come sempre regna l'ignoranza ( intesa come persona che ignora).
Prima di farneticare sarebbe opportuno leggere gli obiettivi che richiedeva il bando ma soprattutto la finalità per capire che in detto bando non potevano rientrare i giardini...i parchi...la piazza...le buche...etc.... E se cassano si è classificata tra le prime tre ---- giudicata dalla regione puglia non certo vicina politicamente--- qualcosa vuol dire.
Evidentemente hanno progettato qualcosa di giusto e corretto......E se poi piovono 2.000.000,00 è un peccatto?????????? BENE E BRAVA .....SINDACO DIMEDIO
 
 
#4 Michele Santostasi 2018-04-21 12:21
Dopo che hanno messo nelle condizioni fi far chiudere anche la Clinica Maugeri, penso che sarà molto difficile far risorgere Cassano. manca il lavoro.
 
 
#3 Dico 2018-04-21 10:55
Questo progetto è il frutto del lavoro dell'amministrazione lionetti.

Grazie del re x l'impegno x cassano.

Non accampate diritti su cose non fatte
 
 
#2 farinella 2018-04-21 09:00
Siamo all’ennesima colossale presa per i fondelli.
1. Fatemi capire ma non fu la Di Medio a far saltare il finanziamento acquisito per il recupero del Garden Village? E adesso ci riprova?
2. Fatemi capire ma non è stato con la Di Medio che era stata già ottenuto un finanziamento per il recupero della cava grande? E per l’altra cava non esiste già un finanziamento acquisito per la messa in sicurezza proprio per fare attività pubbliche?
3. E poi facciamo la pista ciclabile (abbiamo appena perso un finanziamento, ennesimo, per fare la pista ciclabile) che collega un orrendo crocevia sul Costone di Bruno col simbolo delle degenerazione urbana di Cassano: il piazzale del Convento.
Ma che progettualità è questa?
Lo spirito della rigenerazione urbana era un altro.
Potete essere pure presidenti della commissione permanente del condominio di sulla Quinta Strada in Manhattan ma la competenza, la visione di un futuro, la progettualità non vi appartengono.
INCOMPETENTI!
 
 
#1 ..favole preelezioni 2018-04-21 08:05
Credevo che queste cose si dicessero solo in campagna elettorale
...oppure siamo già inconsapevolmente in campagna elettorale???
Io se fossi stato nei panni di chi ha concesso il finanziamento avrei prima fatto un giro in paese per verificare lo stato è valutare ????
Perché mi sembra inutile continuare a foraggiare opere inutili dato lo stato di abbandono delle ultime cose realizzate con denaro pubblico:
Parco giochi piazza rossani,cava grande,bagni cava grande,piazza Dante e mi fermò qui
È pura incuria neppure odio verso quello che hanno realizzato le altre amministrazioni perché piazza Dante l’ha realizzata il sindaco in carica!!!

Per non sembrare retorico non recrimino lo stato di abbandono generale ma propongo di comprare per la pulizia dei ‘Campi comunali’ perché ormai questo sono diventati,due caprette e qualche pecorella almeno la ricotta possiamo farla anche nel vero senso del termine
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI