Domenica 21 Ottobre 2018
   
Text Size

Caso De Benedictis: la Cdc archivia Di Medio e Lionetti

de benedictis

Il Maggiore Luigi De Benedictis ha – ed aveva – i titoli per essere nominato Comandante della Polizia Locale del Comune di Cassano: infatti non c’è stato alcun “danno erariale” per le casse dello Stato in conseguenza della sua nomina, da parte dell’allora, ed attuale, Sindaca Maria Pia Di Medio.

E’ quanto si ricava dal provvedimento di archiviazione che la Corte dei conti ha emesso nei confronti della Di Medio e dell’ex Sindaco Vito Lionetti, entrambi sotto inchiesta della Magistratura contabile per un presunto danno erariale, così come rivelato da questo giornale nel novembre scorso.

Nei giorni scorsi la Procura della Corte ha archiviato il procedimento, partito dopo un esposto dello stesso Lionetti supportato da una relazione dell’allora Segretario Generale del Comune di Cassano Giovanni di Gregorio che presupponeva che la nomina di De Benedictis a Comandante nell’ottobre 2010 era viziata da irregolarità e in particolare dalla mancanza di idoneo titolo di studio da parte del Maggiore. Concetto che Lionetti ha espresso più volte durante la campagna elettorale nelle scorse elezioni amministrative. Ecco perché dopo averlo confermato nel ruolo, fino al 31 marzo 2016, Lionetti poi lo destituì dalla Posizione Organizzativa del Settore Autonomo PL, chiamando a sostituirlo il vice-questore aggiunto Pietro Battipede il 31 maggio dello stesso anno.

La Corte dei conti, dopo accurate indagini ed avendo ascoltato le memorie difensive dei due amministratori cassanesi, ha disposto l’archiviazione: non ci fu danno erariale, dunque, perché evidentemente quella nomina era legittima.

Archiviando la posizione della Di Medio e di Lionetti, emerge, infatti, una verità che per molti era vista come fumo negli occhi, anche da parte dell’attuale maggioranza che governa il Comune di Cassano.

In tanti, infatti, all’indomani della vittoria elettorale della Di Medio,  attendevano una conferma di De Benedictis ma dopo qualche settimana di traccheggiamento e attesa, la Sindaca decise di rompere gli indugi e assegnare il ruolo all’attuale Comandante, l’avv.to salentino Federico Troisi.

Esce indenne dalla vicenda Vito Lionetti che in una nota spiega: “dopo aver presentato le mie deduzioni ed essere stato ascoltato in audizione dal vice procuratore generale della corte dei conti, in data 14 marzo è stato emesso un provvedimento di archiviazione del relativo fascicolo, in quanto ritenute “insussistenti le condizioni per l’esercizio dell’azione di competenza per assenza di colpa grave”. In parole più semplici significa che non ci sarà, nei miei confronti, nessun rinvio a giudizio perché è stata accertata la mia totale estraneità a qualsivoglia responsabilità e l’insussistenza di elementi tali da giustificare, appunto, la citazione in giudizio. È un provvedimento, che rinnova in me la più totale fiducia nella giustizia. Sarebbe stato peraltro davvero paradossale che chi ha portato alla luce e ha spinto affinché fosse denunciata una situazione di palese illegalità ne pagasse poi le conseguenze. Ben poca consolazione è quella di affermare, ancora una volta, che avevamo ragione, perché resta l’amarezza di un atto vigliacco che ha posto fine ad una esperienza amministrativa, che con grande fatica, ma altrettanta determinazione stava perseguendo la via della legalità”.

Silenzio, almeno per il momento, da parte della Sindaca Maria Pia Di Medio.  

 

 

Commenti  

 
#26 Berta 2018-03-29 07:27
X Angora
Quanto livore.
Ho toccato qualche nervo scoperto?
????????????
????
 
 
#25 Angora 2018-03-28 20:25
X Berta e finto Angora
Si vede che non sei capace di distinguere il bue dal ciuccio,chi te l'ha detto che sono fans di Lionetti. Ripeto,son finiti gli argomenti,quindi,a fregnacce sei ben dotato.Non ho mai letto tante idiozie tutte insieme,anche se cambi nikname.E visto che non ho tempo da perdere,la chiudo qui.
Ciao...astioso,fegatoso,rabbioso,bilioso,malevolo,acido e rancoroso. :P :-*
 
 
#24 Angora 2018-03-27 21:14
E vabbene lo ammetto, ho aperto da poco il club dei fans di lionetti. Quello che ho detto sono cavolate.
Stavo scherzando, chiedo scusa a De Benedictis.
 
 
#23 Berta 2018-03-27 20:57
X Angora
Proprio tu parli di fans club. Ma allora è vero che il bue disse cornuto al ciuccio.
Ma se stai sostenendo da una settimana le fregnacce di lionetti chi più di te ha aperto a Cassano un club di fans?
Ma fammi il piacere ma allora è vero che esistono gli idioti
 
 
#22 Angora 2018-03-27 19:01
X 21
Vedo che ho toccato qualche nervo scoperto,
capisco,gli argomenti sono finiti.
Il fans club vale anche per te...
Ciao. :-* :P
 
 
#21 X #20 2018-03-27 07:58
Ok! Hai ragione!
PS: "Non bisogna mai discutete con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza"
 
 
#20 Angora 2018-03-26 18:28
x Finiscila stolto…
Non è questione né di saccenza,né di giudici, né di questioni personali con De Benedictis… Vogliamo andare a riesumare tutti i comandanti del Corpo dei Vigili Urbani dalla loro istituzione ai giorni nostri?
E,a che servirebbe?Oggi c’è un comandante in servizio… la persona che tu vorresti comandante non ha più la posizione organizzativa,quindi dovrebbe...tornare tranquillamente ad espletare il suo ruolo di “Ispettore di Vigilanza”(era questa la sua qualifica o sbaglio?)…
Tu lo vuoi Comandante?Puoi sempre fare un tuo corpo di polizia privata e affidargli il comando,se proprio non riesci a fartene una ragione.Poi,lascia che siano gli amministratori e/o gli organismi competenti a dirimere la questione,non spetta certamente a me dire se torna o non torna a fare il comandante,ma quel che è sicuro che non spetta nemmeno a te fare affermazioni su cui non hai nessuna competenza…
PS: è una vita che butti la pietra nello stagno per vedere se si muove l’acqua… non te ne sei ancora accorto?Ah,se vuoi,puoi sempre aprire un fans club,hai visto mai…
Ciao
 
 
#19 Finiscila stolto/a 2018-03-25 10:58
X ANGORA
La tua è solo una questione personale nei confronti del De Benedictis.
La tua saccenza la usi solo per screditare altri e non per addivenire ad una verità. Ma per fortuna ci sono i giudici che non si fanno corrompere.

Dimmi egregio/a, hai mai conosciuto il Comandante Maggiore Basile, in pensione dal 2000?

Mi sai dire se costui aveva i requisiti dettati dal Regolamento di Polizia Municipale che tu dici?
Mi sai dire se costui era laureato (breve o lunga che sia)?
Mi sai dire l'anno di approvazione del Regolamento della Polizia Municipale, quello detto da te?
Mi sai dire quali gradi indossava costui?
Mi sai dire la popolazione di cassano nel 2000 qual'era?
Mi sai dire se ci sono discordanza fra quanto prevedeva la Legge Regionale dell'89 ed i gradi di Basile?

Dopo che avrai riscontrato tutto quanto sopra, se sei coerente, faresti bene a segnalare alla Corte dei conti (e non solo) le anomalie che saprai di sicuro rilevare, stante la tua saccenza in materia e la conoscenza del caso De Benedictis.
PS: forse conosci il contenuto delle carte?
:D
 
 
#18 Angora 2018-03-23 20:08
x Brunelli
Ah sì,Brunelli,mi è sfuggito qualcosa?E che cosa mi è sfuggito?Beh,dai,visto che tu le hai lette le carte,dimmi dimmi… E visto che hai letto le carte e hai preso a cuore la questione,che fai,la fai tu la nomina?
E la valutazione dei requisiti l’hai già fatta?Hai provveduto anche a modificare il Regolamento della Polizia Locale?O quelle carte non hai avuto modo di leggerle?Perché forse dovresti cominciare da lì se vuoi continuare a perorare una causa acclarata… e persa…
Ciao
 
 
#17 Lettore 2018-03-23 06:55
Sui diversi giornali l'archiviazione del caso viene documentata da lionetti non dalla di medio.

Redazione ma c'è certezza in questo.
 
 
#16 Angora 2018-03-22 19:36
Brunelli,ma dove trovi scritto che De Benedictis ha – ed aveva – i titoli per essere nominato comandante della polizia locale del Comune di Cassano?L’archiviazione e l’assenza di danno erariale non comportano automaticamente il possesso dei titoli.Nel procedimento in corso erano in discussione l’indennità di posizione organizzativa e di risultato,e in nessun atto mi pare,fra l’altro,ci sia la nomina a comandante dello stesso.Per di più,forse dimentichi che lo stesso De Benedictis ha portato in giudizio il Comune di Cassano pensando di ricevere “grazia” dagli organi competenti ed ha invece ricevuto “giustizia”?

RISPONDE G. BRUNELLI

Dovrebbe leggere meglio "le carte": le sfugge qualcosa.
 
 
#15 resa dei conti 2018-03-22 10:25
Questo è il risultato delle manovre dei soliti prepotenti che usano la politica per le loro vendette personali. Il problema è che a pagare sono i fessi come noi. Complimenti.
 
 
#14 cassa-nese 2018-03-22 09:35
Spreco e ancora spreco. Due parole, anzi una sola per definire una vicenda che mette in evidenza la scarsa preparazioni o, se vogliamo, l'incompetenza di taluni soggetti.
C'è un responsabile che ha prodotto gli atti per demansionare il vecchio Comandante? Si mi pare di capire. Quindi perché non fare la stessa cosa? Di Medio aspettiamo.
 
 
#13 francesco c. 2018-03-22 08:50
caro maestro, non è vero che il danno non c'è, perché per mesi abbiamo pagato un altro comandante. Adesso per cortesia, la Dimedio faccia altrettanto, e cioè, denunci chi ha causato tutto ciò.
 
 
#12 PASQUINOCASSANOVERO 2018-03-22 04:14
.......Non sputare in aria che in faccia ti ritorna!!!!!!LIONETTI apri l'ombrello!!!! :-x
 
 
#11 Lettore 2018-03-21 22:01
Gentile sig Brunelli

Vorremmo sapere se questo articolo è la sintesi di una sentenza che lei ha letto e non una interpretazione , altrimenti aggraverebbe situazioni pesanti.

Confidiamo nella sua onestà professionale.

RISPONDE G. BRUNELLI

Non c'è alcuna sentenza, dato che l'archiviazione non ne prevede. E' previsto, invece, un decreto le cui conclusioni sono esplicitate nell'articolo.

Grazie per la fiducia.
 
 
#10 Pasta 2018-03-21 21:58
Ma una bella indagine interna sul lavoro di alcuni dipendenti comunali quando avverrà?
Vogliamo controllare le malattie, le 104 le porte chiuse, la efficienza nel lavoro.
Questa è gente privilegiata e devono almeno lavorare.
Le cose vanno male x la gente che non lavora
 
 
#9 x LIONETTI 2018-03-21 18:45
adesso ogni dubbio è fugato..... chi ha tratto vantaggio da tutto questo??? l'onniscente della giustizia cassanese che fingendosi tuo amico ti ha preparato il pacco!! sveglia Lionetti, è Lui la causa del tuo male e te l ha anche dimostrato in campagna elettorale.
 
 
#8 volpe 2018-03-21 18:42
Questi dirigenti e segretari comunali che sono ignoranti e combinano solo guai devono essere espulsi dalle attivita' pubbliche e risarcire personalmente i danni economici.MA SICURAMENTE PAGHERANNO I CASSANESI I DUE,TRE STIPENDI PER QUESTI COMANDANTI DI PL CHE COME I MARESCIALLI SONO SEMPRE ASSENTI.
 
 
#7 baffetti x carneval 2018-03-21 18:30
ma io mi chiedo: dove siamo?
Cari Lionetti (e Del Re) avete provocato una tempesta:
- un ufficiale di polizia locale (evidentemente scomodo) preso e DEFENESTRATO solo per il fatto di essere stato nominato dalla giunta precedente (proprio come la vicenda della targhetta nella pinacoteca: tolta di notte, pochi giorni dopo l'insediamento della giunta solo perchè riportava il nome della ex-sindaca);
- incasinamento dell'Ufficio di Polizia Locale per oltre due anni;
- sofferenza personale per l'ufficiale in oggetto;
- soldi spesi inutilmente da parte del Comune;
- soldi che rischiamo di spendere ancora per il risarcimento;
- giustizia statale occupata per ben due anni da un caso così surreale, anzi, surrealmente inutili.

E poi? Mi arriva un Lionetti a dire che la Giustizia lo avrebbe assolto? Lionetti guarda che il casino lo hai combinato tu (hai lanciato tu il lazo e sei rimasto intrappolato) e per lealtà dovresti fare questa dichiarazione:

CARE CONCITTADINE E CARI CONCITTADINI,
LA GIUSTIZIA SI E' ESPRESSA E HA CERTIFICATO CHE LA SINDACA DI MEDIO NON ERA RESPONSABILE DI QUANTO IO LA ACCUSAVO (E DI CONSEGUENZA PURE IO LA FACCIO FRANCA). PERTANTO ALLA DOTT.SSA DI MEDIO GIUNGANO LE MIE SCUSE E GIUNGANO ANCHE SENTITE SCUSE A VOI GENTILI CONCITTADINE E CONCITTADINI CASSANESI E ANCHE AI GIUDICI E AI CONTRIBUENTI ITALIANI PER AVER CREATO UN CASO CHE NON ESISTEVA.

Questa dichiarazione andrebbe poi scolpita su una lapide da installare in piazza!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI