Domenica 27 Maggio 2018
   
Text Size

La "Maugeri" se ne va da Cassano: è ufficiale

Il nuovo Centro Medico di Cassano copy

Adesso c’è anche la data: aprile 2019.

Fra poco più di un anno il Centro Medico di Cassano si trasferirà a Bari, lasciando dopo oltre 40 anni di attività la collina “Circito” dove padre Angelo Centrullo e il prof. Ambrosi lo vollero realizzare sull’impianto di una rinomata sala ricevimenti, facendolo diventare negli anni la più grande azienda del nostro territorio.

La comunicazione della società di Pavia, che oggi si chiama “Istituti Clinici Scientifici Maugeri” , è arrivata in Comune il 19 febbraio scorso.

Una doccia fredda per la Sindaca Maria Pia Di Medio che ha perso mesi di tempo nel chiedere incontri e inutili “tavoli tecnici” per concordare chissà che cosa. Invece di procedere subito, dopo il via libera della Regione Puglia, nell’approvare definitivamente il progetto di ampliamento che avrebbe consentito alla società romana “Fabrica Immobiliare” di avviare i lavori presso il Centro, scongiurandone il trasferimento.

Tutto questo lo si è scoperto nel corso di una riunione della Terza Commissione Consiliare permanente, convocata in fretta e furia in vista di un Consiglio Comunale monotematico (che si terrà giovedì 15 marzo alle 17.30) che dovrà esprimersi sulla vicenda: la maggioranza – “che non vuole rimanere con il cerino in mano” – come ha avuto modo di affermare una importante rappresentante della lista “X TE” nel corso della Commissione – si è inventata una soluzione al problema, in realtà più una cortina fumogena che altro. Un modo, cioè, di dire “abbiamo fatto qualcosa perché il “Maugeri” non vada via”, ben sapendo che in realtà la decisione è già presa.

La sindaca, dunque, vorrebbe far approvare dal Consiglio Comunale un “progetto in deroga” per permettere di aprire subito il cantiere per la ristrutturazione e l’ampliamento del Centro Medico cassanese.

Ma l'idea si scontra con una serie di problemi.

Innanzitutto la concessione del titolo abilitativo a costruire è di competenza dello Sportello Unico per le Attività Produttive (Suap), come ha spiegato in una nota l’Ufficio Tecnico Comunale: il che significa percorrere un iter autorizzativo molto lungo e complesso che porterebbe via ulteriore tempo.

E sarebbe inutile, dato che la “Maugeri” ha comunque deciso di andare via dal nostro paese.

In più, è stato fatto notare nel corso della riunione della Commissione - che ha visto momenti di tensione fra maggioranza e UTC - la eventuale approvazione del “progetto in deroga” comprometterebbe anche il futuro stesso della struttura. Si andrebbe, cioè, ad approvare “quel” progetto fatto su misura delle esigenze della “Maugeri” che, però, sarebbe inutile data la decisione di andar via. Il che significa che qualunque, eventuale altra struttura che volesse subentrare alla società di Pavia dovrebbe ricominciare tutto daccapo per potersi insediare e  avviare la propria attività. Per avere quei permessi dalla Regione, infatti, sono occorsi ben sei anni con  pareri di oltre venti diversi enti!

La verità è che l'Amministrazione doveva muoversi fin dallo scorso ottobre. Forse la "Maugeri" sarebbe andata via lo stesso, come da anni si mormora a mezza voce. Ma almeno si sarebbe fatto tutto il possibile per trattenerla qui a Cassano. 

Commenti  

 
#31 Preciso 2018-03-14 18:00
Bisognia sempre tener conto dei detti dei nostri antenati che in merito avrebbero detto che da qualche anno con molto dispiacere e rabbia con un detto cassanese u muert ormai e sciut au cambsand quindi a che cosa serve asprecare soldi facendo consigli comunali per prendere in giro tutta la comunità di Cassano
 
 
#30 Pincio 2018-03-14 14:54
Bravo pilus. 10 anni di odio e spaccature a Cassano ci hanno rovinato grazie ad un ex sindaco sceriffo che riuscita solo alle elezioni.
X La casella non ti allargare troppo.
 
 
#29 cassa-nese 2018-03-13 09:57
Per la verità in quella struttura i sindacati non si sono mai visti su questioni importanti e non. Sono praticamente latitanti a tutti gli effetti.
 
 
#28 cittadino 2018-03-13 08:26
ma non è che la l'amministrazione comunale sta facendo di tutto per mandar via il maugeri per poter fare altre attività private.....

qui gatta cui cova.

vedrete che subito dopo andranno a rubare come per casa bianca
 
 
#27 bha_ssanesi 2018-03-12 20:31
scendere in piazza?!?! con i danari altrui siete tutti bravi, invece di pontificare e/o lagnarvi mettete mano al portafoglio, compratevi l'attività e poi fateci quel che più vi aggrada; certo, se poi la Maugeri deve restare assolutamente a Cassano perchè ci sono interi nuclei familiari che ci campano sopra....mica sono raccomandati, sintende
 
 
#26 giannidepinto 2018-03-12 20:06
Non capisco e non comprendo il clamore della notizia. Il titolo CLAMOROSO... Era già stato proposto da tempo nelle stanze dei bottoni e le cause non abitano a cassano ma forse in via Capruzzi. Figuriamoci se stanno a pensare che i pazienti vanno da un paradiso terrestre dal punto di vista geografico a una scatola affumicata!
Piuttosto bisogna subito pensare a come utilizzare la struttura. L'amico Amedeo Venezia ha tempo fa proposto delle interessanti soluzioni e sicuramente anche la dottoressa Di Medio e altri medici e professionisti ne hanno da proporre. Secondo me bisogna lasciare fuori le beghe da vecchio sistema spartizionistico ora per fortuna in agonia e aprire dei tavoli tecnici aperti. Anche l'indotto che ne trarrebbe vantaggi, assolutamente giusti, sia ben chiaro per tutti, deve farsi avanti: medici appunto, paramedici, farmacie, tecnici, ingegneri, artigiani, commercianti. Sarebbe un orrore vedere quella struttura deperire, ne risentirebbe tutta la popolazione. Per favore, chi può, ci metta del cuore e noi cittadini facciamo altrettanto evitando polemiche inutili. Il futuro è quello che conta, partendo dal presente.
Spero di non essere stato invadente per qualcuno ma vi assicuro che il mio è un pensiero spontaneo.
 
 
#25 Giorgio Lacasella 2018-03-12 19:34
A mio modesto parere sarebbe opportuno che tutti gli attori responsabili negli anni di questa sconfitta, qualora responsabili, debbano avere l’umiltà di convocare i cittadini, chiedere scusa e lavorare affinché le strutture (vedi Casa Bianca) possano essere riutilizzate per rilanciare l’economia del paese.
È finito il tempo di rimpallarsi le colpe, ora i “competenti“ pensino solo al bene della comunità.
 
 
#24 lucio 2018-03-12 19:02
Ma cosa centrano i sindaci locali. Ingenui la faccenda è stata decisa moltooo in alto bisognava accontentare i proprietari alias matarrese. È stata una sporca storia di favori e regaliiii. Certo qualche polituncolo locale con specfiche competenze in sanitha formito sogni beati. Che vada a dormire adesso.
 
 
#23 x commento 20 2018-03-12 19:00
I sindacati cosa hanno fatto? Specialmente uno che sembra più un puffetto rivolto da sempre al divertimento dei vertici della Maugeri.
 
 
#22 Luciana 2018-03-12 18:25
Il mio commento non è contro nessuno. Ho solo scritto quello che si vede ogni giorno e quello che penso diventi in futuro.
 
 
#21 Vittorio Polito 2018-03-12 18:12
È INAUDITO CHE UNA STRUTTURA CHE OSPITA ANCHE PAZIENTI CARDIOLOGICI E BRONCOPATICI VENGA TRASFERITA DA UNA ZONA OSSIGENATA E TRANQUILLA, COME QUELLA DI CASSANO MURGE, IN UNA CITTÀ CAOTICA, RUMOROSA, TRAFFICATA E, SICURAMENTE, NON AL TOP DELLA SITUAZIONE AMBIENTALE. UNA MORTE ANNUNCIATA, COME IL POLICLINICO DI BARI, CHE DA STARE IN PERIFERIA, ORA TROVASI NEL BEL MEZZO DELLA CITTÀ CON TUTTI I PROBLEMI INERENTI. INSOMMA IL PAZIENTE È COME SE STESSE PER LA STRADA. UN’ALTRA VERGOGNA DELLA NOSTRA PUGLIA.
 
 
#20 x commento 17 2018-03-12 17:54
Nicola non è indifferenza quella dei dipendenti, bensì impotenza di fronte soprattutto a certi sindacalisti che pur di non perdere la tessera o la posizione, si sono venduti, hanno sempre saputo e taciuto, tantomeno hanno provato a dire 'a'. Lecchinaggio puro!
 
 
#19 preoccupato 2018-03-12 17:18
Chi volete che venga più ad investire nel nostro paese? ora che anche il fiore all'occhiello di Cassano andrà via, resteranno solo immobili discariche. Lo scenario è veramente apocalittico. Sporcizia ovunque, strade dissestate, inefficienza, degrado e solo degrado. Come affronteremo la sfida Matera 2019?
 
 
#18 cittadina 2018-03-12 17:08
Io penso che ciascun cittadino debba fare il proprio, certamente, ma il ruolo svolto dal sindaco, in particolare, è determinante. Se il sindaco è autorevole e determinato è senz'altro capace di fare rispettare le regole di una convivenza civile e pacifica. Se il sindaco è buonista, o peggio ancora, assente, il paese sarà allo sbando. E' inevitabile.
 
 
#17 Nicola .capriati 2018-03-12 16:29
No comment....non é il momento di cercare i colpevoli...tutti colpevoli nessun colpevole.
È il momento invece di cercare soluzioni al problema ed evitare che questo paese sprofondi nell' emarginazione .Non capisco nemmeno l atteggiamento menefreghista dei dipendenti che non hanno fatto manifestazioni di protesta....
 
 
#16 Pigro 2018-03-12 14:50
Seeeee.....il cassanese deve scendere in piazza.....è tanto bello starsene a casa e criticare.....Cassano è definitivamente morto. Un ringraziamento alle amministrazioni e a noi cittadini.
 
 
#15 Ex 2018-03-12 14:22
sono incazzatissimooooo!! Qui ci vuole un bel vaffaday!
la vostra fine sta arrivando incapaci, altro che buona amministrazione.
Non vi voto più!
 
 
#14 Pilus 2018-03-12 14:19
Hai ragione commento 5. I 10 anni di odio e rancori portati da un gruppo di persone.
Egemonia e dittatura politica e sociale per 10 anni
Divisioni di paese di cui ancora oggi ne paghiamo conseguenze.
 
 
#13 Cittadino cassanese 2018-03-12 14:05
Padre Angelo Centrullo fece molto per Cassano...dove sono gli imprenditori con la sua mentalità?!
I "signorotti" di oggi cosa fanno? Incassano e basta?!
 
 
#12 xte 2018-03-12 14:03
Non ci vuole un medium per capire.
La verità è che la regione Puglia da il via libera a settembre e voi cara sindaca di medio e compagnia bella vi svegliate a marzo dopo aver ricevuto la lettera dalla fondazione, adesso volete pure celebrare "u cunzl" in consiglio monotematico.
La colpa non è del pd, di zullo, di santorsola, di lionetti, dei giornalisti, dell'opposizione, è solo della vostra presunta buona amministrazione ventilata, ai tanti xte fessi, durante la campagna elettorale.
Dimettetevi! Sciatavinn! Avete ucciso l'ultima speranza.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI