Giovedì 16 Agosto 2018
   
Text Size

"Il popolo della famiglia" si presenta agli elettori cassanesi

popolo famiglia

Chi è “Il popolo della famiglia”? Quali sono i suoi obiettivi politici? Per quali ideali si batte e per quali vuole provare a farlo nelle aule del Parlamento italiano?

A questi e tanti altri interrogativi risponderanno, venerdì 23 febbraio alle ore 19.00, due candidati della lista “Il popolo della famiglia” alle elezioni politiche del prossimo 4 marzo: Angelo D’Ingeo (di Bari), candidato alla Camera dei Deputati e Willy Lapenna (di Acquaviva), candidato al Senato.

L’incontro si terrà presso la “Caffetteria don Pedro” (via sottotenente Rocco Giordano, nei pressi delle Scuole Medie) a Cassano delle Murge.

Creato dall’ex deputato (PPI, Pd, prima renziano, poi Montiano) Mario Adinolfi, “Il popolo della famiglia” nasce all’indomani delle grandi manifestazioni del family-day (nel 2015 e 1016), in difesa della famiglia tradizionale e dei valori cattolici, traditi da coloro (il centrodestra in particolare) che cavalcarono l’onda di quelle adunanze ma poi nelle aule parlamentari fecero esattamente il contrario di quel che avevano promesso.

Né a destra né a sinistra, dunque, per chi si riconosce in alcuni dei principali pilastri della dottrina sociale della Chiesa cattolica e che pone al centro della vita sociale e politica la famiglia, intesa come luogo di trasmissione dei valori e dell’educazione.

Le liste del movimento sono presenti in tutta Italia e puntano a sfondare il 3% a livello nazionale per poter eleggere uno o più rappresentanti. 

 

Commenti  

 
#13 Anonimo 2018-02-23 19:33
Manco un voto avranno!
 
 
#12 kpaneb 2018-02-21 17:29
Io penso che nella villa di Arcore Belusconi abbia messo la statua di Dalema: senza la cosidetta sinistra quel personaggio non avrebbe mai potuto fare quello che ha fatto.

Una nuova formazione politica che mette al centro dell'agenda politica la famiglia si giustifica con il fatto che questi sono i tempi dell'attacco alla famiglia per distruggere la società italiana.

In tutti questi anni l'Italia è andata avanti nonostante il malgoverno perchè hanno retto le famiglie.
 
 
#11 profeta 2018-02-21 12:21
ah ah ah questi passano dal popolo delle liberta' al popolo della famiglia. Gli interpreti son sempre gli stessi. Da un lato i soliti politici che si riciclano, dall'altro gli stessi fessi che li votano. Escludendo la destra corrotta, la sx genderiana e i 5s che deturpano l'ambiente con i turbo diesel, con chi si alleeranno ammesso che raggiungano la soglia minima del 3% prevista dal rosatellum porcum? Siete come quelli che non avendo il coraggio di ammettere di votare il duo Berlusconi/Salvini, votano la Meloni.
 
 
#10 FALSA POLITICA 2018-02-20 23:25
Caro Alf, informarsi bene è un consiglio che andrebbe rivolto ai cattolici, perché per decenni avete sostenuto quella che oggi viene definita la mummia di Arcore,contribuendo in maniera determinante allo sfascio di questo paese. Avete dimostrato di essere un gregge di pecore incapace di scegliere con la propria testa fidandovi ciecamente dei falsi pastori e,quando vi siete accorti di non avere più un riferimento politico, ecco spuntare un nuovo soggetto che tenta di riportare nell'ovile le pecorelle smarrite, utilizzando lo spauracchio del gender.
Un Mea culpa mai? Almeno una volta nella vostra vita pentitevi seriamente con i fatti e non, come di consueto, solo a parole.
 
 
#9 ITS ME 2018-02-20 22:05
Alf, io proprio perché mi sono informata, ribadisco...
LA RELIGIONE DEVE RIMANERE FUORI DALLE ISTITUZIONI!!!
 
 
#8 NG 2018-02-20 18:41
autorevole esponente che predica bene e razzola male o cittadino stanco di una dittatura imposta silenziosamente per anni e che vuol ridare voce al popolo? (come da costituzione)
 
 
#7 Eolf 2018-02-20 17:47
Ecco bravo, la coerenza dove sta?
A casa mia la famiglia non è un valore, fuori invece serve per i propri interessi. Siete anacronistici è più pericolosi degli integralisti islamici. Quelli infatti almeno sono coerenti!
 
 
#6 Alf 2018-02-20 16:28
Informarsi è bene, commentare sui generis è segno di immaturità. Tipici commenti di chi non conoscendo parla o scrive giusto per darsi un tono di importanza dimostrando così la pochezza del sapere e dell'informazione. Eolf permettimi una correzione valori cattolici e non valori cristiani. Meglio la SX che vuole introdurre nelle scuole il GENDER? (potrà essere una bella parola sconosciuta per te, puoi sempre informarti). Meglio DX fatta di indagati e condannati? O meglio i 5S fanfaroni (ad esempio predicano lo sviluppo di energie alternative per non inquinare e poi vanno in giro con macchine turbo diesel?) Ma la coerenza dove sta?! Fai e fate tutti le vostre giuste scelte e lasciate perdere chi vuole tutelare i figli e le famiglie. Andate avanti per la vostra strada. Il tempo darà ragione... a chi? Non sappiamo staremo a vedere.
 
 
#5 volpe 2018-02-20 14:47
Ma quanti partiti esistono in Italia?E CHE C...O NE NASCE UNO AL GIORNO,PEGGIO DEI FUNGHI!!
 
 
#4 ITS ME 2018-02-20 11:08
Fuori la religione dalle istituzioni!!
 
 
#3 peppes 2018-02-20 08:13
"Si sposa all'età di 20 anni con Elena Banzi (con cui ha una figlia, Livia); si separa dalla moglie dieci anni dopo e infine divorzia. Nel luglio 2013 sposa Silvia Pardolesi presso il Cosmopolitan Hotel di Las Vegas, in Nevada; dalla nuova moglie ha un'altra figlia."

Questa è la vita privata di Adinolfi...
 
 
#2 Eolf 2018-02-19 23:21
Io mi auguro che esseri come Adinolfi si estingua.
Ma come vi permettete di parlare di valori cattolici se poi divorziate?
A Cassano quale autorevole esponente abbiamo a rappresentare questa massa di ipocriti?
 
 
#1 Dx 2018-02-19 21:17
"Popolo della famiglia" is the new DC
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI