Giovedì 16 Agosto 2018
   
Text Size

Rossana Angiulo non entra in lista con il M5S

rossana angiulo-iloveimg-cropped-iloveimg-resized

Non c'è l'avvocatessa cassanese Rossana Angiulo fra i candidati al Parlamento del Movimento 5 Stelle.

La Angiulo, pur avendo partecipato alle "parlamentarie" ovvero la selezione interna al Movmento, non è stata inserita fra i candidati, resi noti ieri sera dal M5S, avendo ricevuto - evidentemente - un numero di preferenze inferiore agli altri candidati. 

Dall'elenco dei candidati è facile evincere come tutti o quasi i big sono capilista in Puglia, assieme ad attivisti di lungo corso, ex assistenti parlamentari e qualche outsider, già inserito al vertice delle liste proporzionali in attesa degli uninominali.

"Grazie a tutti per il sostegno e la partecipazione - ha commentato la Angiulo sulla sua pagina Fb dopo aver appreso della sua esclusione - Onore a chi è in lista. Ora tutti insieme verso il 4 marzo #forza e #coraggio sempre!".

Di seguito i nomi dei candidati e dei relativi supplenti resi noti: si tratta, per il momento, degli aspiranti deputati e senatori che corrono nei collegi plurinominali che toccano Bari e i centri della provincia.

CAMERA DEI DEPUTATI

PUGLIA 1 Bari centro, Bari-Bitonto, Altamura-Murgia, Molfetta-Bisceglie e dintorni baresi nord: Giuseppe Brescia, Angela Masi, Davide Galantino, Marika Notarangelo (Supplenti: Alfonso Scioscia, Maria Losacco, Gerardo Lovero, Luciana Ricchiuti)

PUGLIA 3 Monopoli assieme a Taranto, Brindisi e Martina Franca: Giuseppe L'Abbate, Alessandra Ermellino, Giovanni Vianello, Valentina Palmisano (Supplenti: Emanuele Scagliusi, Rosangela Bozza, Antonello Cassone, Francesca Galizia)

SENATO DELLA REPUBBLICA

PUGLIA 1 Bari, Bat e Foggia: Alfonso Ciampolillo, Gisella Naturale, Vincenzo Garruti, Cina Maria Di Nunno (Supplenti: Luigi Domenico Giulio Lacci, Emma Prencipe, Savino Chiariello, Cincia Citarelli)

Candidati, poi, sono anche nomi noti anche ai cassanesi per essere venuti più volte in paese a tenere incontri e agorà quali Giuseppe D'Ambrosio e Barbara Lezzi.

 

Commenti  

 
#6 Lucs 2018-01-25 15:00
Me adesso a dormire
 
 
#5 stufato 2018-01-24 20:28
e meno male......
 
 
#4 Outsider 2018-01-23 14:07
Ma ancora che ci sperate...poveri
 
 
#3 cittadina.. 2018-01-23 10:56
è un vero peccato..... non voterò mai M5S ma questa ragazza l'avrei sostenuta volentieri... evidentemente anche in questo movimento ci sono le solite logiche dei partiti!!! peccato
 
 
#2 Cassanese70 2018-01-22 15:12
Un partito uguale agli altri. Questa è là verità. Anche qui le scelte vengono dall’alto. Grillo Garante fa solo ridere. Dittatura 2.0
 
 
#1 Verità 2018-01-22 09:58
Le scelte sempre dall' alto.
Non cambierà mai nulla.
Corsa al potere ed allo stipendio di 20000 euro al mese da parte di tutti i partiti.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI