Sabato 21 Luglio 2018
   
Text Size

Matera 2019 e cinema "Vittoria", due emendamenti di Zullo

Ignazio Zullo buona

Sono due gli emendamenti proposti dal Consigliere regionale Ignazio Zullo (Direzione Italia) alla legge di Bilancio di Previsione 2018 ed entrambi potrebbero favorire, e di molto, anche il territorio cassanese.  La legge, ora pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, è stata approvata a maggioranza dal Consiglio Regionale.

Il primo emendamento è inserito nell’ Art. 86  del la legge e riguarda il “Contributo per cinema monosala”.

“Allo scopo di garantire la continuità operativa e la valorizzazione dei cinema monosala siti nei comuni fino a 15 mila abitanti così rafforzando i presidi socio-culturali sul territorio – dice la norma -  nel bilancio regionale autonomo è assegnata una dotazione finanziaria per l’esercizio finanziario 2018 di euro 250 mila. L’erogazione dei contributi avviene per il tramite dei comuni sul cui territorio insiste il cinema monosala, a fronte dell’impegno da parte degli esercenti ad assicurare rassegne e proiezioni cinematografiche estive, anche all’aperto, nonché l’ingresso gratuito per un giorno alla settimana riservato ad anziani ultra sessantacinquenni e a portatori di disabilità gravi”.

Sostanzialmente la norma potrebbe andare incontro alle esigenze del cinema “Vittoria” di Cassano, ma non solo, che avrebbe in questo modo la possibilità di proporre progetti culturali da sostenere per il tramite dei Comuni.

Sulla vicenda, cose si ricorderà, si discusse molto nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale del 20 dicembre scorso dopo il ritiro da parte del gruppo “Siamo Cassano” della mozione a favore del “Vittoria”, mozione sostenuta anche dagli altri gruppi di minoranza ma di fatto resa nulla dalla presentazione di un Ordine del Giorno da parte dell’Amministrazione Di Medio. In quella occasione, Zullo annunciò il ritiro della mozione a causa dell’ostracismo della maggioranza e la presentazione di un emendamento alla Legge regionale sul Bilancio a favore delle piccole sale cinematografiche pugliesi, fra cui quella cassanese.

Ora tocca alla Giunta regionale stabilire le modalità di assegnazione e rendicontazione dei contributi nonché al Comune di Cassano tenere gli occhi aperti per non perdere questa possibilità di finanziamento.

Il secondo emendamento riguarda il Concorso di idee “La Murgia abbraccia Matera” da cui Cassano fu inspiegabilmente esclusa così come rivelato da un nostro articolo.

Anche in questo caso la vicenda non passò inosservata. Il Movimento 5 Stelle chiese l’audizione di funzionari della Regione per capire la vicenda e Zullo promise un interessamento che riguarda non solo Cassano ma anche altri paesi della Murgia.

L’emendamento approvato riguarda l’Art. 99 e reca  “Modifiche alla legge regionale 30 dicembre 2016, n. 40”.

In pratica alla legge regionale che dispone l’avvio del progetto dopo le parole: “pugliesi limitrofi a quelli della Città di Matera” sono state aggiunte  le seguenti parole: “e dei comuni ricadenti nell’area del Parco nazionale dell’Alta Murgia”. Essendo Cassano – come altri Comuni inizialmente esclusi – facenti parte dell’area del Parco, anche la nostra comunità potrà rientrare fra quelle potenzialmente interessata ai finanziamenti. 

 

Commenti  

 
#7 forza cassano 2018-01-09 08:38
Sempre polemiche!

Dovremmo solo ringraziare il consigliere ZULLO, per gli interventi.

Speriamo solo che l'amministrazione comunale non dorma e soprattutto faccia lavorare i dipendenti fannulloni che copre.
 
 
#6 rosetta 2018-01-06 15:25
Ti sei svegliato male opposizione scadente.
 
 
#5 Ovidio 2018-01-04 20:22
Meno male che c'è Zurlo,meglio tardi che mai
 
 
#4 Resa 2018-01-04 16:32
Zullo dove sei stato figliolo?
 
 
#3 Nn mi freghi più 2018-01-04 13:52
Aaaaaaaaaa finalmente si è ricordato del paese da dove ha preso voti!!!!
 
 
#2 piesse 2018-01-04 11:14
Bravvo Zullo, dopo 13 anni finalmente hai fatto qualcosa per Cassano.
 
 
#1 Vero politico 2018-01-04 10:32
Si avvicinano le politiche ?
Dopo anni di silenzio
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI