Mercoledì 13 Dicembre 2017
   
Text Size

Del Re chiede alla Giunta di annullare due delibere

Davide Del Re piccola copy

 

Due delibere da annullare, in autotutela per la Giunta Comunale di Cassano, piene di errori e vizi, non solo formali, che potrebbero inficiare gli atti.

Ad intimarne l’annullamento “entro il 30 novembre” è il Consigliere comunale Davide Del Re del gruppo di minoranza “Più Cassano”, il quale spiega, in due diversi documenti, che se entro quel termine l’Amministrazione Di Medio non procederà al ritiro delle due delibere “sottoporrà la questione all'attenzione degli organi statali competenti”.

Il Consigliere fa riferimento a due delibere di Giunta:  la n. 107 del 06/11/2017 e la n. 111 del 09/11/2017.

Nel primo caso, spiega Del Re “la delibera è stata dichiarata immediatamente eseguibile senza che ci sia stata una votazione separata da parte dei componenti della Giunta” quando invece “l'articolo 134, comma 4, del D.lgs n. 267/2000, che così dispone: “Nel caso di urgenza le deliberazioni del consiglio o della giunta possono essere dichiarate immediatamente eseguibili con il voto espresso dalla maggioranza dei componenti.” E' evidente che in mancanza di tale votazione, la deliberazione di Giunta comunale 107/2017 non poteva diventare esecutiva se non dopo il 10° giorno dalla sua pubblicazione all'albo pretorio online, giusto art. 134 comma 3 del D.lgs. n. 267/2000.”

Altra anomalia riguarda la mancata osservanza del Decreto Legislativo D.lgs n.165/2001: la norma, spiega il rappresentante di “Più Cassano”, “impone che le variazioni alle dotazioni organiche debbano essere adottate in coerenza con la programmazione triennale del fabbisogno del personale, da elaborare su proposta dei competenti dirigenti, i quali individuano i profili professionali necessari allo svolgimento dei compiti istituzionali delle strutture cui sono preposti. Questo non è avvenuto e da qui l'ulteriore vizio della deliberazione di Giunta comunale n.107/2017. Risultano, inoltre, viziati anche i conseguenti provvedimenti adottati, quali il decreto sindacale n. 50 del 06/11/2017; quest' ultimo, peraltro, nel rinviare, la quantificazione delle indennità di posizione alla pesatura delle singole posizioni da parte dell' OIV, non fa alcun riferimento, come avrebbe dovuto, al rispetto del limite di spesa fissato dall'art.1 comma 236 della Legge n. 208 del 28/12/2015”.

Per quanto riguarda l’altra, successiva Delibera, i Responsabili delle Risorse Umane – Parte Giuridica e responsabile Risorse Umane–Parte Economica sono stati incaricati di ogni adempimento finalizzato all'affidamento ad un professionista esterno specializzato in materia di un incarico per la ricostruzione del Fondo per le risorse decentrate per gli anni 2000/2017. Ebbene, fa notare Del Re “L'art.7 comma 6 del D.lgs n.165/2001 e successive modificazioni subordina il conferimento di incarichi a soggetti esterni all'ente alla presenza di 4 presupposti di legittimità, tra cui: “l'amministrazione deve avere preliminarmente accertato l'impossiblità oggettiva di utilizzare le risorse umane disponibili al suo interno”; tale presupposto non risulta sussistere, poiché ci sono all'interno dell'ente risorse umane in grado di quantificare il Fondo delle risorse decentrate, quali la dott.ssa Isabella Liguigli e lo stesso Segretario Generale”.

L’Ente, cioè, avrebbe già al proprio interno professionalità tali da ricoprire quell’incarico, senza necessariamente far ricorso ad un esterno. E quand’anche ciò fosse necessario, occorre procedere in maniera più trasparente.

 

 

Commenti  

 
#13 Indignato Speciale 2017-12-08 20:57
e mannaggia ma se erano bravi perche sono andati a casa? non capisco
 
 
#12 Sempre più 2017-12-01 09:52
Bravo Del Re, sei tu il nostro vero rappresentante in questa Cassano alla deriva. Un particolare se mi permetti, i due che sono stati lontano da Cassano per anni e alla buona occasione (votazioni) sono ritornati a gambe elevate, si sono inseriti nel tuo partito perché hanno visto il miele, spediscili senza ritorno nel luogo da dove sono venuti, altrimenti preparati al peggio. Gente incompetente,prepotente,arrogante e ..... mascherata! Se riesci a "smascherarli" ti accorgerai che non mento.
 
 
#11 Caffariello 2017-11-30 12:09
Del Re è ormai pronto per candidarsi nel 2057.
 
 
#10 rosetta 2017-11-29 23:47
Del re ti fai bravo grazie alle soffiate insulse di qualche dipendente scontenta e di una dottoressa disoccupata. Non è farina del tuo sacco .....
 
 
#9 TUTTI A CASA 2017-11-28 19:12
DENUNCIATI !! E TUTTI A CASA
 
 
#8 Margherita 2017-11-28 17:45
Bravo del re
 
 
#7 Nicla 2017-11-28 15:09
Vogliono fare gli amministratori senza conoscere le leggi :-x poveri cittadini! Bravo del re!
 
 
#6 X voi 2017-11-28 15:07
Insomma non vi va bene una...

Forse le professionalità che hanno all'interno e all'esterno non bastano e giustamente fanno +++
 
 
#5 francesco c. 2017-11-28 14:26
Ricordati pure della rotonda di Galietti.
 
 
#4 Silenzio 2017-11-28 14:23
Ovviamente la giunta non risponde
 
 
#3 #occhioperocchio 2017-11-28 13:40
Voglio suggerire agli assessori neofiti di stare attenti a casa vi fanno firmare.....
 
 
#2 Nicolino 2017-11-28 11:28
Ormai è un "marrone" al giorno: Bravo Del Re. E pensare che eri tu il "dilettante": vedi in che mani siamo ricapitati...
 
 
#1 X noi 2017-11-28 10:33
Meno male che c’era la +++ che sui palchi faceva la professoressa ma dopo nella realtà....
Ripeto questa è una armata brancaleone peggio di quella di +++
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI