Mercoledì 22 Novembre 2017
   
Text Size

TARI: il gruppo "Siamo Cassano" interroga il Sindaco

siamo cassano buona

 Il gruppo consiliare "Siamo Cassano" ha rivolto una interpellanza al Sindaco Maria Pia Di Medio sul tema della Tassa Rifiuti, in riferimento a quanli vantaggi economici i cittadini cassanesi potrebbero trarre dall'elevata percentuale di raccolta differenziata. Ecco il testo.

 

 

Oggetto: INTERPELLANZA SU TASSA RIFIUTI


PREMESSO CHE

-          che, come determinato dalla Regione e comunicato dalla Sua Amministrazione, avendo il Comune di Cassano nel periodo settembre 2016/agosto 2017 superato gli obbiettivi di raccolta differenziata nella percentuale del 67,27%, sarà applicato per il conferimento in discarica dell'indifferenziato la misura minima dell'ecotassa pari a €. 5,17 oltre IVA per tonnellata di rifiuti conferito in discarica

-          ne deriva che il 67,27% di rifiuti prodotti e conferiti dalla collettività cassanese è costituito da materie seconde recuperate e vendute ai consorzi dei recuperatori e che solo il 32,73% viene smaltito in discarica

 

CONSIDERATO CHE

che i cittadini cassanesi, meritevolmente impegnati nel differenziare i rifiuti con risultati lodevolmente sempre più positivi, non avvertono alcun vantaggio sulla tassazione in termini di riduzione

TUTTO CIO’ PREMESSO E CONSIDERATO

La interroghiamo per conoscere se:

-          a quanto ammonta il ricavato annuo dalla vendita delle materie recuperate (plastica, vetro, carta e cartoni, alluminio, ferro e altri materiali metallici, umido eccc..)?

-          quali effetti sono attesi sulla riduzione della tassa rifiuti per i cittadini in ragione del ricavato dalla vendita delle materie recuperate e della misura minima dell'ecotassa che sarà applicata al nostro Comune per il lodevole impegno dei cassanesi?

 

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI