Sabato 24 Ottobre 2020
   
Text Size

I "4 ex" mettono in piazza tutti i peccati di Lionetti e Del Re

quattro dimissionari 1

“Abbiamo mandato il paese in coma negli ultimi due anni e mezzo: Lionetti se ne deve assumere tutta la responsabilità!”. Lapidaria l’affermazione di Davide Pignatale, Segretario cittadino del Partito Democratico ed ex Assessore al Bilancio della Amministrazione Lionetti che così ha aperto ieri la conferenza dei “4 ex”: oltre Pignatale, Simeone Paparella, Enza Battista e Miriam De Grandi che lo scorso 6 dicembre mandarono a casa Lionetti e il Consiglio Comunale firmando le proprie dimissioni assieme ai cinque componenti della minoranza consiliare.

Un incontro anomalo - una conferenza stampa ma aperta al pubblico - al quale hanno partecipato una trentina di persone, giornalisti compresi, il primo e ultimo di questo tipo perché, hanno detto i quattro “a Lionetti non risponderemo più: dicesse quel che vuole”.

Carte alla mano e con non poca tensione, i “4 ex” hanno confutato punto per punto le affermazioni fatte meno due mesi fa dall’ex Sindaco in un incontro pubblico presso il Cinema “Vittoria”, non tralasciando di lanciare una idea politica per l’immediato futuro, almeno per quel che riguarda il Pd e Iniziativa Democratica, il partito di cui Paparella è rappresentante locale e provinciale.

Si chiama “Ripensare Cassano” e vuole essere una specie di laboratorio di idee aperto ad ogni contributo che possa mettere al centro dell’azione politica la voglia di pensare a cosa questa comunità può diventare e potrebbe essere da qui ai prossimi anni, rilanciandola nelle sue linee principali di vocazione territoriale: il verde, il turismo sostenibile, le attività “slow”. 

 

quattro dimissionari 2

 

 

Ma torniamo alle risposte alle accuse di Lionetti.

Ruolo dei partiti e della politica. La lista “Rinascita” era nata sui partiti e con il loro sostegno, mandando in Comune dopo decenni, ha detto Paparella, il centrosinistra unito a governare. Ma subito dopo Lionetti e qualche altro (Del Re) si sono ribellati a tale scelta: avevano utilizzato i partiti per vincere le elezioni ma poi se ne sono dimenticati. “Ma io nel partito – ha detto Pignatale – ho elaborato proposte e idee per questo paese ed ho cercato di portarle avanti, come nel caso del trasporto pubblico sui Borghi.

Scambio De Grandi-Pallavicino. Sapete qual era la risoluzione della crisi politica per Lionetti? Azzerare tutte le deleghe assessorili e ridarle esattamente come prima tranne che alla De Grandi cui sarebbe subentrata Anna Pallavicino. Lo ha spiegato Pignatale, accusando l’ex Sindaco di avere una assoluta incapacità di inquadrare politicamente i problemi sul tavolo e la loro possibile soluzione. “Parlava solo di poltrone”.

Scarsa trasparenza. “In campagna elettorale dicemmo che il Comune sarebbe stata una casa di vetro”, ha affermato Paparella “ed invece è stato il periodo più buio degli ultimi anni. Tutti gli atti diventavano immodificabili, da votare sulla fiducia perché c’era fretta: ora quel  bando con scadenza, ora quel progetto.... Anche nelle riunioni di maggioranza, quando si riusciva a farle, è successo che si votava in un modo e in Giunta si faceva all’opposto”. Secondo l’ex capogruppo la fiducia a Lionetti è stata data su una serie di questioni ma non poteva andare così per sempre.  “Quando abbiamo cominciato a puntare i piedi ed a chiedere conto al Sindaco ed agli uffici, sono cominciati i problemi, con Lionetti che ci ha accusato addirittura di ingerenza nella v ita amministrativa dell'Ente ed invece noi volevamo fare esclusivamente quello per cui eravamo stati eletti.”.

Lavori Pubblici? A fine mandato. Negli anni ’70-’80 si usava che i lavori pubblici (strade, marciapiedi, giardini) si realizzavano verso la fine del mandato elettorale, così che i cittadini vedessero le opere realizzate e magari confermassero l'amministrazione uscente. Sembra essere tornati a quel periodo, dato che Pignatale ha mostrato come a fine 2015 i soldi per investimenti pubblici del Comune di Cassano c’erano: 674mila euro mai utilizzati. “Quando chiedevamo perché non si asfaltavano le strade o si riparavano marciapiedi, ci prendevano per ingenui della politica” ha detto l’ex Assessore riferendosi a Del Re e Lionetti.

 

quattro dimissionari 3

 

Tributaria? Nessun inciucio. A proposito delle accuse di Lionetti verso Paparella sulla questione “Tributaria Intercomunale”, con l’ex sindaco che lo accusava di “inciuciare” con la Di Medio per uno “sconto” sugli 80mila euro dovuti ancora al Comune, Paparella ha detto che è tutto falso. “Chiesi semplicemente di portare gli atti in maggioranza perché non era possibile venire a sapere dai giornali che cosa stesse succedendo. Non ho mai chiesto alcuno sconto per nessuno”, anche perché ciò non sarebbe stato possibile dato che la sentenza è esecutiva. Lionetti, quindi, ha detto una falsità.

Al “Regina Elena” mi ci ha mandato lui. Altra falsità scoperchiata da Enza Battista, ex Assessore alle Politiche Sociali: “fu Lionetti a mandarmi all’asilo “Regina Elena” per verificare assieme all’Ufficio Tecnico e ad un architetto se fosse possibile partecipare ad un Bando regionale per trasformare il plesso in qualcos’altro, sempre legato al sociale e per rispondere ai bisogni delle famiglie. Possibile che non ricordi?” Lionetti, infatti, aveva accusato un non meglio precisato assessore, che oggi si scopre essere la Battista, di essere andata autonomamente al “Regina Elena”, senza che lui ne sapesse niente.

Polisportivo comunale. A maggioranza (7 contro 5) si votò per procedere con il “project financing” per il complesso di via Grumo. Alla ditta che se lo sarebbe aggiudicato per 20 anni di gestione, sarebbero andati 95mila euro l’anno da parte del Comune: il Polisportivo sarebbe rimasto sempre di proprietà comunale ma la gestione sarebbe stata privata, con tariffe concordate. In cambio la ditta avrebbe ristrutturato radicalmente il complesso, dotandolo di infrastrutture attraenti (un  bar, un ristorante, spazi per la musica) e facendolo funzionare al meglio. False le affermazioni di Lionetti che parlava, invece, di 130mila euro l’anno e di una “svendita ai privati”. Poi però, ha spiegato l’ex assessore allo Sport Miriam De Grandi le carte sono cambiate senza che ne sapessimo nulla e si è arrivati a votare per un mutuo da quasi 1 milione di euro che se dovesse essere approvato dal Credito Sportivo  assorbirebbe tutte le capacità indebitatorie dell’ente. Il tutto “perchè Del Re aveva fatto fare da un noto studio di progettazione cassanese il progetto di rifacimento del PalaVitarella, dei 2 campi da tennis e di uno da calcetto” e non poteva più tirarsi indietro.  Un progetto approvato dalla Giunta con sole 3 persone: Lionetti, Del Re e Maiullaro.

Bruno, l’ingegnere misterioso. E’ costato 24mila euro per otto mesi di lavoro (ma non tuti i giorni) l’ing. Bruno, il tecnico che avrebbe dovuto risollevare l’Ufficio Tecnico Comunale, voluto dal Sindaco. Invece ha lasciato una marea di cose da fare e mai fatte, scaricandola sull’UTC. E facendo spendere all’ente 90mila euro di telefoni nuovi e funzionanti, buttati via per un nuovo contratto. Ma chi, in realtà, l’ha proposto questo ingegnere è stato Del Re: lui ha sempre negato ma è strano, come ha rivelato Enza Battista, che in Comune arrivò una email certificata dal Comune di Santeramo a proposito della Commissione Intercomunale Ambientale inviata anche all’ing. Bruno….che però arriverà al Comune di Cassano solo 10 mesi dopo! C’era chi lavorava per questo già da prima, si è chiesta la Battista?

Il pasticcio dell’Estate Cassanese e di Cuore della Puglia. La De Grandi  ha detto chiaro e tondo che le responsabilità dei mancati pagamenti alla Pro Loco per le attività estive e del Natale 2016 sono da attribuirsi all’ex Sindaco e all’ex Assessore Maiullaro che “non hanno proseguito il lavoro iniziato da me per girare i soldi delle sponsorizzazioni alle attività culturali”, facendo trovare Pro Loco e altre associazioni nei guai economici. Anche per questo motivo “Lionetti è stato in Comune, quando era già dimissionario, a far sparire le carte fino alle 10 di sera”.

Gara pulizie. Abbiamo chiesto, come cronisti, che cosa i 4 pensassero del fatto che la gara per la pulizia e presidio degli stabili comunali sia stata assegnata nonostante gravi irregolarità che questo giornale ha denunciato e nonostante numerosi esposti presentati dalla ditta seconda classificata. Pignatale ha risposto che non c’è mai stata alcuna spiegazione da parte né del Sindaco né della Segretaria Comunale.

Vicenda De Benedictis. “E’ stato il frutto – hanno detto i “4 ex” – della incapacità di mediare da parte di Lionetti, cosa molto grave per un ex sindacalista”. Le problematiche sollevate dall’ex Comandante della Polizia Locale poi defenestrato a parere di Pignatale potevano essere affrontate e discusse, in un sistema di reciproca collaborazione e per il bene del paese e dell’Amministrazione di cui la Polizia è ganglo vitale. “ma quando mi sono permesso di dirlo, sono stato accusato da Lionetti esplicitamente: “parli così perché De Benedictis è un tuo uomo”  mi disse e il dialogo si interruppe là”.

Queste e tante altre vicende, che approfondiremo nei prossimi giorni, le storie emerse dalla conferenza durata quasi tre ore ed alla fine della quale, dinanzi a tanto scempio di legalità, trasparenza e bene comune, non si può non concordare con Paparella: “avremmo dovuto metter fine a questa amministrazione già un anno fa….”.

 

Commenti  

 
#45 Picci picci 2017-02-13 15:39
Non vi vergognate neanche un po'?
 
 
#44 paracaduti e baci 2017-02-13 09:21
Grazie a Jesus, sarebbe qualcosa più grande di me,non mi permetterei.Piuttosto grazie alla nostra Costituzione che, nei primi 12 articoli enuncia I Principi Fondamentali".Siamo cittadini consapevoli e quindi crediamo sulla partecipazione...non siamo cittadini "sudditi".Buon Lunedì.
 
 
#43 Jesus 2017-02-12 19:13
...e oltre a meritare i governanti che abbiamo, desidereremmo un Tg tutto nostro e a presentare gli argomenti "paracaduti e baci" con i suoi Buona domenica ecc e l'Alè finale!!!
 
 
#42 Che Goduria 2017-02-11 18:20
voi cassanesi meritate i governanti che avete !!!!!
 
 
#41 Il giustiziere cassa 2017-02-08 23:58
Siete soli ormai. Candidatevi a Santeramo.
Noi cittadini sappiamo che in questi tre anni non avete combinato nulla ed è inutile cercavi sterili giustificazioni. Noi cittadini abbiamo capito tutto non pensate di offendere la nostra intelligenza
 
 
#40 WOW 2017-02-06 13:57
scusate ex non so come definire il vostro ruolo .....permettemi di invitarvi a fare un nuovo giro di danza per non essere cafone. ora che la cittadinanza ha saputo cosa volete......Scommetto che volete ricandidarvi....ma fatemi il piacere...... siete stati incapaci e siete stati in grado di farci retrocedere e ora ci chiedete di RIPENSARE..... SCUSATE E ORA DI CHIUDERE ANCHE CON VOI.......TORNATE A FARE QUELLO CHE SAPETE FARE..... UN PICCOLO CONTRIBUENTE ......
 
 
#39 paracaduti e baci 2017-02-06 12:23
Il comune è l'ente locale che rappresenta la "propria comunità, ne cura gli interessi e ne pone lo sviluppo,ossia quelle funzioni che la nostra Costituzione della Repubblica prevede.
 
 
#38 Simon le bon 2017-02-05 11:23
Grazie delle dimissioni ora mettetevi da parte e tornate nei centri.
E non fate resuscitare le sindacaliste di cui ce ne siamo liberati.
 
 
#37 paracaduti e baci 2017-02-05 10:43
Buona domenica a tutti.
Caro signor Spina +++MODERATO+++ dovresti sapere che l'articolo 21 della nostra Costituzione prevede la "Libertà di parola,lo scritto e ogni altro mezzo di comunicazione.Per tua norma e regola non non viviamo in un regime dove non c'è libertà .Questo insieme ad altri diritti fondamentali sono nati proprio per contrastare coloro che ci vogliono assoggettare in ogni ambito:politico lavorativo,sociale...! Evviva la Democrazia ,Evviva la "Costituzione".Alè.
 
 
#36 Mister 2017-02-05 06:58
Secondo il mio parere voi siete Politici della Domenica io vi definisco cosi evidentemente non avete ottenuto qualcosa e adesso vi comportate cosi,anche se sono il primo nel affermare che Lionetti non valeva niente anzi il peggior sindaco che Cassano abbia avuto.Ritornando a voi,posso solo affermare che politicamente siete scarsi anzi non capite cosa vuol dire Politica quando una persona si sente la scarpa stretta deve correre dal calzolaio
 
 
#35 il messaggero 2017-02-05 01:33
Perché non metterlo fuori prima? Ora volete tutto per voi? Voi siete peggio, come avete tradito ci tradirete... sapete chi era Giuda? Il braccio destro di Gesù... il resto lo sapete...
 
 
#34 Il vegente 2017-02-05 01:26
Questo è il gioco delle tre carte... Chi ha parlato e si sente accusato e quello in minoranza di voti... hanno fatto fuori Lionetti e fanno credere che sono i puliti così li votiamo... ora crediamo che sono i nostri eroi, bisogna scegliere tra nuovi ragazzi e no chi ha già assaggiato il potere, perché sa già quanto beneficio porta arrivare lì... perché come dicono non hanno parlato prima! perché prima che venivano messi fuori hanno escogitato come farsi votare e vincere alle prossime elezioni... uno in particolare tenta di entrare in politica da diversi anni e questa è la sua occasione... cambia da partito a partito e ora cambia ancora... noi siamo poveri illusi e ci facciamo abbindolare... mandiamo a casa anche loro e scegliamo gente nuova e no gente manovrata dai lobisti del paese... hanno bisogno di andare a lavorare e non imbrogliare la gente è vivere sulle spalle degli altri....
 
 
#33 lollo 2017-02-05 00:11
Cercatevi tutti un altro fine
 
 
#32 Tex Willer 2017-02-04 23:33
dimenticavo:
voglio vedere qual'è la squadra alternativa a Lionetti.
Sennò ci ritroviamo di nuovo l'accoppiata, anzi la tripletta, Lionetti/Del Re/Maiullaro per altri 5 anni. Spero che qualcuno prenda sul serio questa considerazione
 
 
#31 Fustigatoresoft 2017-02-04 23:33
....e adesso ci sarà ancora la replica di Lionetti invitandoci ad ascoltarlo numerosi??? In che giorno ed ora?? Grazie
 
 
#30 Io cero 2017-02-04 22:55
Bè direi che i "due ex" hanno proprio stonato sulla questione De Benedictis.
 
 
#29 Spina 2017-02-04 22:31
Brunelli,che centrava l'ex comandante con le dimissioni dei consiglieri?
Come ti è venuta la domanda visto che non era attinente agli argomenti trattati dagli ex consiglieri?
C'è qualcosa che ti lega all'ex comandante?

RISPONDE G. BRUNELLI

Era una conferenza stampa e i giornalisti potevano fare le domande che ritenevano opportune e io l'ho fatto.
 
 
#28 De Minimum 2017-02-04 20:59
Ho sentito di intimidazioni e minacce alla redazione signor Brunelli. Non si preoccupi ormai questi signori sono alla frutta avendo perso ormai anche il loro elettorato piu importante da tempo.
Anche l'ottimo commercialista gli ha abbandonati all'oblio finalmente.
 
 
#27 Luciano Liga 2017-02-04 19:04
“Ripensare Cassano” «per partire da contenuti e idee per una visione di Cassano come un sistema".
Siamo su scherzi a parte !!! Da dove lo avete copiato?
Se il sistema è quello di voi quattro io preferisco cambiare paese.
Che facce toste il sindaco Lionetti ha fallito soprattutto per assessori come voi che non avete fatto nulla.
Noi cittadini che paghiamo le tasse e la mattina andiamo a lavorare non ci prendete in giro.
Vi auguro buona vita ma lasciate stare la politica.
 
 
#26 Veggente di Troia 2017-02-04 18:12
Bravi ragazzi!
Avete dimostrato di non aver paura e di possedere quella che si chiama "dignità umana".
Il guaio è che vi siete decisi troppo tardi a parlare e contrastare uno spietato regime in cui il capo credeva di essere superiore a Gesù.Questo falso profeta non ha trasmesso la parola di Dio in quanto incapace e cieco, presuntuoso e ignorante.
Risultati di tanta spregiudicata arroganza sono stati sfascio, distruzione, vendetta, vessazione,egoismo e "longa manu".
Questa calamità umana sarà origine di ingenti danni a spese del cittadino cassanese, che credulone e spesso in buona fede si è lasciato abbindolare da un ingrato Giuda nelle vesti di vittima designata, quale marcata espressione del prorio nulla.
Dall'ormai distrutto cavallo di Troia è scappata la mora meretrice della bat,che imperterrita urla di piacere e che arroventando la gioia del climaterio lavorativo continua a suonare lo spartito del maestro.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.