Martedì 27 Ottobre 2020
   
Text Size

Volano stracci in Consiglio Comunale

maggioranza novembre 2016

Stilettate al veleno fra il Sindaco Lionetti ed i dissidenti Paparella e De Grandi, nel Consiglio Comunale di questa sera, svoltosi in seconda convocazione dopo la mancanza del numero legale nella seduta di ieri.

L’ex Capogruppo di maggioranza e l’Assessore, infatti, si sono presentati fra i banchi del Consiglio e quando il Presidente Capriulo ha concesso la parola, in avvio di seduta, sono volati stracci all’interno di “Rinascita”.

Le danze le ha aperte Maria Pia Di Medio che nel suo intervento ha stigmatizzato la crisi politica perdurante nella compagine amministrativa, “una crisi politica tutta interna alla maggioranza”. La capogruppo di opposizione ha ripercorso le tappe della crisi, che data mesi fa ed a cui “lei sindaco non ha mai dato risposta: eppure il malessere si basa sulle stesse cose che da sempre noi della minoranza insistiamo ovvero scarsa trasparenza, atti predisposti male, scelte pericolose per l’ente. Sindaco, si faccia aiutare da qualcuno: a Cassano – ha detto la Di Medio – ci sono tanti bravi professionisti….”.

Sono seguiti quindi gli interventi di Paparella e De Grandi. Il primo ha ribadito le sue dimissioni da Capogruppo di maggioranza, quella stessa maggioranza “da cui non ho intenzione di uscire, ne lei sindaco ha il potere di farlo….”. Paparella ha poi rigettato le accuse di Lionetti che nel comunicato diffuso questa mattina parlava di riunioni segrete, inciuci con la minoranza e occasioni per mandare a casa lo stesso Lionetti. “Non c’è nessuna connivenza con l’opposizione – ha detto Paparella – ma solo dialogo e confronto, lo stesso che lei, sindaco, avrebbe dovuto contribuire a creare all’interno di questa squadra di governo”.

“Non siamo scolaretti – ha concluso l’ex capogruppo – da tenere in riga quando facciamo i monelli: deciderò atto per atto se accordare fiducia o meno alle scelte di questa maggioranza”.

Ancora più duro, cattivo quasi, l’intervento dell’Assessore De Grandi che ha parlato di un comunicato (quello del Sindaco) “offensivo”; “sono e resto in maggioranza” , ha ribadito l’assessore, dicendo chiaramente che non lascerà l’assessorato ma se vorrà dovrà essere il Sindaco a toglierli la delega “ma poi dovrà spiegarlo al Consiglio e alla cittadinanza e dovrà toglierla anche a chi sta provocando un danno erariale all’Ente”, con riferimento, probabilmente, al vice Sindaco Davide Del Re e alle sue scorribande in materia di contenzioso e lavori pubblici.

Altra stilettata, in chiusura dell’intervento dell’Assessore quando ha ringraziato il Sindaco “per la gentile e sottolineo Gentile attenzione”, con un chiaro riferimento all’ex Sindaco Giuseppe Gentile a cui sia Lionetti che Del Re fanno riferimento in molte questioni amministrative, pur essendo lo stesso, ufficialmente, fuori dalla politica!

A seguire Michele Lopane e Davide Pignatale hanno preso la parola: “scandalizzato – il Lopane – per le parole di Paparella”, accusato di aver fatto accordi esterni alla maggioranza con la quale non si sarebbe mai confrontato, “altro che trasparenza!” ha concluso Lopane mentre l’ex Assessore al Bilancio Pignatale ha “accolto positivamente la volontà del Sindaco di aprire la verifica politica così come il Partito Democratico chiedeva da tempo. La verifica ci servirà a capire se quel progetto iniziale, quei valori, quelle idee sul futuro di Cassano ci sono ancora o meno. Se sì, rinnoveremo il patto politico siglato nel 2014”.

E’ stato, infine, il Sindaco Lionetti a concludere il giro degli interventi accusando senza mezzi termini i due dissidenti “di aver offerto, alla Di Medio, la testa del Sindaco”, con cui da sempre i due parlano; “avete cercato di cambiare il capitano della squadra – ha detto Lionetti – dimenticando che il capitano sono io!”.

“Gli incontri segreti ci sono stati” ha ribadito Lionetti, facendo riferimento a riunioni con una parte dell’opposizione, “e questo non è né leale né trasparente!”.

Lionetti, pur riconoscendo alcuni limiti dell’azione amministrativa, spesso non dettati dalla volontà, ha però accusato l’intera maggioranza di non averlo mai difeso, “sin dal primo giorno, quando mi attaccano l’opposizione e i giornali” mentre “io mi prendo tutte le responsabilità e senza mai lamentarmi né rivendicare”.

La verifica è in atto, a partire dal programma” ha ribadito Lionetti, concludendo anche in questo caso con un chiaro riferimento a pupari che starebbero dietro le scelte di Paparella e De Grandi: “chi è più anziano ha l’obbligo di stare dietro i giovani e aiutarli ma non di stare dietro a coloro che stanno dietro”.

Fin qui la parte più “politica” del Consiglio, al quale, come non accadeva da tempo, hanno assistito molti cittadini a cui quasi non pareva vero quel che sentivano.

Ora la verifica politica prenderà corpo e dovrebbe sfociare in un rimpasto delle deleghe assessorili che dovrebbe soddisfare tutti i contendenti perché “Rinascita” prosegue nella sua azione di governo per i due anni e mezzo che rimangono del mandato elettorale.

 

 

Commenti  

 
#26 Cittadino onesto 2016-11-20 22:06
Purtroppo la situazione a Cassano è critica e ora come ora comprendo che la politica vive una situazione infelice....si combatte una guerra fra poveri....con i nostri soldi e i nostri sacrifici....le chiacchiere e i pettegolezzi non portano a nulla...dunque rimbocchiamoci le maniche e solo così salveremo le sorti del nostro paese.
 
 
#25 cittadino cassanese 2016-11-17 22:30
Caro direttore i commenti che vengano messi non li devi togliere e i commenti che ti vengano in via ti li devi pubblicare grazie.

LA REDAZIONE

I commenti devono rispettare le regole del sito. Altrimenti vengono moderati o non pubblicati.
 
 
#24 Pg. 76 2016-11-14 15:19
Mi sono divertito vedendo il consiglio comunale in Facebook e senza pagare il biglietto.
La colpa è tutta del sindaco che non sa mantenere quattro ragazzini.
Pertanto sindaco se non sai tenere a bada quattro ragazzini ed uno psicologo è meglio che ti dimettiti perché adesso capisco di questa inattività e inefficienza.
Anche l'opposizione chiaramente non fa nulla e forse ancora peggio di questa amministrazione.
 
 
#23 RC 2016-11-13 18:13
Una VERGOGNA: passi qualsiasi cosa, anche una amministrazione poco efficiente, persino cattiva, ma adoperare l'occasione del Consiglio Comunale per litigare in questo modo, per fare le peggiori sceneggiate, è veramente più di quanto i cittadini possano sopportare.
I litigi, gli scontenti e le beghe personali dovrebbero essere discusse in separata sede, al massimo si può concedere o revocare la fiducia, purché si parli di questioni legate ai problemi del paese. Che senso ha, poi, mi chiedo, se non quello di rivendicare nel peggiore dei modi, anteponendoli ai problemi dei cittadini, i propri problemi di incomunicabilità personali, se poi nemmeno si tenta di revocare seriamente la fiducia ad una squadra, una giunta in cui non si crede più? Se ci si ricompatta ogni volta? A questo punto che senso ha sopravvivere?
 
 
#22 Nuovo 5 stelle 2016-11-13 08:43
Se io sindaco e il vice condividessero le poche cose che fanno non sarebbe così.
La n9mina del nuovo avvocato per la rotonda lo hanno condiviso in maggioranza visto che sono soldi pubblici e ci vogliono oltre ventimila euro per difendersi ?
E il PD che fa dorme?
Dorme più di tutti ? E il doposcuola chi lo ha deciso ?
Siete poca cosa.
Commissario subito
 
 
#21 vitino 2016-11-12 17:20
che brutta gente i peggiori cassanesi , i meno preparati , i più presuntuosi , e ciucci
 
 
#20 Deficioergosum 2016-11-12 15:27
Ridicoli tutti
 
 
#19 123 2016-11-12 11:28
Ma Paparella e De Grandi c'avete pure chi vi scrive cosa dire...incapaci fino alla fine. De Grandi dimettiti che hai portato alla scatafascio culturale il nostro paese. Il sindaco ne avrebbe a volontà di motivazioni per mandarti a casa! Capace solo di dividere per chissà quali scopi!
 
 
#18 #dimettetevi 2016-11-12 11:27
voglio dire ai due dissidenti, Paparella e De grandi,che ,giocare in questo modo non è onesto ne trasparente esattamente come le accuse o minacce che fate; anche voi, con le cose dette e non dette o comunicati oramai superati nel tempo( e voi almeno anagraficamente siete dei giovani??) siete poco trasparenti e coerenti; se siete in possesso di elementi che danneggiano o hanno danneggiato la pubblica amministrazione, o atti che ritenete fatti in mala fede, allora non dovete far altro che denunciare sia pubblicamente sia presso gli organi competenti quanto è dovuto, perché avere questi atteggiamenti piu affini ad una sorta di ricatto politico...e da quello che si intuisce la questione va oltre le argomentazioni di tipo politico, ma investe altri caratteri.
la stessa cosa dico al sindaco; se ha verificato cose scorrette nella gestione della passata amministrazione, non deve tenere questa arma come difesa ricattatoria nei confronti della attuale minoranza.....altrimenti tutto il consigli comunale diventa un coacervo di ricattatori e ricattati...... e francamente è questa l'impressione che state dando,tutti appassionatamente.
 
 
#17 di gennaro mario 2016-11-12 09:37
Dopo anni di cospirazioni tradimenti perpetrati con quasi tutte le amministrazioni finalmente il primo sindaco che smaschera del duo De Grande e i loro sodali. finalmente è finita la stagione dei privilegi,icominciate a guadagniarvi li stipendio come fanno la maggior parte dei colleghi, grande LIONETTI, peril coraggio
 
 
#16 Felicetto 2016-11-12 09:20
Capriulo ma ti è chiaro che dopo questa esperienza amministrativa devi andarti a nascondere, hai perso qualsiasi credibilità??
Ma possibile che non ti prenda un residuo di dignità umana, politica e professionale e lasci tutto al più presto?
 
 
#15 Coerenzazero 2016-11-12 09:14
Sindaaaco (si fa per dire!) e solo adesso vieni a 'denunciare' in pubblico la lunga mano (dietro ai dissidenti) di "politici consunti dall’età e dai molteplici mandati politico-amministrativi (per non parlare di pendenze penali)"???
Ma non tieni vergoooogna!!
Quando quei personaggi ti sostenevano con i loro pacchetti di voti per eleggerti sindaco NON TI FACEVANO SCHIFOOOOO??
Non lo sapevi che così firmavi delle cambiali in bianco??
Ormai è chiaro, il re è nudo anche per tutti i Cassanesi: INCOMPETENZA e SPREGIUDICATEZZA sono le caratteristiche distintive di questa pseudo Amministrazione.

PS: il governo ombra (tra te, Del Re e il nobile decaduto) che di fatto detiene il potere e che si riunisce in Via Acquaviva quello poi è moralmente, legalmente e politicamente irreprensibile???
 
 
#14 bubka 2016-11-12 09:07
Che amministrazione sarebbe (Lionetti, Di Medio, Gentile... non importa) se i dipendenti comunali fannulloni e quelli che non hanno una giusta condotta etica fossero cacciati a calci nel sedere? E se non ci fosse abuso di permessi e malattie...
La maggiorparte dei problemi irrisolti di ogni amministrazione hanno origine in queste situazioni incancrenite nell'ente comunale... Se ci fossi io nominerei un avvocato per rispondere a tutti ricorsi di questi parassiti che manderei a casa, SU BI TO

PS: e i nodi della crisi mistica dei 2 ragazzini stanno proprio in quello che ho scritto... altro che trasparenza
 
 
#13 Utentemoderato 2016-11-12 08:52
"mi attaccano i giornali???".... Pensi che non riusciamo a capirle da soli le porcherie che fai?
 
 
#12 volpe 2016-11-12 08:09
Mentre questi litigano tra di loro le strade del paese(una per tutte buca in viale unita'd'italia nella vicinanza del canalone) e i cani randagi fanno quello che vogliono!MA I PROBLEMI DEL PAESE E DELLA GENTE QUANDO SE NE PARLERA' E SI RISOLVERANNO????Non mi dite al secondo mandato!Perche allo scadere se non ve ne andate di vostra volonta' sarete CACCIATI A CALCI IN C...O!!!!
 
 
#11 Sdegnato 2016-11-12 08:05
E perché gli incontri che si tengono alla zona industriale in uno studio di un ex candidato sindaco a cui partecipano assessori accompagnati dai papà, sindaco con vice, ecc ecc.?!?!
Le chiacchiere sono tante e i fatti?
Lo stato del comune schifo faceva e schifo fa. Vedi le strade, i parcheggi, la sicurezza dei cittadini, i cani randagi, lo sfruttamento di immobili comunali ( vedi ex casa bianca), ecc ecc
 
 
#10 Apocalisse 2016-11-12 07:11
Beh che i due andassero sempre da Gentile lo si sapeva,e poi il Sindaco ha pure il coraggio di parlare di riunioni segrete degli altri.
Comunque a conti fatti,tutte queste sono chiacchiere, il problema più serio è che dopo tutti sti Casini non si percepisce proprio la volontà di dimettersi.
Vorrei far notare le parole della Degrandi in merito alla sua revoca da Assessore,il senso é ci provi......
Chissà quante ne dobbiamo ancora sentire
Un'ultima cosa,Del Re per favore,continua a fare solo gli inciuci e il volta giacchetta, perché solo quello sai fare!!!
L'amministratore non é cosa tua
Ruggiero non ti vede proprio,credimi
 
 
#9 euro 2016-11-12 06:55
Che amministrazione di incapaci ci tocca sopportare PER DUE ANNI E MEZZO!!!!Ma con tanta gente capace e competente possibile che viene eletto solo chi ha "FAMIGLIE NUMEROSE"????
 
 
#8 X Redazione 2016-11-12 01:09
Io non ho capito se il Sindaco ha risposto ai problemi sollevati o se ha solo pianto perché il giochino si è rotto.
 
 
#7 Sindaco vergogna 2016-11-11 23:55
Ero presente al consiglio comunale.
Sindaco continui a non rispondere,continui ad accusare, a calugnare e ad inventare complotti.
Ti chiedono trasparenza e tu rispondi come??
Non siamo bambini non ci crediamo alle favole.
Vai De Grandi...vai avanti così!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.