Lunedì 18 Novembre 2019
   
Text Size

Paparella e De Grandi: non ci fermiamo, vogliamo trasparenza!

paparella piccola copy

Dai Consiglieri comunali Simeone Paparella e Maria De Grandi, riceviamo e pubblichiamo.

 

L’approvazione della variazione di bilancio nel consiglio comunale del 21 ottobre 2016 non ferma certamente la nostra azione: abbiamo già ribadito la nostra richiesta e la ribadiremo con ancora più forza finché non saranno fornite quelle risposte necessarie per l’espletamento del nostro corretto mandato.

Il sindaco ha deciso, insieme ad una parte della maggioranza presente in Consiglio, l’approvazione dell’atto propedeutico nonostante la nostra richiesta di rinvio presentata nella seduta del consiglio del 20 ottobre. Si forniscano ora le spiegazioni richieste.

Non ci meraviglia l’approvazione del provvedimento, ci lascia perplessi che lo stesso sia stato approvato anche da due assessori che con noi avevano richiesto quelle spiegazioni.

Ci lascia ancor più perplessi l’alzata di mano, di chi, quegli atti non conosce né, per quanto a nostra conoscenza, ha mai partecipato ad alcuna discussione di merito.

Ma attendiamo fiduciosi. Ora che l’atto propedeutico è approvato, che siano fornite celermente quelle risposte, in modo che si possa procedere all’analisi dei dati ed alla successiva procedura di gara con la stessa celerità ed importanza data al passaggio consiliare.

Lo dobbiamo ai cittadini cassanesi, lo dobbiamo a quella trasparenza da tanti invocata a parole e da pochi praticata nei fatti. Così come dobbiamo, per onestà intellettuale, smentire le dichiarazioni del presidente del Consiglio comunale: sebbene vadano bene le “best practice”, il nuovo copia-incolla non è mai stato discusso.

Con una mail del 13 ottobre, infatti, il presidente, inoltrandoci il regolamento per la visione (il Regolamento sulle riprese video per permettere la diretta streaming del Consiglio, NdR) , tra le altre cose ci diceva: “Vi segnalo che non si tratta di un regolamento originale, ma della riproposizione integrale del regolamento già realizzato dalla segretaria durante la sua precedente esperienza”. Nella successiva riunione di maggioranza del 18 ottobre, oltre noi e il sindaco, era presente solamente un altro consigliere. Può dire il presidente, a noi ed ai cittadini, in quale riunione di maggioranza abbiamo discusso del regolamento? E chi ha deciso, e quando, che nell’ottica dell’utilizzo delle “best practice”, era il regolamento del comune di Silvi il migliore?

Siamo stati democraticamente eletti in undici a supporto del sindaco, ma nel nostro Comune una diarchia impone gli atti anziché condividerli, e fa sì che i tempi dell’emergenza e dell’ultimo minuto siano destinati a non finire mai.

I consiglieri

Simeone Paparella – Maria De Grandi

 

 

Commenti  

 
#24 mbha 2016-10-25 15:27
dai Paparella un altro po' di sforzo e arriverai a fare il politico a pieno regime... hai visto cosa hanno votato al parlamento oggi (25 ott 2016) circa la riduzione dello stipendio? è una vergogna grrrrr
 
 
#23 spinelli donato 2016-10-25 14:27
incorregibbile il duo Paparella, DEGRANDI, anno la faccia tosta di parlare di traparenza proprio loro , uno assessore l'altro capo gruppo che da sempre tramano alle spalle con l'opposizione, purtroppo il vostro vile agire è stato scoperto ,e sventato.se volete salvarvi la faccia sparite, tanto avete fatto solo danni
 
 
#22 vecchio 2016-10-24 10:01
sono anziano e stufo leggo ogni giorno cose strane in questo paese da quando c e'questo sindaco comunque andate avanti cera una trasmissione tanti anni fa si chiamava non e'mai troppo tardi mandate a casa questo sindaco
 
 
#21 comunista 2016-10-24 09:52
paparella degrandi andate avanti questa storia della manutenzione puzza di marcio
 
 
#20 vigile 2016-10-24 08:03
kit it devi avere proprio una faccia di bronzo per non dire altro a difendere l inetto
 
 
#19 pensionato 2016-10-24 07:22
kit it vai a fare i funghi la politica non e'roba tua
 
 
#18 sole 2016-10-24 07:15
kit it le persone come te stanno rovinando il paese hai il coraggio di dire pure vai vito
 
 
#17 alta murgia 2016-10-23 11:13
Grazie Brunelli. Sa com'è: qualcuno pecca di comunicazione..o non sa comunicare. E parlano di Trasparenza. E' molto più trasparente la sua di riposta. E ora? Paparella risponda lei: sente di rappresentare la maggioranza? De Grandi, risponda lei: a questo punto la delega alla cultura che la tiene a fare? Un po di onesta'. poco poco. Passate entrambi alla minoranza. Tanto ormai Lionetti vi ha dimostrato che non valete nulla.
 
 
#16 torquemada 2016-10-23 11:09
amministrazione comunale di Cassano: rigaglie, frattaglie, fanfuglia inutile, roba da cassonetto tradeco.
 
 
#15 grilloparlante 2016-10-23 10:45
In quella variazione di bilancio si sospetta un vero e proprio inciucio Lionetti _gara pulizie e qualche impiegato furbone per cui se non sapete tacete. Il Lionetti avev a il dovere di dare spiegazioni. Non vorrei che pensa di avere in maggioranza solo pupazzi come qualche assessore che sorride sempre e non si capisce perché....e poi vi raccomando il FUNZIONARIO!!!!! Raccattas.......
 
 
#14 trattoria 2016-10-23 09:25
A questi due li manderei a fare i cavatelli e le brascioltte.
 
 
#13 kit it 2016-10-23 08:03
Caro Paparella non so tu cosa vuoi ma se veramente vuoi fare un servizio utile per Cassano lascia perdere la politica non +++MODERATO+++e se ne sei capace .
Per la De Grandi il suo nome e tutta una garanzia bastaaaa
Vito non mollare
 
 
#12 Alta Murgia 2016-10-23 07:39
Per redazione:
Ma alla fine cosa hanno chiesto all'ufficio? Lei lo sa? Perché da quello che sta scritto qui e da quello che ha detto Paparella in Consiglio mica si capisce....Grazie.

RISPONDE G. BRUNELLI

Con una lettera "interna" i due consiglieri chiedevano al Dirigente del settore, l'ing. Petruzzellis, il piano economico e di fattibilità dello stanziamento: quanto, cioè, sarebbero costate al Comune le singole voci (spesa per il personale, costi vivi, materiale, ecc.). A quella lettera non è mai stata data risposta e per contro a rispondere fu il Sindaco che sostanzialmente dice ai due: non vi potete nè dovete intromettere nella gestione degli uffici....non è affar vostro. Da qui la "ribellione".
 
 
#11 Veratrasparenza 2016-10-23 07:28
La vera trasparenza la vogliamo noi "assessora": ci dici quanti soldi hai regalato ai tuoi amici e quanti ne hai fatti perdere???????
 
 
#10 dentista 2016-10-23 07:24
Una cosa è certa, lionetti con questo atto di forza a messo KO la de grandi.
Finalmente direi, i mali di lionetti forse stanno tutti li. Per questo al Sindaco non rimane che fare una scelta, la stessa che gentile fece nel 2007 quando revocò la delega assessorile ad una parente della de grandi. Rivedo lo stesso scenario. Insomma si direbbe che i lupi cambiano il pelo ma non il vizio.
Ritengo che in questa occasione lionetti avrebbe dimostrato forse per la prima volta di avere gli attributi per fare i sindaco. Se si toglierà il dente cariato potrà finalmente iniziare a masticare.
 
 
#9 lucio perrone 2016-10-23 06:31
se siete coerenti e vi rimane ancora un briciolo di dignita andatevene a casa, se siete seri pechè hai cittadini non spiegate il vero motivo pechè non volevate far passare e votare il punto sulla variazione del bilancio ,sulla manutenzoine, e spigate ai cittadini chi sono i vostri pupari, tanto lo sanno pure i muri.
 
 
#8 Apocalisse 2016-10-22 15:25
Siete solo dei ragazzini al quale, qualcuno ha detto che potevano prendere voti perché "giovani"
Dove sta la maturità di una propria scelta???
A che serve andare avanti, la delibera è stata approvata,ma pensate veramente che i cittadini meritino questi comportamenti puerili.
Purtroppo il problema siamo sempre noi cittadini!!!
 
 
#7 Alta Murgia 2016-10-22 13:51
Paparella per coerenza lascia il compito di capogruppo di maggioranza. De Grandi per stessa coerenza molla la delega..prima che te le Levi il Sindaco.. sempre che ne abbia il coraggio...
 
 
#6 PASQUINOCASSANOUNO 2016-10-22 13:35
!!!!!!!!!!!!! ONESTA'!!!!!!!da quale pulpito viene la predica.Vogliamo fare un elenco, delle cose "oneste" che riguardano questi e altri personaggi.CONTINUA LA PRESA IN GIRO.E NOI CONTINUEREMO A CONTESTARE-GRIDARE-DENUNCIARE!!!!SENZA TREGUA!
 
 
#5 Renato t. 2016-10-22 12:10
Lezione di stile e di onesta' di Paparella e De Grandi. Bravi.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.