Mercoledì 28 Ottobre 2020
   
Text Size

Pignatale si dimette dall'Assessorato al Bilancio

crepa piccola

Davide Pignatale ha comunicato al sindaco Vito Lionetti le sue dimissioni dall’incarico di assessore.

«Non è – dichiara Pignatale in una nota diffusa dall'Ufficio Stampa del Comune - un atto di guerra nei confronti del sindaco. Non è un atto teso a rivendicare potere o posti. Non è neanche una fuga dalle responsabilità. Nelle settimane scorse – continua il consigliere - era già emersa la necessità di fare il punto della situazione, a due anni dall’insediamento nel Palazzo Municipale, ed è giunto il momento di fare un bilancio dell’attività della nostra amministrazione, affrontando con senso di responsabilità le criticità che sono emerse in questa prima fase del mandato. La mia scelta di lasciare l’incarico vuole essere un gesto teso ad accelerare la verifica che da più parti è stata invocata e che ha come finalità, quella di provocare uno scatto in avanti nel governo del nostro paese, di determinare un’azione più incisiva nel rispondere alle attese e alle aspettative legittime della cittadinanza. Si può e si deve fare di più – conclude Pignatale -. Ai funzionari, ai dirigenti ed agli impiegati dell’Ente va il mio ringraziamento, perché hanno dimostrato con il sottoscritto sempre la loro disponibilità e collaborazione».

In realtà, al di là delle dichiarazioni plitiche, i rapporti fra una parte della maggioranza e il Sindaco da molto tempo erano tesi e Pignatale era la punta di questo disagio.

Qualche mese fa su "La voce del paese" parlammo proprio di dimissioni di Pignatale cui mancava solo la firma, già pronte per essere presentate. Ma l'ormai ex Assessore al Bilancio e il Sindaco stesso in un comunicato smentirono tale ricostruzione. Inventata, dicevano (leggi l'articolo).

Ma come spesso accade coi i politici - anche locali - proprio quando smentiscono, significa che si è detta la verità ed a qualche mese di distanza possiamo dire che "avevamo ragione"!

D'altra parte solo due mesi fa assieme a Pignatale, altri tre assessori (Maiullaro, De Grandi e Battista) e i consiglieri di maggioranza Paparella e Marazia firmarono un documento politico nel quale chiedevano al Sindaco Lionetti una verifica politica, un cambio di marcia nell'attività del governo cittadino e una redistribuzione delle cariche assessorili.

il Sindaco rimandò tutto a dopo l'estate.

«Con il consigliere comunale Pignatale ci siamo confrontati più volte in questi giorni sulla sua intenzione di dare le dimissioni dall’incarico che gli ho conferito più di due anni fa», dichiara il sindaco Lionetti. «Le ho subito respinte – continua Lionetti -, ma verificando la sua indisponibilità a intraprendere un percorso diverso finalizzato ad un chiarimento, certamente legittimo, sulla nostra azione di governo presente e futura, non posso che prendere atto della sua volontà. Temporaneamente assumerò le deleghe assessorili che hanno fatto capo al consigliere Pignatale fino ad oggi. Dopo l’estate, con tutte le forze politiche che sostengono questa esperienza politico-amministrativa procederemo ad una attenta verifica dell’attività di governo svolta e ci confronteremo su come dare più rapida attuazione al programma che abbiamo presentato ai cittadini e per il quale essi ci hanno offerto il loro sostegno. Nonostante qualche inevitabile difficoltà – dichiara ancora il sindaco -, dovuta anche ad una situazione che ci siamo trovati ad affrontare al momento dell’insediamento oggettivamente complessa e piena di ostacoli di ogni tipo, il lavoro svolto fino ad oggi da questa maggioranza, con le donne e gli uomini che la compongono, ha offerto importanti risultati. Pertanto, convinto che la politica – conclude Lionetti – sia una continua ricerca del bene comune, non posso che accogliere l’invito di Pignatale a mettere, dopo aver fatto l’opportuna verifica richiesta, ancora più impegno e determinazione nel raggiungere certi risultati che la nostra comunità locale legittimamente attende e merita».

Dall'insediamento della nuova Amministrazione (giugno 2014) è il secondo Assessore che si dimette: nell'aprile 2015, infatti, Maria Luisa Marazia rimise la delega ad ambiente, commercio e attività produttive, Assessorato poi assegnato a Michele Maiullaro.

La Delega a Bilancio e Patrimonio resta ora nelle mani del Sindaco Lionetti che attenderà la promessa verifica politica di settembre per redistribuire gli incarichi e le cariche: è molto probabile che a ricoprire il ruolo di Assessore al Bilancio vada l'attuale Presidente del Consiglio Comunale Rocco Capriulo, che da tempo chiede più operatività nell'amministrazione Lionetti.

Questo aprirebbe le porte della Presidenza a Simeone Paparella, capogruppo consiliare di "Rinascita" e in qualche modo consentirebbe al Sindaco un maggiore spazio di manovra per il futuro, cercando di evitare una crisi politico-amministrativa sempre più chiara all'orizzonte.

 

 

Commenti  

 
#41 Forzarinascita 2016-08-12 11:39
Ha fatto bene tanto non faceva nulla dalla mattina alla sera
 
 
#40 PASQUINOVERO 2016-07-17 19:38
x nostalgia...Fermo restando che ogni LAVORO VADA RETRIBUITO, e' anche vero, che tale retribuzione deve essere GUADAGNATA,se poi si tratta di un impegno ISTITUZIONALE,preso con i cittadini,non SI DEVE APPROFITTARE SIA PER ONESTA' PERSONALE,CHE PER ONESTA' POLITICA.Parliamo di soggetti che hanno 2 lavori, quindi 2 stipendi,quindi 2 lavori.DOMANDA:QUALE DEI DUE E' PENALIZZATO?Alla luce dei fatti credo che l'impegno preso durante le elezioni e' stato COMPLETAMENTE DISATTESO.Inoltre esiste un atteggiamento,da parte dei soggetti in questione, di pura SUFFICIENZA VERSO L'ELETTORATO.....ASSISTENZA SOCIALE-0-SPORT,CULTURA,TURISMO-0-COMMERCIO,IGIENE URBANA-0-!!!Senza contare i privilegi-vantaggi che derivano dalla loro posizione!!!!CONCLUDENDO:1000-5000-o 100 MA CHE SIANO GUADAGNATI.....NON SI VIVE A SCAPITO DI UNA COMUNITA'. :sad:
 
 
#39 nostalgia 2016-07-17 15:34
x 38
secondo te si rinuncia a cuor leggero a circa 1000 euro al mese??? tanto è quanto percepisce un assessore non vincolato da un contratto di lavoro dipendente???? cioè 60 mila euro in 5 anni???
quanti assessori abbiamo in tale posizione?? rifletti...
 
 
#38 PASQUINOVERO 2016-07-16 17:29
X QUINDI.comm.31 Posso risponderti!?...Battista-De Grandi-Del Re, non ultimo LIONETTI sono dalla parte di 2 STIPENDI, GETTONI DI PRESENZA,E "AMMENNICOLI"per intenderci:gli AMICI DEGLI AMICI!!!Vedrai come volteranno bandiera mostrandoci le lacrime di coccodrillo.CHE GENTE DI XXXXX!!!! :-x
 
 
#37 bandadiladri 2016-07-16 13:31
ma chi se ne frega, andate a lavorare parassiti
 
 
#36 Fuori dal coro 2016-07-16 12:42
Bravo o meno il Pigna ...certo che gestire un paesello di diecimila e passa con tutta sta cagnara é involuzione allo stato puro.
 
 
#35 chissà 2016-07-16 08:33
E' possibile che Giorgio abbia annusato qualcosa che succederà a breve e stia ritirando i suoi, da vecchia volpe?
 
 
#34 Mah! 2016-07-16 08:30
A questo punto o rivediamo teodoro o si va a casa...Tutto sommato potrebbe salvarsi lionetti.
 
 
#33 Come v.dimostrare 2016-07-16 04:45
Sono tutti Pupi manovrati dai loro Pupari...sia i dimessi che quelli ancora in carica,proprio perché la loro natura non gli consentirebbe di muoversi da soli!!

Credo però che c'è li meritiamo.

Tanto si sa che nel paese degli orbi basta un occhio in questo caso pure prestato per fare il sindaco..

Poi per chi li ha sostenuti e parla pure di può provare solo pietà,almeno state zitti evitando di confermare quanto suddetto.
 
 
#32 cara BAT 2016-07-15 06:02
Solo ai fessi si può raccontare quel bisticcio in famiglia che in realtà non c'è mai stato, anzi è tutto il contrario. Sappiamo che è un bisticcio strategico legato alle questioni pendenti regione. Perciò è evidente la tua posizione vicina alla collega femminuccia ordinata dalla tua Signora e Padrona che ti impone di stare accanto alla sua nipotina. Andatelo a raccontare...
 
 
#31 quindi... 2016-07-14 17:18
Battista, quindi? Che fai? Stiamo aspettando. Ancora non abbiamo capito da che parte stai. Vicina a Piagnatale, vicina a De Grandi....Vorremmo ricordarti che stai in un partito. Il tuo segretario si è dimesso. La tua signora e padrona che dice?
 
 
#30 Ali babà 2016-07-14 14:02
Scommettiamo che il nuovo assessore al bilancio è uno esterno? Io immagino anche chi potrebbe essere. Mah
 
 
#29 compagno Giò 2016-07-14 13:24
Simeone non ti far tentare da questo mercatino delle scarpe vecchie. Falli cuocere nel loro brodo, ormai sono alla frutta anzi ormai siamo oltre la digestione, siamo alla def...azione, anzi siamo proprio alla decomposizione organica. Con questi qui non ci facciamo nemmeno il concime! Te lo dice un vecchio compagno (anche se tu sei di area di centro) che vorrebbe solo rivedere un minimo di dignità cittadina riaffiorare. Quelli di prima non mi piacevano e gli ho votato contro, ma questi me li fanno rimpiangere. Il mio voto lo detti al candidato di sinistra, tale Del Re, ma il mio rimorso è ormai lacerante. Evitatemi alle prossime di farmi votare gente di centrodestra dato che la sinistra ha purtroppo espresso il peggio, si salvino quei pochi che ancora hanno una parvenza di coerenza, tra cui ci sei tu salvo smentite
 
 
#28 1970 mary 2016-07-14 13:01
È giusto Pigna che lei dica a questo paese al prossimo consiglio comunale le cose che ha fatto nel suo assessorato e i progetti seri portati avanti.
Dopo ci dice le vere motivazioni e dopo se ne va.
Sempre in consiglio comunale o dal palco della piazza
 
 
#27 Gino 2016-07-14 12:58
X oro colato. Sbagli Pignatale non ha fatto nulla in due anni.
 
 
#26 confusa 2016-07-14 09:11
Fatemi capire... Pignatale, Marazia, Greco... dimessi. Cassano viene governata da un consiglio non eletto dai cittadini. Signor sindaco le pare coerente sta cosa? Se decidessimo di tornare al voto di certo la situazione non rimarrebbe la stessa. Date voce al popolo perfavore!!!
 
 
#25 Cara Battista 2016-07-14 08:04
Assessore Battista, prima delle indennità esiste la dignità. Sbaglio o sul biglietto elettorale c'era anche il suo nome a fianco di Pignatale? Perciò, aspettiamo una sua decisione coerente con quella di Pignatale. Poi, al voto.
 
 
#24 Bravo Pignatale 2016-07-14 07:41
Questo significa lungimiranza politica. Bravo.
 
 
#23 pedana instabile 2016-07-13 21:31
...e la +++ scivolò sulla pedana del commune che non era...aggrappandosi a vitino...che gli fece credere di aver denunciato il denunciante...ma che in realtà per pararsi il "C" denunciò padre e figlia...
inzomma vitino fesso non è, incapace, inetto si ma fesso no...beh, beh, beh
 
 
#22 Cassano48 2016-07-13 20:46
Pignatale hai fatto la scelta giusta
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.