Martedì 23 Luglio 2019
   
Text Size

La Di Medio all'Anci: "parole chiare sui Comuni"

sindaco di medio thumb

Oggi il sindaco Maria Pia Di Medio partecipa all’assemblea straordinaria dei Sindaci, convocata a Roma dal Presidente dell’ANCI Piero Fassino,sindaco di Torino.

L’assemblea è stata convocata in merito alla problematica creata dal minor gettito dovuto al passaggio da Imu a Iuc in quanto il Governo si è detto disponibile a verificare la possibilità di assegnare ai Comuni una parte degli introiti derivanti dai pagamenti per gli immobili della categoria D.

"In sostanza - ha spiegato il presidente Anci - l'Esecutivo ha avviato una verifica contabile per valutare esattamente l'ammontare del gettito", che dovrebbe essere pari a circa 4,3 miliardi di euro.

Una parte di queste risorse dovrebbe quindi andare a compensare l'ammanco da un miliardo e

mezzo di euro conseguente al passaggio da  Imu a Tasi. In merito alle detrazioni per le famiglie meno abbienti, capitolo per il quale il Governo ha già stanziato 500 milioni di euro, si va verso la definizione di una aliquota aggiuntiva tra  lo 0,1 e lo 0,8 per mille che potrà essere applicata sulla prima e la seconda casa, facendo però attenzione a non superare il tetto massimo complessivo dello 0,8 per mille”.

Scopo principale dell’Assemblea , dice Fassino è "rilanciare il tema essenziale dell'affermazione dell'autonomia politica dei Comuni, in tutte le sue forme, organizzativa, finanziaria e amministrativa, fine ultimo che deve trovare traduzione concreta nel confronto con il Governo e ottenere soluzioni utili e condivise nelle prossime settimane anche al fine di poter predisporre i bilanci nei tempi giusti ed assicurare lo svolgimento delle nostre funzioni istituzionali".

Dal Governo devono arrivare parole chiare – commenta il sindaco Di Medio – altrimenti i Comuni avranno sempre più difficoltà nell’approvare bilanci e programmare l’attività. Senza certezze sui trasferimenti sono a rischio i servizi che gli enti locali mettono a disposizione per la collettività”.

“Basta guardare al nostro Comune – continua il primo cittadino – per avere un quadro della situazione. Abbiamo subito tagli per oltre 1 milione di euro negli ultimi tre anni che ci mettono in seria difficoltà nell’amministrare e garantire i servizi e le manutenzioni ordinarie”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.