Martedì 23 Luglio 2019
   
Text Size

Approvato il Bilancio di Previsione. Minoranze: aumentano le tasse

bilancio di previsione

Passa a maggioranza il Bilancio di Previsione 2013, l’atto più importante nel Consiglio Comunale celebratosi questa mattina. I due gruppi di opposizione “Nuova Ideadomani” e “Vivicassano-Pd” – votano contro il documento contabile, che a loro parere mantiene inalterati tutti i vizi di questa amministrazione (alza le tasse, non programma per lo sviluppo, non prevede misure concrete per la crisi economica).

Ma l’assessore al Bilancio Franco Antelmi difende la manovra e parla di diminuzione dell’indebitamento e grande oculatezza nelle spese che hanno consentito risparmi utili a sopperire le manchevolezze dello Stato centrale (non ultima la vicenda IMU) che con continui decreti ha destabilizzato le finanze locali.

Non sono mancate le scintille fra l’ex assessore al Bilancio, Teodoro Santorsola (“avete fatto poker: 4 bilanci preventivi, 4 aumenti di tasse”) e Antelmi che ha bollato come “giullare” lo stesso Santorsola.

Il Bilancio è comunque passato a maggioranza (per i dettagli, leggi l’articolo) e consentirà di completare alcune programmazioni già in parte cominciate visto che mai finora i Comuni avevano chiuso il Preventivo quando manca solo un mese alla fine dell’anno.

“Non era un obbligo arrivare al 30 novembre” – hanno spiegato le opposizioni ripetendo quanto scritto nella sua Relazione il Revisore dei Conti, che pure ha dato parere positivo alla manovra – perché lo si poteva approvare mesi fa e poi procedere con aggiustamenti e integrazioni. Ma la maggioranza guidata dalla Di Medio, che nel suo discorso introduttivo al punto in discussione ha fatto un elenco delle cose fatte, più adatto ad una seduta di conclusione del mandato elettorale che ad un Bilancio previsionale, ha deciso di procedere quando da Roma sono arrivate le cifre esatte” di ciò che si attende e di quel che si deve versare.

A maggioranza, poi, sono stati approvati il Piano Annuale e Triennale delle Opere Pubbliche - “un copia-e-incolla degli altri anni” hanno detto i consiglieri di minoranza mentre il sindaco ha parlato di passi in avanti rispetto alla progettazione e di opere già concluse come Piazza Dante, il Canile, la Rotonda su via Bitetto – e il Piano delle alienazioni da cui il Comune spera di ricavare, per quest’anno, 9mila euro.

Anche i debiti fuori Bilancio, derivanti da sentenze passate in giudicato, sono stati approvati mentre con il voto contrario delle opposizioni, la maggioranza consiliare ha approvato il Piano per il Diritto allo Studio 2014 che prevede servizi essenziali per la scuola (mensa, scuolabus)  “ma nessuna progettazione condivisa con le scuole – ha detto il Partito Democratico in aula – né alcun aiuto alle famiglie bisognose come, ad esempio, il comodato ‘uso gratuito per i libri visto che ci sono studenti della Scuola Media che ancora oggi, a tre mesi dall’inizio della scuola, sono ancora senza libri perché le famiglie non hanno i soldi per comprarli”.

Commenti  

 
#1 mina esperta 2013-12-01 11:14
DOMANDA A REDAZIONE: ma la maggioranza si è dichiarata di Forza Italia o Nuovocentrodestra di Alfano ??
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.