Lunedì 22 Luglio 2019
   
Text Size

Warning: getimagesize(images/stories/archiviofoto/angela_contursi.jpg) [function.getimagesize]: failed to open stream: No such file or directory in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 189

Warning: filesize() [function.filesize]: stat failed for images/stories/archiviofoto/angela_contursi.jpg in /home/cassanoweb/public_html/plugins/content/contentoptimizer.php on line 196

Contursi: "Donate il 5xmille al Comune di Cassano"

angela contursi

Il Comune di Cassano ricorda ai cittadini che, in occasione della dichiarazione dei redditi, è possibile versare il 5 per mille a favore delle attività sociali dell'Ente.

“Come avvenuto negli anni passati – spiega l'assessore ai Servizi sociali, Angela Contursi – è possibile donare la quota del 5 per mille del reddito dichiarato, al nostro Comune al fine di organizzare attività sociali utili ai meno abbienti. E' un modo per contribuire in maniera spontanea al sostegno delle persone che hanno bisogno di una mano”.

“E' da tempo – sostiene l'assessore Contursi – che con i fondi raccolti abbiamo potuto organizzare lezioni di doposcuola, per i ragazzi a rischio abbandono scolastico, che sono tutt'ora in corso. Siamo certi che anche questa volta saranno tanti i contribuenti cassanesi a scegliere di destinare il 5 per mille alla propria comunità”, conclude l'assessore.

 

Commenti  

 
#25 aldino 2013-05-29 10:32
Sarebbe lodevole se il marito dell'assessora versasse per tutti i contribuenti di Cassano. Grazie
 
 
#24 Altruista 2013-05-14 16:55
Sono in accordo con il commento n. 23.
L'Assessore fa la schifiltosa.
Se nella funzione richiedi ai cittadini di sostenere le iniziative del tuo assessorato (e non ti preoccupi di verificare se i contributi sono anonimi o firmati!), perché non "rassicuri" quegli stessi cittadini che ci credi al punto di aver in passato aderito personalmente e di aver fatto aderire i tuoi stretti congiunti (e loro aziende)?
Se l'utilizzo delle risorse pervenute in passato e' stato trasparente, perché non rendicontare per sintesi come sono state destinate?
Questo e' il sistema migliore per "invogliare" i "sudditi".

Ps: faccio sempre riserva di commentare come la penso sul doposcuola!!
 
 
#23 FALSA POLITICA 2013-05-14 15:35
Cara assesora, dall'esito dei vari commenti si evince che lei gode di scarsa credibilita', nonostante la lodevole iniziativa. Evidentemente Lei non e' rappresentativa di quella nutrita parte della popolazione, aime' sempre in aumento, vittima di uno stato sociale sempre piu' iniquo e decadente. Provi a rivolgere la richiesta ai suoi elettori.
 
 
#22 Red.ne x cassanesine 2013-05-14 15:22
Abbiamo chiesto all'assessore Contursi delucidazioni in merito al suo post. Ecco cosa ha scritto:

La notizia, ammesso che tale si possa definre, poichè di un anonimo, coglie di sorpresa come impostata dal commentatore ma, per amor di cronaca, è bene precisare che esiste una disposizione ministeriale che permette ai genitori di scegliere se optare per le 25 ore settimanali o per le 40 ( questo sia per la scuola elementare che materna). Nel primo caso, gli scolari non consumano il pranzo. Nel secondo, invece, entrano in mensa.
Quest'anno, contrariamente agli altri, i genitori che hanno scelto la prima opzione (senza doverla motivare) sono stati oltre 20. Quindi un numero congruo per poter formare una sezione, cosa che non era avvenuto negli anni scorsi dove il numero dei bambini le cui famiglie avevano scelto le 25 ore, erano pochi per formare una sezione e quindi erano smistati nelle altre classi, con un disagio per il bambino costretto a lasciare gli altri bambini all'ora di pranzo. Inoltre penso che chi non sceglie il tempo pieno non è motivato, necessariamente, da problemi di ordine economico.
Spero di essere stata esaustiva, se così non fosse, sono disponibile per ulteriori chiarimenti.
 
 
#21 cassanesinese 2013-05-14 14:48
avrei gradito la risposta dell'ass. spero però che almeno ci pensi rispetto alla vergognosa faccenda della sezione di bimbi senza diritto alla mensa...
 
 
#20 pensieri 2013-05-14 08:16
un tempo c'erano personaggi molto ricchi e caritatevoli che per guadagnarsi un posto in paradiso, finanziavano scuole , opere pie,orfanotrofi.
come dite? non esistono più orfanotrofi?
perchè noi non siamo orfani?
orfani della società ,orfani della scuola, orfani delle istituzioni......

il fatto è che esistono sempre molti più ricchi che le loro ricchezze le accumulano sempre più
(per reinvestirli e alle volte per pagarsi i processi)
e poi c'è anche il fatto che il paradiso non è più così ambito come un tempo.
 
 
#19 eccomi 2013-05-13 13:16
A me la cosa che più mi dà fastidio che in Italia c'è stata questa prolferazione di enti,associazioni di ricerca,di volontariato di tutto e di più a cui si è aggiunto anche l'ente comunale, che richiedono questo 5 per mille. Una volta ricevuto questo aiuto nessuno ti dà spiegazioni, per che cosa è servito e cosa si è fatto. Il tutto ha ridotto l'entrata delle tasse allo Stato, che a sua volta metterà altri balzelli per coprire queste erogazioni. Cioè noi paghiamo già le tasse e ci chiedono ancora di dare altri contributi. La ricerca e le altre attività sociali le deve stabilire e mandare avanti lo Stato,oppure se le gestiscano in proprio,perchè se ci sono risultati questi non devono essere a favore di coloro che gestiscono questo potere finanziario, che non è poco. Ma si può andare avanti sempre così...ci tartassano e pensano ancora di spellarci fino all'osso, dove siamo già arrivati a pochi millesimi di millimetri dal midollo spinale, dopo di chè ci sarà la paralisi totale.
 
 
#18 eccomi 2013-05-12 15:19
Ma voi signori e signore della corte li pagate i buoni pasto come li dovrebbero pagare tutti -Ricchi e Poveri- nelle mense scolastiche? O invece voi che non ne avete bisogno li ricevete gratis? E questa che Giustizia è...io chiedo l'assoluzione per tutti e la consegna anche ai bambini poveri di buoni mensa senza indugio, togliendoli a tutti quegli impiegati statali che hanno un ISEE superiore ai 10.000 €. Grazie
 
 
#17 Altruista 2013-05-12 11:46
X Apolitica:
Premessa: ma tu definendoti "Apolitica" hai indicato solo il tuo cognome o solo il nome? Smettila, se puoi permetterti tu anonimamente (cfr. n. 8) di esprimere i tuoi giudizi (interessati?) posso farlo anch'io. Ma questa e' politica e tu invece da solo ti definisci...con un privativo.
Io non mio nascondo, sono solo uno dei tanti cittadini che viene genericamente sollecitato da un membro delle Istituzioni a destinare una parte delle sue sostanze per la somministrazione di un servizio obbligatorio (il doposcuola per gli alunni meno abbienti e, comunque, più bisognosi di sostegno).
Mi chiedo: dov'è la sconcezza se domando di conoscere se l'Assessore, prima di sollecitare i cittadini, aderisce con il Suo e quello dei Suoi congiunti al progetto "decantato"???
Dov'è l'irriverenza se si desidera avere conto a priori di come e in quale misura sono stati destinati i fondi rivenienti dalle DD. RR degli anni precedenti????

PS: avrei moltissimo da dire sulla aleatorietà di una prestazione tanto indispensabile, ma lo farò se avrò risposte dalla Signora Assessore.
 
 
#16 apolitica 2013-05-12 06:59
x altruista: certo che il tuo commento ha del contraddittorio! parli di trasparenza, vuoi conoscere il nominativo dei "maggiori contribuenti",( ammesso che siano dati divulgabili in quanto sicuramente protetti dalla legge sulla privacy), cerchi "parole d'onore " da un rappresentante delle istituzione ma tu non riveli chi sei ti nascondi dietro uno pseudonimo.
Ti firmi altruista ma l'altruismo è donare con il cuore senza se o ma. Pensaci.
 
 
#15 cassanesinese 2013-05-11 22:53
il mio commento non è stato pubblicato.approfitto della presenza dell'attenta ass.contursi x osservare che per risolvere disagi economici e sociali che porterebbero anche all'abbandono della scuola o addirittura ad una sorta di ghettizzazione,piuttosto che inventare progetti x far lavorare amici,conoscenti etc,potrebbero essere riviste le tariffe della mensa scolastica e del trasporto scolastico(aumentate di un bel pò l'anno scorso)!assessore,ma lo sa che dal prossimo anno scolastico,le famiglie che non potranno permettersi di pagare i buoni mensa x i propri bimbi,si vedranno costretti a farli "rinchiudere"in un'apposita classe mista fatta solo di bimbi che non fanno mensa? :eek: (poi lamentiamoci se da grandi alcuni si trasformano in perfetti bulletti)non crede che ciò sia poco educativo e molto vergognoso x tutta la nostra comunità? :-x perchè la comunità non può farsi carico di queste situazioni?dov'è lo stato sociale?perchè non intervenire per appianare queste "divergenze economiche e sociali"?costa tanto o troppo?o,forse è meglio che "chi non può pagare se ne deve stare a casa? :-* o è meglio se il 5 x 1000 venga destinato a ciò?ci pensi su ...confido nel suo buon senso e nella sua attenzione alle problematiche sociali! :zzz
 
 
#14 mimmos 2013-05-11 16:28
per comm. n. 11- Eg Assessora ,è vero, un forum non è la sede giusta per il confronto col pubblico, ma è l'unico spazio che si ha a disposizione. Finitela di dire di consultare l'Albo Pretorio, chiedere la documentazione esistente ecc. questo è un lavoro di competenza degli avvocati o della GdF qualora ci fossero dei conflitti importanti, non possiamo noi perdere la testa a rigirarci tutto l'Albo Pretorio, venire da un ufficio all'altro per farsi dare la documentazione da controllare che nessuno metterà a disposizione e non ci capiremo nulla ugualmente..ma vi sembra una cosa possibile questa..Allora con le possibilità che internet offre, ogni tanto fate un sunto di quello che avete realizzato e ce lo mettete in rete, parlate di un certo progetto (es. eventi vari - progetti sociali ecc.) e quindi avete la possibilità ed il tempo (che vi paghiamo noi contribuenti) di fare un sunto, una specifica di spese,di contributi erogati o ricevuti, così la gente può tranquillamente seguire le vostre opere. "Se mi sbaglio mi corrigerete" disse una volta un gran Papa.
 
 
#13 Il gobbo 2013-05-11 09:11
....io sò che almeno non lo dò a voi che sino ad ora ci avete "amministrato"...poi che si chiami 8 x 1000, o altro ha poca importanza....Avete affossato il nostro paese, Cassano la perla delle murge
 
 
#12 Altruista 2013-05-11 08:40
A proposito di trasparenza e correttezza, io con altro intervento non pubblicato, avevo dato la disponibilità ad accogliere l'invito a condizione di conoscere ex ante l'elenco dei maggiori contribuenti/aderenti e, in primis, se l'Assessore e i suoi stretti congiunti (con annesse società partecipate) hanno in passato aderito all'iniziativa.
Spero, visto il richiamo alla trasparenza dell'Esponente istituzionale, che venga gentilmente pubblicato almeno questo.
Non mi pare di offendere nessuno ne' di chiedere la luna nel pozzo.
Mi basterebbe anche "la parola d'onore" che la contribuzione ci sia stata.
Per le destinazioni mi basterebbe un sintetico riepilogo delle iniziative e dei relativi assorbimenti.
 
 
#11 assessore Contursi 2013-05-10 20:32
Non ritengo che lo spazio commenti sia la sede adeguata per dare informazioni sui progetti, essi sono atti pubblici e quindi consultabili sia sull'albo pretorio (vedi sito del Comune)o su cartaceo presso i relativi uffici. Invito pertanto chi interessato ad astenersi da sterili commenti ma a conoscere prima la trasparenza e correttezza degli atti relativi ai progetti realizzati con il 5 per mille.
 
 
#10 contribuente 2013-05-10 07:18
É vero: prima presentate i progetti nel dettaglio, diteci chi alla fine intascherà i soldi e quanto....
 
 
#9 ops 2013-05-09 22:13
Scusate..da noi volete il 5 per mille per sostenere le attività sociali del comune...perchè non cominciate a regalare ai veri poveri tutti i buoni pasti che vi danno (non so però... ma li continuate ad avere ancora?).
Sarebbe un bell'esempio come quello che fece Monti quando disse che avrebbe rinunciato allo stipendio da Premier..chissà se ha mantenuto la parola..ma l'importante è aver avuto l'intenzione...come si dice l'importante è partecipare non vincere..
 
 
#8 apolitica 2013-05-09 22:10
Io invece darò il mio cinque per mille al comune perchè alcuni miei alunni hanno frequentato il doposcuola comunale e ne ho potuto testare personalmente la validità. Bravi continuate così non lasciatevi abbattere dai commenti di chi scrive solo per screditare.
 
 
#7 uccellino 2013-05-09 21:56
Signora Assessora deve prima spiegarci quali sono i progetti e i beneficiari. Dopo dove chiedere.
 
 
#6 x gobbo 2013-05-09 21:49
non sai neanche quello che scrivi, alla Chiesa si può donare solo l'8 per mille e non il 5 per mille che se non lo destini rimarrà allo Stato.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.