Lunedì 22 Luglio 2019
   
Text Size

CONSIGLIO COMUNALE, I PROVVEDIMENTI APPROVATI

municipio

 

Consiglio Comunale non ancora chiuso, quello celebratosi questa sera nella sala di piazza Rossani. Sui sette punti all’ordine del giorno, infatti, l’ultimo è stato rinviato – per la discussione a approvazione – a mercoledì 30 novembre alle ore 18.30. Un rinvio chiesto con forza dalle opposizioni che lamentavano un ritardo nella consegna delle comunicazioni di merito e la mancanza di atti che doveva accompagnare il provvedimento riguardante una convenzione con l’AMIU di Bari e il conseguente riconoscimento dei debiti fuori bilancio per oltre 900mila euro.

La seduta si era aperta con il ricordo dello scomparso Filippo Mastrangelo, già consigliere e Assessore Comunale nonché figura di spessore nella storia della cultura locale e su proposta del Presidente Ignazio Zullo, il Consiglio l’ha ricordato con un minuto di silenzio.

A seguire una richiesta del PD di promuovere un ordine del giorno contro la violenza sulle donne, in vista di un Anno Europeo dedicato al problema e due interpellanze da parte di Del Re (SEL) e Santorsola (NID) sulla questione passi carrabili. I due consiglieri di opposizione hanno chiesto il ritiro del provvedimento e l’approfondimento della questione dopo le numerose proteste dei cittadini interessati da una iniziativa poco trasparente e forse anche giuridicamente annullabile. SEL ha anche annunciato una raccolta di firme per chiedere all’amministrazione di rivedere le misure già decise.

Si è quindi passati alla discussione degli argomenti all’ordine del giorno. A maggioranza è passata la rettifica ad una precedente delibera sul progetto Lame nella cui approvazione l’Assessore Sapienza era stata data per presente quando invece non era in aula. Il consigliere Gentile (NID) ha cercato inutilmente di dimostrare che la Delibera non conteneva solo un mero errore materiale ma una serie di omissioni, utilizzo di fonti non ufficiali, errori materiali che ne minavano la legittimità. Il punto, però, è passato con il voto favorevole del PdL.

Tutti concordi, invece, sul secondo punto all’ordine del giorno (una variazione di Bilancio) passata all’unanimità.

Le differenze, invece, sono riemerse quando l’assemblea è stata chiamata ad approvare il terzo punto ovvero una variazione di Bilancio per maggiori entrate (+ 246mila euro) compensate da altrettante spese. Secondo Rico Arganese (Pd) e Teodoro Santorsola (NID) “si è trattato ancora una volta di una occasione persa per l’amministrazione Di Medio”; Arganese ha parlato di “torpore amministrativo riguardo alla capacità programmatoria: c’è solo una gestione dell’ordinario, anzi dell’emergenza senza alcuna prospettiva futura soprattutto per le famiglie più in difficoltà colpite dalla crisi”. “E’ un bilancino – ha detto Santorsola – arido e senza prospettive, senza disegni né prospettive, anonimo, perfino difficile da commentare”. L’assessore al Bilancio, Antelmi ha respinto le critiche poiché “si tratta di una semplice variazione in cui la programmazione nulla c’entra”. Anche il sindaco ha difeso l’operato di Antelmi sottolineando il fatto che il Comune di Cassano ha i conti in ordine, cosa non facile di questi tempi.

L’argomento è passato con i voti del PdL e il no delle opposizioni. Stesso risultato, poi, per il quarto argomento ovvero il Piano per il Diritto allo Studio presentato dall’Assessore alla Pubblica Istruzione, Angela Contursi.

Rinviato, infine, la trasformazione di “Murgia Sviluppo” da società per azioni a società consortile: si tratta dell’ente che per conto di diversi comuni dell’area murgiana gestisce lo Sportello Unico per le Attività Produttive, con sede ad Altamura menter è stato approvato il Regolamento che istituisce la Consulta comunale per le Attività Economiche e Produttive, una vera e propria novità per il Comune di Cassano, voluta dall’Assessore Michele Ruggiero e sostenuta da tutti i consiglieri comunali che con diversi emendamenti hanno migliorato la bozza iniziale.

 

Commenti  

 
#4 lillolillo 2011-11-29 22:27
x cittadino.
Non credo proprio che l'errore sia dei cittadini. A questo punto PRETENDO che il Sindaco e la Giunta chieda conto a chi di dovere chi e in cosa hanno mancato nella gestione e nella politica fiscale comunale degli ultimi anni. Se hanno sbagliato quelli di prima, si quantifichi il danno e si chieda seguendo le vie legali e senza demagogia. Sennò un giorno qualcuno li chiederà a loro. Così come, spero, qualcuno chieda presto conto a Berlusconi della cattiva gestione e dei danni prodotti ai cittadini. LO PRETENDO, LO PRETENDONO I CITTADINI E I CONTRIBUENTI. Altrimenti sono tutti dei pagliacci: tutti!
 
 
#3 arg 2011-11-29 15:43
un consiglio all'insegna della democrazia partecipata.
bene il ringraziamento da parte del vicesindaco alle commissioni, bene anche il rinvio dell'ultimo punto.sta crescendo la politica a cassano? speriamo.
 
 
#2 cittadino 2011-11-29 15:25
x lillolillo
Se errore c'è non è dei politici.
 
 
#1 lillolillo 2011-11-29 12:08
beh, mi sembra che almeno si è dibattuto su questioni sostanziali e che la giunta e la maggioranza abbiano fatto le cose bene, in questo caso. Vedremo che ne sarà della famosa questione dei passi carrabili: non sopporto le idiozie e le ipocrisie, e quindi spero che paghino i responsabili delle leggerezze commesse nell'amministrazione del fisco comunale. Santorsola ho l'impressione che stia facendo il paladino dei cittadini solo perchè è paladino degli errori fatti da lui personalmente nella passata amministrazione: celarsi dietro il paravento di difensore dei cittadini non mi sembra una cosa intelligente e sarà smascherato presto.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.