Sabato 04 Dicembre 2021
   
Text Size

Quei bisogni che interrogano la nostra coscienza

77-1

16 gennaio 2021 sono  sul divano al caldo dell'abbraccio dei miei gemellini e fuori nevica. La temperatura è vicina alla zero ma quella percepita è glaciale. Ricevo il primo di una lunga serie di messaggi su uno dei gruppi di solidarietà a cui sono scritto e mi si gela il cuore. Un ragazzo che vive, se così possiamo dire,  in una cantina, se così si può chiamare, direi più stalla che sottano nel nostro centro storico ha bisogno di una stufa e di qualsiasi indumento o piumone per cercare di ripararsi dal freddo. Sta congelando.

Ci mettiamo subito alla ricerca sperando di riuscire a trovare nel minor tempo possibile quanto richiesto e riusciremo a trovare una stufa, un piumone e qualche coperta. 

Sono passate 2 ore e non faccio altro che pensare a questa criticità. Sinceramente con il  movimento dei residenti del centro storico stiamo cercando di poter trovare una soluzione al problema degli affitti impossibili a cittadini extracomunitari siano essi di passaggio o residenti ma avevo visto sempre con altri occhi questa situazione. Siamo sempre stati miopi perché cercavamo di trovare una risposta ed una soluzione all'abbandono dei rifiuti senza entrare nel merito ed andare alla base della criticità. Certo anche questa è una situazione ai limiti e possiamo aprire una discussione infinita in quanto anche tantissimi cassanesi continuano a non differenziare.

I diritti dovrebbero essere uguali per tutti.

Ci sono invece situazioni di estrema precarietà come intere famiglie con figli piccolini che abitano in un monolocale ed hanno un solo letto a disposizione, senza riscaldamento ed acqua, ed ancora... ragazzi che condividono una singola abitazione sempre ai limiti della vivibilità pagando però rette che vanno dai 150/200 euro a stanza...ed ancora delle vere stalle senza acqua ne gas affittate agli "invisibili" perché magari fuggiti da una guerra e senza passaporto ne documenti alcuni.

Stiamo creando un mostro e non ce ne stiamo accorgendo, stiamo formando un ghetto nella nostra Cassano e purtroppo siamo tutti consapevoli.

Non possiamo continuare a far finta di niente, dobbiamo e abbiamo il dovere di aiutarli.

Nel 2021 nessuno deve vivere in queste situazioni ai limiti della decenza. È impossibile che in tutta Cassano non ci siano altre opzioni a queste situazioni abitative?

Crediamo sia necessario un nuovo incontro con l'amministrazione, l'assistente sociale, le associazioni impegnate nel sociale e forse anche le agenzie immobiliari.

 

 

Commenti  

 
#17 AcciaRino 2021-01-21 10:15
Si 14 so che l'elemosina è renditi ZX ia e legale. Purtroppo le organizzazioni sono alle spalle di queste persone... Non tutto prendo sia guadagno. Megl
 
 
#16 AcciaRino 2021-01-21 09:17
Saluti 15
 
 
#15 12 per 13 2021-01-20 16:10
Bene, quindi, visto che parliamo di Carità e non solo di elemosina (tra l'altro dove ha letto dei 50 cent?), la invito ad approfondire il concetto di Carità. Non sta a me capire se una persona è meritevole nè c'è bisogno di capirlo. La Carità si deve muovere per nostra attitudine e atteggiamento, non deve dipendere dai "meriti" di chi la riceve. Spero che sia lei adesso a percepire l'ampiezza del discorso. Saluti.
 
 
#14 OneManMore 2021-01-20 15:49
Anche perché #13 questi fuori dai market arrivano anche a te 100 euri/die sai che se ne fanno del tuo aiuto.
 
 
#13 AcciaRino 2021-01-20 12:57
Se 12 intende aiutare qualcuno con 50c fuori dal supermercato direi che è bella tirchia. Intendevo dire perdersi cura di aiutare nel tempo le persone dopo avere conosciuto la loro indole e il loro vissuto. Forse non hai accettato la leggera ampiezza del discorso.
Le persone non si aiutano con l'elemosina.
 
 
#12 Ammiratore 2021-01-20 00:02
Per commenti 5 e 11
Io davvero ammiro chi riesce a giudicare con pochi elementi se una persona è..."meritevole di carità"!
C'è anche gente che in 2 secondi riesce a capisce se il mendicante fuori dal negozio "merita"!
Davvero, come fate?! Io non ci riesco!
Riesco solo a percepire la stupidità e la presunzione di certi atteggiamenti!
 
 
#11 AcciaRino 2021-01-19 07:55
Proprio vero. Io personalmente se devo aiutare qualcuno mi accerto se quella persona sia meritevole secondo un metro del tutto mio personale. Non me piacciono le opere caritatevoli che fanno un fascio di tutta l'erba e poi magari rubano. Evitiamo l,associazionismo nella carità.
 
 
#10 Concittadino 2021-01-19 00:10
Ringrazio il dott. Iavazzo per aver puntato i riflettori su una situazione di fatto che merita un intervento di istituzioni e cittadini. Si vada avanti, per favore, lo dobbiamo alle persone che vivono in queste condizioni e lo dobbiamo al nostro paese.
Le soluzioni ci sarebbero.
 
 
#9 Buonismo 2021-01-18 18:52
Buonismo, rovina dell'Italia. Si avvicinano le elezioni? Necessità di visibilità?
 
 
#8 No polemic 2021-01-18 17:38
X elfo. Non le sembra un po presuntuoso ergersi a dare lezioni di vita ai comm.1/2/3. Chi le dice che noi non mettiamo le mani,nel limite del possibile, al portafoglio. Almeno io, al contrario dei preti, tengo i figli. Uso i vestiti STRUTTI, CIOÈ NON NUOVI, come faccio a regalare cose nuove. Infine, tenuto conto che non tutti hanno il tempo O LE capacita per dirigere una mini caritas sarò ben lieto dI aderire ad eventuali sue iniziative.
 
 
#7 No polemic 2021-01-18 17:12
X elfo. Avevo detto no polemiche ma lei me le tira dai capelli. La invito solo a rileggere le sacre scritture in materia di carità. Se vuole le mando un copioso elenco di quello che fa la chiesa in altri comuni, molti dei quali limitrofi. Lei invece potrà castigarmi pubblicando solo alcune delle iniziative assistenziali assunte dai frati. Attendo speranzoso
 
 
#6 Elfo 2021-01-18 16:21
X commenti 1, 2 e 3.

X commento 1. Gentile Mirella, volevo dirti che più che un associazione che si occupi di raccogliere i nostri rifiuti ci sarebbe bisogno, come lei stessa vede, di qualcuno che offra il proprio tempo e i propri spazi. Lei si sente generosa (E lo è certamente) a offrire una qualcosa di dismesso (da dare ad altri ...) ma come vede ci vuole qualcuno che raccolga queste cose, le conservi, le organizzi, le ridistribuisca. Se i suoi oggetti valessero un, dico uno, un euro il lavoro dei volontari vale almeno mille euro. Per favore chi può offra il proprio tempo.

X commento 2. Per lei è troppo facile disporre del convento o di altre cose che non le appartengono, peraltro con un senso di superiorità un po' fuori luogo. Come quelli che consigliano a papa Francesco quello che dovrebbe fare, alla stessa stregua di come danno consigli all'allenatore della nazionale di calcio. Pensi a mettere a disposizione quello che lei ha o vorrebbe dare e faccia il dirigente su quello e basta. I sacerdoti del Convento non hanno bisogno di prendere lezioni da lei in quanto a carità. Si prenda le SUE responsabilità o, come dice il Vangelo, la SUA croce.

3. La banalità con cui lei preferisce certe sciocchezze non meriterebbe nemmeno risposta. Consideri un lusso il fatto che le sto rispondendo perché le idiozie che scrive sono frutto di un egoismo senza pari. Non so se Saviano o Lerner o Boldrini vivano in ville di lusso, ma lei promana da tutti i pori invidia per chi è più intelligente di lei e maschera tale invidia sociale con l'additare un nemico. Il trumpismo alla cassanese.
 
 
#5 Subito 2000 2021-01-18 15:09
D' accorto com. 1 . Sono disposto a donare ma a persone o faglie che ne abbiano veramente bisogno. Non vorrei che le donazioni vadano a finire a persone sbagliate o quant'altro. L'esperienza mi porta ad essere diffidente.
 
 
#4 Farsa 2021-01-18 13:39
Prima condannati e umiltati anche dal sindaco e comitato e ora un risveglio di coscienza?
 
 
#3 Buonista 2021-01-18 12:51
Provate a chiedere a Saviano.Boldrini.Toscani.Lerner magari nelle loro mega ville hanno una stanza vuota da affittare
 
 
#2 No polemic 2021-01-18 11:42
Caro sig. Oreste,mi creda non voglio creare inutili polemiche, MA SONO ARRABBIATO, DOVE NON PUÒ ARRIVARE IL COMUNE O IL volontariato, A CASSANO,PERCHÉ NON INTERVIENE LA CHIESA? il convento tiene tutte le possibilità per alloggiare provvisoriamente le persone bisognose. Quindi?
 
 
#1 Mirella 2021-01-18 10:54
Chiedo al Sig.Iavazzo o a chi è informato di conoscere come è possibile contattare queste associazioni di solidarietà e se non fosse opportuno creare una catena di collegamento fra di loro. Magari un numero di telefono a cui potersi rivolgere per donare, da oltre un anno ho un letto con rete, oltre a lenzuola ecc da regalare ma tra le mie conoscenze nessuno è interessato e mi dispiacerebbe portarlo in discarica. Ma questo varrebbe per tanto altro....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.