Lunedì 18 Novembre 2019
   
Text Size

Amministrazione comunale immobile: andiamo oltre

68969587 1826735497471654 8238862204288368640 n

La paralisi di questa amministratore è palese. L'immobilismo degli amministratori, interrotta solo da comunicati di attacco all'opposizione e alla cittadinanza, o da scuse e improvvisazioni, manifesta in maniera chiara e indiscutibile l'inadeguatezza al ruolo di guida di questa comunità, assunta due anni orsono. 

Una campagna elettorale improntata allo studio e alla competenza, questi erano i messaggi della lista vincitrice, si sono rivelati in tutta la loro fragilità e inconsistenza. 

La città è sporca, trasandata e la cosa più grave non si intravedono margini di miglioramento, non ci sono progetti, non c'è contatto con la realtà. 

La cosa ancor più grave è che questa inadeguatezza politico amministrativa, diventa ancora più evidente al confronto con i paesi limitrofi, vedi Acquaviva e Sannicandro ad esempio, che mostrano livelli di attività e di sviluppo senza paragone, per pietà non cito Monopoli o Polignano a Mare. 

Cosa manca a questa amministrazione, a questa politica? L'ambizione di lasciare il segno, di pensare a lungo termine, ad essere migliori di oggi. Potremmo dire che ci si accontenta, si tira a campare, portando la città ad assopirsi in una triste rassegnazione.

Ma la comunità, il popolo inizia a reagire, i sintomi di un risveglio ci sono, la società civile è molto più avanti della politica, anche di quella dell'opposizione. 

Serve un Sindaco autorevole e competente, ma soprattutto che sappia e che abbia una visione d'insieme, un progetto di largo respiro che coinvolga tutti i settori della società, un progetto di sviluppo.

Elencare le cose che non "vanno" va bene, sono sotto gli occhi di tutti, ma c'è da fare ancora di più, c'è da andare oltre.

Ringrazio per la foto "rubata" Giuseppe Locorriere.

 

Commenti  

 
#8 Pintus 2019-08-28 13:55
Tonin hai ragione so benissimo che sono in minoranza gli incivili rispetto agli educati, ma nn é colpa dell'amministrazione se abbiamo immondizia per strada...bisogna solo intensificare i controlli e fare multe salatissime...senza fare calcoli 5000€ di multa a colui che viene pizzicato e dopo aver pagato deve anche ripulire la merda sua e degli altri.
 
 
#7 Tonin 2019-08-28 12:59
Pintus, bell bell a fare di tutta un'erba un fascio.
I cittadini civili ci sono e sono la maggior parte. Gli incivili sono una piccola minoranza e pian piano attraverso denunce e vari, li faremo scomparire, compresi i "villeggianti" baresi dei residence che a loro ritorno in città abbandonano rifiuti in via Adelfia, via Sannicandro (anche la via vecchia), via Grumo e via Mellitto.
 
 
#6 Pintus 2019-08-27 20:43
Basta nn buttare l'immondizia per strada e il problema il risolto...siamo un popolo di incivili e sporcaccioni...
 
 
#5 Tazzulella 2019-08-27 12:50
Mi dilungo dato che non mi sono sicuramente spiegato.

Qui sembra, veramente, che l'autore scriva in nome e per conto della Redazione: l'autore è scritto piccolissimo in testa alla pagina, dove di consueto (ma non sempre) c'è scritto "La Redazione". La redazione dovrebbe, come sempre bene ha fatto finora, dissociarsi per correttezza e tenersi super partes, titolando per esempio "Pignatale: 'Amministrazione comunale immobile'" o cose simili; dovrebbe dissociarsi sempre, a meno che l'autore dello scritto sia un collaboratore di testata.

Sono troppo pignolo? Ma no! In un articolo (potete voi insegnarmi) la posizione, la grandezza e anche l'assenza degli elementi dell'articolo hanno un significato ben preciso. E sono molti (neanche troppo lontano) a tenere ancora in conto questi accorgimenti.

Con simpatia.

LA REDAZIONE

Strano: prima ci bacchetta e ci dice cosa dovremmo fare e poi ci dice che noi potremmo insegnarlo a lei, come si imposta un articolo. Ma lei è un insegnante o un alunno?
 
 
#4 Amico di er monnezza 2019-08-27 11:01
A Pignatà, stai sempre a scrivere. Scrivi più adesso che quando eri segretario del pd de Cassano. E meno male che in un commento sopra a feisubuk hai scritto che sei fuori dai giochi. Figurate se stavi dentro! Aripijiate!
 
 
#3 Tazzulella 2019-08-27 10:58
Il dott. Pignatale, che figura come autore di questo articolo, ora scrive per Cassanoweb?

Oppure pubblica un comunicato stampa del PD in qualità di segretario dimissionario à la Renzi?

Oppure scrive a titolo personale come cittadino? (nel qual caso la Redazione chiarirebbe meglio senz'altro scrivendo che "pubblica una lettera pervenuta da un cittadino").

LA REDAZIONE

Il dott. Davide Pignatale - già Segretario cittadino del Pd - scrive e si firma e questo giornale ospita i suoi scritti, utili al dibattito pubblico. Cosa c'è che non è chiaro?
 
 
#2 Pinuc 2019-08-27 08:05
Ormai i rifiuti sono come la droga, inarrestabile. Potete fare tutto quello che volete, questo problema ci sarà sempre.
L'ignoranza e l'analfabetismo non moriranno mai.
 
 
#1 Ro T 2019-08-27 00:20
Si, l'immondizia post-festa patronale laddove le giostre erano situate, era ed è ancora lì; sará, pian piano, assorbita dalla terra (bene!).. Peccato che la Redazione non abbia voluto pubblicare, a suo tempo, il mio commento-denuncia.. Forse, salute dei residenti e decoro pubblico, non erano così, troppo, importanti.

LA REDAZIONE

Peccato che il suo commento-denuncia, a suo tempo, era infarcito di offese e insulti alla popolazione cassanese. Che c'entra poco in tutto questo.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.