Mercoledì 21 Agosto 2019
   
Text Size

Sindaca, lei rappresenta tutti i cassanesi: non ci offenda

rino

Da Rino Palumbo, già Segretario cittadino del Partito Democratico, riceviamo e pubblichiamo una "lettera aperta" ala Sindaca Maria Pia Di Medio in merito alla sua nota di ieri (leggi qui).

 

Mi perdoni Sig. Sindaco per questo intervento, e ringrazio il Partito Democratico (al quale comunque aderisco da semplice iscritto) per  averlo voluto ospitare sulla sua bacheca.

Ho letto con molto interesse e attenzione il contributo che ha voluto affidare alla stampa locale. Per meglio dire letto e riletto più volte, non riuscendo a coglierne il senso e l’opportunità.

L’incipit la dice lunga: l’opposizione cerca di prendersi meriti cercando di “stare sopra”.  Addirittura intravede la voglia stratosferica di mettere ad ogni costo le mani nelle scelte amministrative e nelle fasi istruttorie di responsabilità della “Giunta di maggioranza” (ne esiste forse una di minoranza?).

In pratica sta sublimando l’operato delle opposizioni e la sua difficoltà di conduzione. Continua enucleando i presunti e compiti che spetterebbero loro limitandosi ai “controlli segnalazioni”. Mi perdoni. Compito delle opposizioni è anche il suggerimento per l’adozione di provvedimenti ritenuti urgenti, importanti per la comunità e anche certamente quella di influenzare (pochi ci riescono) l’intera attività amministrativa. Si chiama POLITICA. In pratica sta dicendo che ha una opposizione che sa fare molto bene il suo lavoro. Me ne compiaccio. (Non sono sempre sodale con loro, ma so bene che una buona opposizione rafforza la democrazia)

Parla poi della presunta nascita di una nuova coalizione politica tra alcuni gruppi di opposizione con l’aggiunta di fantomatici esponenti piddini e pentastellati.

Le confesso che ho dovuto davvero rileggere con attenzione questo passaggio.

Parliamo di gruppi consiliari espressione di liste civiche molto variegate. Nella sua stessa maggioranza ci sono esponenti riconducibili alla sinistra quanto all’estrema destra. Per di più alcuni consiglieri – della sua maggioranza -  hanno nel corso di questa consiliatura dichiarato pubblicamente di aderire prima a partiti di destra, anche estrema a mio modesto giudizio, per poi accasarsi in partiti di sinistra. A cosa allude esattamente?

Esplicita la convinzione che nonostante le passate  “belligeranze” (termine solitamente riferito a guerre, quindi usato in modo del tutto improprio - in politica non esistono nemici, bensì avversari), stanno “lavorando alacremente” per prendere voti alle prossime regionali.

Mi perdoni, non capisco.

Le assicuro che da parte nostra (PD) c’è il massimo impegno per mobilitare i nostri simpatizzanti al fine di aumentare il consenso. Impegno profuso anche verso liste e partiti di sinistra non immediatamente affini che ci hanno visti “avversari” nelle passate competizioni (alleate in altre).

Non dovremmo? Per quale arcano motivo? Parla poi di ipotetici scenari di queste alleanze proiettate verso le prossime elezioni amministrative. Bene. Lo confessiamo. Lo stiamo facendo! E quindi? Ripeto …, non dovremmo farlo? Perché?

Ci informa poi circa collaborazioni “strumentalizzate”. Cosa si aspettava? Collaborazioni silenti? Davvero … siamo all’ABC della politica. E’ del tutto ovvio che, se da avversario do una mano alla maggioranza, poi debba strombazzarlo ai quattro venti.

Fanno politica, non assistenza gratuita a maggioranze in difficoltà di consenso.

Continua asserendo che – riferito alle opposizioni -  “si ha la necessità di essere visibili a tutti i costi e sin da ora” – in neretto. Sono bravi. Ringraziano per i complimenti. Sta rassicurando la cittadinanza circa il loro buon lavoro.

Non commento allusioni circa “manovre”, “cause” e “autorizzazioni “ di sorta. Se legali sono del tutto legittime, altrimenti faccia nomi e cognomi e le opportune e doverose segnalazioni all’Autorità Giudiziaria affinchè indaghi.

Le mezze parole in politica, su queste tematiche, sono inopportune e deleterie dal mio punto di vista.

Chiedo, in chiusa, ancora il Suo perdono se non ho capito il senso del suo messaggio.

Sarò senz’altro da annoverare fra coloro dotati di minore intelligenza e probabilmente credulone. Mi consolo di essere uno dei tanti (molti) a cui madre natura non  ha concesso importanti capacità intellettive e cognitive.

Poi bisogna intendersi sul “molti”. La mia percezione è che si tratti della maggioranza dei cittadini i quali, oltre agli scarsi risultati fin qui ottenuti e dimostrati, hanno visto anche importanti e preparati membri della sua maggioranza abbandonare lo scranno.

Stringa i ranghi ed eviti ulteriori defezioni.

Forse ha necessità di riflettere: non si offendono in questo modo i cittadini, tutti, che Lei deve rappresentare. La nostra comunità. Senza se e senza ma. Lei è il SINDACO, non un commentatore qualunque. Le concedo una difficoltà istituzionale in un periodo politico incerto e confuso, evidenziato con vigore sui social media e non solo su quelli. Questo non può, a mio avviso, giustificare le sue esternazioni. Per alcuni concetti espressi ha l’obbligo di scusarsi con la cittadinanza. Se necessario, sulla percezione che ha avuto nel leggerLa.

 

Commenti  

 
#38 Domy 2019-08-05 08:54
X brut Lancaster.
Sono pienamente in sintonia con te. Il vero problema che questa gente non si mette in politica in quanto hanno tutto da perdere.
Infatti - visto che è tirato più volte in ballo - lo stesso Arganese non si è più candidato e ne ha avuta la possibilità per ben due volte con elezione sicura.
Nel pubblico purtroppo si allontanano la gente capace e meritevole.
Probabilmente sarà colpa di noi cittadini.
 
 
#37 Bart Lancaster61 2019-08-04 09:27
X commento 28, di cittadino deluso.

Caro compaesano, lo spirito al rinnovamento va sempre bene. Ma credo che con una proposta come la tua non si vada da nessuna parte e ti spiego perché. Queste liste civiche servono a vincere le elezioni, sembra tutto così nuovo, così fresco. Poi però si deve governare e se non hai interlocutori sul piano regionale e nazionale, non riesci a fare granché. Per anni ho votato le liste civiche. Adesso credo che esse siano inadeguate, anche se spinte spesso da reale volontà di fare bene, a svolgere funzioni di amministrazione e di difesa della comunità e dei suoi patrimoni. Non prendermi per un vecchio rottame, sarebbe una soluzione semplicistica. Credo che la soluzipne si debba trovare con alleanze chiare intorno a persone di riconosciuta competenza a livello alto, con esperienze e conosciute e stimate nelle sedi regionali o magari nazionali. Gente che sappia leggere un bilancio, un progetto di legge parlamentare, che conosca la progettazione e la gestione dei fondi europei. (E che non parli a vanvera). Sennò rimarremo sempre un borgo di sfigati (scusami per questo termine duro) ed in declino permanente. Certo, trovarle è un problema serio. Buona domenica
 
 
#36 Progetto al comune 2019-08-03 18:37
Io inizierei a raccogliere le firme per ARGANESE sindaco a Cassano.
 
 
#35 Frank 2019-08-02 19:58
Carissimi lettori ,il nostro scrivere ormai non serve a nulla visto la poca risposta da parte dei governanti.
Ormai il paese e al declino più che mai e il voler cambiare è un desiderio di tutti. Ma alle prossime elezioni saremo davvero in grado di scegliere delle persone che possano cambiare qualcosa?
Mettere Arganese sindaco sarebbe un’ottima scelta per tutti noi .
Con l’augurio che io cittadini possano capire una volta per tutte che bisogna dare una svolta.
 
 
#34 M M srl 2019-08-02 19:39
X wwwww certamente.
 
 
#33 Wwwww 2019-08-02 17:18
Per cliente
Ma davver sta disc?haaaaaaaaaaa
 
 
#32 Ex dipendente gg 2019-08-02 15:10
Invece magari ARGANESE.
Egregio osservatore cassanese lei è di parte ed è in grande mala fede. Lei mente sapendo di mentire. Ad esempio lui non voleva la caduta di Lionetti (che potrebbe confermare) e non ha nessun zampino da nessuna porte come annoto io e sono anche un ex dipendente comunale.
Noi veri cittadini sappiamo leggere e scrivere e si capisce che lei oggi è in opposizione dopo aver governato per 10 anni ed è colpa sua se nel 2009 la sua lista perse e non di Arganese che invece é persona di altro profilo.
Il dott. Arganese non ha bisogno della mia difesa perché tutti conoscono la sua persona.
Ritengo ancora fortemente che lui insieme ad altri potrebbe essere una alternativa seria alla guida del nostro paese e mandare a casa i soliti cialtroni che da 20 anni condizionano con questioni personali il governo del nostro paese.
 
 
#31 osservatore cassanes 2019-08-02 07:46
E BASTA CON ARGANESE!
Arganese fu l'artefice dell'avvento della prima Di Medio nel 2009. Lui e alcuni esponenti del PD vollero far pagare a Santorsola i contrasti avuti negli ultimi mesi con la giunta Gentile, di cui Santorsola era parte importante.
Arganese ed ancora il PD, erano ben presenti con Lionetti ed ancora una volta ebbero una parte importante nella sua caduta.
Arganese è ben presente anche in QUESTA giunta, qualora non ve ne foste accorti.
Sia pure non direttamente ma DA PIU' DI 10 ANNI ARGANESE METTE IL SUO ZAMPINO IN TUTTE LE AMMINISTRAZIONI.
Quindi ARGANESE E' PROPRIO UNO +++ CHE DOVREBBE TOGLIERSI DI MEZZO PER POTER AVER QUALCHE BENEFICIO PER IL PAESE. A lui ci aggiungo il PD di Palumbo e Pignatale.
 
 
#30 M M srl 2019-08-01 20:03
Signor wwwww magari il dr. Arganese si riproponesse sarebbe suffragatissimo. Sono un suo assistito e non penso stia pensando nuovamente alla politica (purtroppo) avendo incarichi professionali anche in società che sono quotate in borsa e lavora come consulente per la Basilicata.
 
 
#29 cliente 2019-08-01 17:40
Il dr Arganese non accetterebbe mai la candidatura a Sindaco per onestà professionale, però la cognata forse forse è l'unica che si salva in questa compagine amministrativa, candiderei lei a Sindaco.
 
 
#28 Ciittadino deluso 2019-08-01 17:36
Magari ci fosse la possibilità di una nuova lista con Arganese a sindaco e con una squadra di giovani come "progetto in comune", lista Progetto Vivi Cassano? Che ne pensate?
 
 
#27 Lupo solitario 2019-08-01 15:17
Una nuova riproposizione di vivicassano non è male. Partiti storici e società civile. Forse è la soluzione
 
 
#26 Cittadino 2019-08-01 15:11
Le capacità di gestione si possono trasmettere a parenti e affini? Arganese resta persona seria. Ovviamente se in prima persona. Capacità manageriali sono importanti per risollevare questo paese.
 
 
#25 Wwwww 2019-08-01 13:12
Probabilmente chi scrive in merito ad Arganese non è di Cassano oppure ignora alcune dinamiche. L'Arganese anche se fisicamente non è presente,lo è comunque sempre,tramite le solite pedine. Questa volta ha messo la cognata ( chi l'avrebbe votata senza il suo aiuto?) Con Lionetti era anche presente con un altro assessore (anche in questo caso chi lo avrebbe mai votato senza il suo aiuto?). Quindi, non credo proprio che una eventuale candidatura del commercialista possa rappresentare una ventata di novità. MA PROPRIO NO!!! Svegliatevi e veramente cerchiamo di pensare a creare un gruppo di persone valide, che non abbia alcun interesse se non quello dei cittadini!!!!
 
 
#24 ferruccio 2019-08-01 11:47
per ex PD: un altro lupo nei lupi.... auuuuuuuu sembrerebbe come se non facesse parte di questa combriccola. La cognata sta dentro meni e piedi caro amico del PD. Svegliati!
 
 
#23 Laca ... grossa gros 2019-08-01 09:01
Egregio Pino Laca l’ha fatta proprio grossa! È mal informato sulla candidatura di Santorsola (l’ho votato e non mi nascondo!). Fu proprio lo stato maggiore del PD a chiedere a Santorsola di candidarsi a sindaco probabilmente perché, gente di esperienza, sapeva che la situazione del comune era più che difficile e serviva avere esperienza amministrativa. E i fatti, purtroppo x la nostra Cassano , dicono che quelli del PD avevano visto giusto (nonostante i mal di pancia di qualcuno). Quanto ad Arganese, bhe è quasi quasi in ... giunta: sa che c’è la cognata a fare l’assessore? A lei le opportune valutazioni su Lista Arganese 2009 e lista Di Medio 2017!
 
 
#22 Ex PD 2019-08-01 06:33
Forse ci sarebbe una soluzione per salvare il salvabile, Arganese assessore al bilancio subito. Sindaco ci pensi.
 
 
#21 Giusy 77 2019-07-31 13:57
Signor Palumbo ha perfettamente ragione Vivi era una bellissima lista con a capo il signor Arganese persona per bene e capace come lo dimostra nella sua professione.
Purtroppo noi cassanesi non abbiamo in quel momento colto l'occasione di mandare a casa definitivamente i marpioni inutili della politica cassanese che ancora oggi scorrazzano e non intendono ancora ritirarsi.
Purtroppo abbiamo perso una occasione all'epoca.
La ringrazio a lei e ad Arganese e tutti i candidati per quella opportunità non raccolta.
 
 
#20 Rino Palumbo 2019-07-31 10:12
Egr. Sig. F.P., La ringrazio per il suo intervento. Si, sono la stessa persona che rivendica con orgoglio quella fase politica e la proposizione di una bella lista (Vivi Cassano) rappresentata dall’ottimo Dott. Rico Arganese e da tanti validi candidati. Quella lista ebbe un buon consenso di circa duemila voti, un po’ troppi per essere espressione della sola mia famiglia della quale sono orgoglioso senza temere smentite o illazioni. Era in verità sostenuta con entusiasmo da tantissimi cittadini e partiti che apprezzarono la qualità della proposta politica e programmatica. Col senno di poi, viste le intricate vicende della politica cassanese e italiana che si sono susseguite, posso, non senza rammarico, pensare che forse aveva anticipato i tempi per essere compresa appieno.
Circa le attenzioni rivolte, come intuisco, a mio suocero Armando Giorgio, sappia che si sta riferendo a una persona per bene che, negli anni, sia come Sindaco che come manager, tanto ha fatto per il nostro paese. Sono davvero fortunato nell’annoverarlo tra i miei familiari. Temo stia vivendo un loop rancoroso nel passato che, data la valenza degli argomenti proposti, poco può aggiungere a un pacato e positivo confronto politico e civile. Peraltro il suo intervento ha scarsa attinenza con quanto ho esposto, completamente fuori “traccia”. Rilegga e ci rifletta. Stia bene. Rino Palumbo.
 
 
#19 Pino Laca 2019-07-31 07:46
Signor FP la colpa vera fu del signor Santorsola che ha voluto la candidatura a sindaco a tutti i costi provocando una spaccatura profonda e sappiamo come è andata.
Magari si faceva da parte e avremmo avuto il dottor Arganese sindaco fino ad oggi con un altro scenario comunale.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.