Di Medio, audiolibri: "Un lavoro eccezionale"

audiolibri 1

Da Maria Pia Di Medio, già sindaco di Cassano e consigliera comunale, riceviamo e pubblichiamo un contributo sulla recente presentazione degli "audiolibri" realizzati dall'Associazione "Amici della Biblioteca".

 

 

Un’altra dimostrazione dei grandi risultati che si possono ottenere se si lavora insieme e si collabora ognuno in base alle proprie capacità. E’ stato presentato giovedì sera il frutto del silenzioso e costante impegno deli “Amici della Biblioteca” che in questi ultimi tre anni, senza roboanti dichiarazioni o manifestazioni hanno lavorato per portare a termine la  prima  tappa del loro progetto “dona una luce dona la tua voce”.

Ricordo ancora il magico momento quando il Prof. Musella, allora Presidente dell’Associazione, mi volle incontrare in sede istituzionale, per parlarmi dell’idea di realizzare degli audiolibri.

Fu un magico momento perché si incontrarono la loro idea e un nostro punto di programma elettorale che non avevamo ancora avuto modo di realizzare e al quale tenevo moltissimo perché, a nostro modo di vedere, dare la possibilità a chi non può leggere, per molteplici motivi, di fruire di un libro è modo di mantenere attiva la mente e di accrescere la propria cultura, nonché un momento di crescita della nostra Biblioteca.

Fui tanto entusiasta di questa loro volontà che cercai di mettere a disposizione tutto ciò che si poteva, pur nelle ristrettezze economiche che l’Ente aveva ed ha.

Sono stati eccezionali!

Hanno saputo realizzare un ottimo lavoro con sacrificio ed anche con risorse proprie laddove l’Ente non poteva fare di più….

La comunità cassanese deve essere grata   agli “Amici della Biblioteca” e a coloro che hanno collaborato alla riuscita del progetto, senza dimenticare che anche il personale della Biblioteca (dalla dott.ssa Livrieri a Peppino Gemmato e alle signore che svolgono servizio di pulizia e sorveglianza) ha pazientemente collaborato, soprattutto nell’organizzazione degli spazi e dei tempi senza che ci fossero sovrapposizioni  ed interferenze delle normali attività.

Una ultima riflessione.

A coloro che hanno voglia di sminuire quello che è stato fatto con la scusa che tanto gli audiolibri si trovano dappertutto e che ci sono altri sistemi messi a disposizione dalla nuova hi-tech, voglio solo dire che gli audiolibri realizzati riguardano il nostro territorio, dalla poesia alla storia e che non si possono trovare nella grande distribuzione…ma hanno un grande valore proprio per questo e spero che ne possano seguire altri per rendere la Biblioteca “A. Perotti” un vero scrigno di cultura per tutti.

Durante l’incontro, condotto dalla Presidente A. Diceglie,  il dott. A. Venezia ha illustrato l’importanza della sollecitazione della mente nell’età avanzata per contrastarne il decadimento. Mentre la dott.ssa A.M. Mastrorillo ha dissertato sulla capacità che l’ascolto ha nel migliorare l’umore, ridurre l’ansia e stimolare emozioni. Infine il giornalista Lino Patruno, già direttore de “la Gazzetta del Mezzogiorno” ha presentato il suo ultimo interessantissimo libro “Il meglio Sud”.