Martedì 17 Settembre 2019
   
Text Size

Una voce dai Borghi: la raccolta così non va

raccolta-differenziata

Sono un cittadino di origini baresi che ormai da più di vent’anni trascorre una gran parte del proprio tempo in un residence di questa cittadina. Negli ultimi tempi motivo di discussioni all’interno del nostro complesso ha riguardato questa innovazione della raccolta differenziata dei rifiuti organici e non.

Dopo tante soluzioni temporanee si è addivenuti alla fine a dotare i singoli residenti del complesso di appositi bidoncini (5) in cui contenere i vari rifiuti, bidoncini che in ore prestabilite vengono collocati in posti predisposti in maniera abbastanza casuale anche se concordata non si sa bene da chi.

La mia prima domanda è: per quale motivo nei borghi non viene effettuata la raccolta porta a porta cosi come nella cittadina ?

Tenendo conto che per una buona parte di noi non residenti la villa è ritenuta come seconda casa e quindi assoggettata ad una aliquota più alta della Tasi ....praticamente paghiamo per un servizio che non ci viene ripagato secondo le esigenze richieste.

Tanto di cappello a questa amministrazione che si è adoperata per questa iniziativa ma qualche disfunzione esiste. Esempio ..come mai far trascorrere 5 giorni per la raccolta dell’umido dal lunedì al sabato mattina forse non tenendo conto che queste sostanze imputridiscono e mandano cattivissimo onore se li tieni in cada ed attirano l’attenzione di topi, gatti, serpi se lasciati in giardino.

Quindi la raccolta dell’umido viene effettuata due volte la settimana e perché non tre volte come in tutte le altre parti ?

Nel periodo luglio agosto c’è una maggiore concentrazione di presenze nei vari complessi e quindi ci sarebbe bisogno di una attenzione maggiore ed un servizio più adeguato ed efficiente dal punto di vista della puntualità nel servizio di raccolta.

L’atro venerdì la raccolta del vetro era fissata tra le 14 e le 16 da parte del servizio che invece è stato effettuato dopo le 19,30.

Approfitto per segnalare disfunzioni non inerenti la raccolta differenziata ma la viabilità...mi chiedo non è possibile, come si fa in altri posti di villeggiatura, creare un senso unico in via Unita d’Italia dalla farmacia alla Asl laddove in questa strada non sicuramente larga, anzi, si concentra su un lato un parcheggio ed il resto della strada con doppio senso di circolazione con passaggio anche di camion e tir.

Ciò crea situazioni di pericolo per tutti pedoni e non.

Ed ultima ..... Sulla salita che porta a Frà Diavolo l’anno scorso a luglio furono impiantati diverse decine di alberi che pero per un po’ di tempo furono regolarmente irrigati dopo di che abbandonati ed infatti un buon 50% risulta rinsecchito. Mi chiedo era proprio necessario e saggio piantare, andando contro il buon senso, nel mese di luglio?

Il tutto solo per critica costruttiva e collaborativa non foriera di negatività anzi per migliorare il buon senso civico di tutti.

 

 

Commenti  

 
#13 senzapeli 2015-08-16 12:22
Ricordiamo che se vogliono i borghi in presenza di serie raccolte differenziate rendono percorribili le strade dette private..e si abita nei borghi perchè cè aria bona al contrario del paese...ma le tasse fanno sempre piacere senza ricevere nulla in cambio...almeno la privacy ancora esiste!
 
 
#12 Jfk 2015-08-16 11:42
A qualche felice residente nei borghi bisogna sempre ricordare che i borghi sono proprietá privata per cui non si può accedere.
Vogliono acqua e fogna e vogliono la raccolta porta a porta?
Allora rendano percorribili le loro strade cedendole al comune.
Altrimenti godetevi la vostra privacy... Ma i vostri diritti si fermano fuori dai cancelli del vostro borgo.
 
 
#11 senzapeli 2015-08-16 09:43
Aggiungo che la tario tasi la nostra famiglia la paga regolarmente 160 euro...abitiamo felicemente in fràdiavolo ma constatiamo un arretratezza di tutte le problematiche esposte da altri commentatori.Pensare di fare solo cassa senza intervenire con raziocinio è segno di cultura mediocre e come tale è il paese dove risiedo. Per essere onorevoli 20 anni fà cassano murge era una piccola perla,oggiinfatti mediocre in tante situazioni.Sperando in un cambiamento celere distinti saluti.
 
 
#10 Gvill27 2015-08-10 21:26
Assessoreeee,Sindacoooo vi rendete conto che tutti si lamentano per la differenziata,lo volete capire sia voi ma principalmente le testa eccelsa dell'assessorato della vecchia giunta che questa differenziata fa ACQUA DA TUTTE LE PARTI,credo che se continuate su questa strada ci troveremo sommersi di buste piene di immondizia lungo le strade della periferia e la colpa è la vostra !!!!! CHE MENTI ECCELSE !!!
 
 
#9 nicola capriati 2015-08-10 11:45
SIG. locorriero
il conferimento dell umido il mercoledì e' stato aggiunto successivamente alla mia dopo qualche telefonata di protesta e quindi da' la dimostrazione che l amministrazione e' stata sollecita nel ritenere di aver fatto un errore di calcolo . Quindi ben fatto .
Per quegli incivili che spandono buste lungo il percorso col tempo dovranno adeguarsi anche loro ad un percorso di civilta'
 
 
#8 nicola capriati 2015-08-10 11:39
SIG ASSURDO !!!
VEDO CHE ANCHE LEI ENTRA A FAR PARTE DI QUELLA SCHIERA DI CITTADINI PRODIGHI DI DARE CONSIGLI A TUTTI .
CI PARLA COME SE ABITARE IN UN BORGO SIA UNA COLPA E NON UNA OPPORTUNITA' ANCHE DI SERVIZI DA EROGARE UGUALMENTE A TUTTI I CITTADINI. IL FATTO DI ABITARE IN UNA STRUTTURA PRIVATA E' UNA OPPORTUNITA' CHE CI E' STATA DATA E NON DEVE ESSERE RITENUTA PENALIZZANTE X CHI NE USUFRUISCE. POI OGNUNO DECIDE COME COMPORTARSI L IMPORTANTE E' MIGLIORARE IL SERVIZIO E RENDERLO AGEVOLE X TUTTI ,ANCHE PERCHE' I COSTI CHE SOPPORTIAMO AGGIUNTI A TUTTE LE ALTRE SPESE E TASSE DEVONO AVERE UN RISCONTRO POSITIVO E NON PENALIZZANTE X ALCUNI E FAVOREVOLE X ALTRI. LEI CONTINUI TRANQUILLAMENTE A PORTARE IL SUO BIDONCINO A 150 MT DA CASA SUA A PROPOSITO SI MUNISCA DI UN BUON OMBRELLO QUANDO DOVRA' FAREI 150 MT SOTTO UN ABBONDANTE ACQUAZZONE O NEVICATA.
 
 
#7 pugliese 2015-08-09 19:30
Caro Ivan quando posso vado in bicicletta per fare prima e perche' fa bene al corpo.Non ti nascondo pero' che ho sempre un po' paura di essere investito da autisti mancati di F1.
 
 
#6 Ivan 2015-08-09 14:09
Andate in bicicletta!
 
 
#5 pugliese 2015-08-09 11:11
Vorrei muovere anche io critiche per quanto riguarda la viabilita' e non solo di via Unita' d'Italia ma anche e sopratutto all'inizio di via Bari,dove tra bar e tabaccaio non si va da nessuna parte,non parliamo quando ci sono anche gli autobus della SITA.Altro tratto ,di attesa senza semaforo,e la strada del cinema(via Cadorna?).I vigili se ne vedono sempre di meno,mentre la TASI E' sempre presente.Spero che il sindaco legga questi commenti e si dia una mossa,perche' qualche giorno con qualche automobilista(testa calda)chissa cosa succedera'!!!Cassano comE L'Italia e' un paese dove si conoscono solo le tasse,mentre per i servizi gli amministratori(sia di destra che di sinistra)non conoscono nemmeno il significato della parola!!!
 
 
#4 condivido 2015-08-08 15:49
Condivido pienamente il suo rammarico nei confronti di queste gestioni insensate e coerenti,ma si consoli sapendo che si tratta di una raccolta sperimentale(che sarà sicuramente conferta);il problema di stoccare immondizia per giorni prima del conferimento è solo il nostro e nn di chi delibera e decide per noi!!E poi se vogliamo dirle tutte come mai in paese i bidoncini sono stati consegnati casa per casa mentre nei borghi bisognava ritirarli di persona al centro raccolta??il servizio è pagato da tutti ,eTUTTI DEVONO ESSERE SERVITI ALLO STESSO MODO.
 
 
#3 Assurdo 2015-08-08 12:33
Io sono un cittadino invece che vive in paese le dico caro residente nei borghi,io vivo in una strada privata e il mio bidoncino lo porto a 150m da casa mia senza fare storie xche il porta a porta non può essere effettuato nelle strade private,allora quando capirete che vivete in proprietà private capirete tante cose e vi darete tante risposte.tipo del perché non vi spalano la neve davanti a casa ecc...sono cose che aspettano a te come a me xche vivo in una strada privata...spero di essere stato chiaro il bidoncino va portato sulla strada pubblica non è così difficile
 
 
#2 preoccupata 2015-08-08 12:20
Ritengo sia opportuno collocare, sulla strada che porta a Fra' Diavolo, dei dissuasori di velocità. Infatti, soprattutto la sera ma spesso anche in pieno giorno, quella strada invoglia macchine e moto ad incredibili "tirate" che espongono a rischi notevoli non solo i protagonisti di queste genialate ma anche chi, malauguratamente, si trova a percorrerla.
 
 
#1 Locorrirre giuseppe 2015-08-08 08:31
Bhe sig. Capriati l'umido viene conferito il lunedi, mercoledi e sabato....vedi vademecum.....è vero , gli orari sono un po ballerini ma in ritardo quindi non creano tanti problemi all'utenza semmai agli opertatori e mezzi sicuramente sottodimensionati per questo periodo.... ma il problema principale è quello di entrare nel sistema e mentalizzarsi che non si "butta" tutto insieme, capisco che il problema è l'avviamento e costa un po di "fastidio" maggiore ma questo è sicuramente il sistema se si vuole rispettare cassano e la natura...... evitando di assistere a queste vergogne che oramai hanno invaso il territorio .
Dimenticavo...io sono di cassano e da 10 anni ho deciso di abitare in uno dei borghi e non sopporto più vedere buste selvagge buttate lungo le strade che portano al paese.....E UNA VERGOGNA.. . senza se e senza ma.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.