Il WWF Terre Peucete replica a Losito

logo wwf

Dal Presidente WWF ALTA MURGIA TERRE PEUCETE, riceviamo e pubblichiamo.

 

Egregio Direttore,

scrivo la presente nella qualità di Presidente del WWF ALTA MURGIA – TERRE PEUCETE per smentire categoricamente quanto affermato dal sig. Losito.

In verità sarà questa l’ultima volta, non ritenendo utile spendere ulteriore tempo nella replica a chi è, in modo evidente, in cerca di notorietà.

Ho chiarito personalmente e in più di occasione al sig. Losito le regole che disciplinano le associazioni in generale, il WWF in particolare e le norme vigenti in materia dimarchi e loghi.

Tuttavia, tali norme sembrano interessare poco all’altro interlocutore che vuole , invece,  ritenersi libero di agire in assoluta arbitrarietà pretendendo di farsi portavoce di un’associazione senza alcun titolo e/o autorizzazione.

Peraltro, Mi sono preoccupato d’informare personalmente il sig. Losito di una delibera con la quale il comune di Cassano delle Murge ha deliberato, su proposta del WWF ALTA MURGIA – TERRE PUECETE, di aderire ad Earth Hour 2015 con lo spegnimento della Villa Comunale di Piazza Garibaldi (come da delibera che allego alla presente); evento quest’ultimo ufficialmente riconosciuto ed inserito nella piattaforma Earth Hour del WWF INTERNAZIONALE.

Ho suggerito nello spirito che dovrebbe distinguere l'autentico del volontario di aderire all'Earth Hour già programmato dal Comune di Cassano  evitando l'inutile duplicarsi degli eventi.

Purtroppo, già in altre occasioni, abbiamo avuto modo di constatare la spendita abusiva del nome della nostra associazione da parte di soggetti che nulla hanno a che fare con la stessa.

Io stesso sono stato costretto a preannunciare all’amministrazione comunale di Cassano tali rischi come da lettera che allego alla presente.

Con specifico riferimento ad un fantomatico ricorso a WWF ITALIA che sarebbe stato formulato dal sig. Losito davvero non si comprende quale autorizzazione lo stesso intende aver ottenuto. 

E' vero, invece, che il sig. Losito nel sostenere le sue deboli ragioni omette di riferire che a contattare il WWF Italia è stata persona diversa da lui. Come mai?

Omette, altresì, di riferire quanto precisato dal dott. Luigi Agresti, nella mail di risposta:

“Cosa diversa invece è usare impropriamente il nostro logo senza autorizzazione.  Alla Sig.ra Laricchiuta, che aveva contattato il WWF Italia, ho spiegato con molta chiarezza questo passaggio e anche che  la circostanza che il Losito  evidenzi nelle sue comunicazioni  la sua iscrizione al WWF è cosa scorretta da evitare assolutamente”.

Ti ricordo poi che per le prossime iniziative in cui volete a qualunque titolo coinvolgere il WWF è sempre opportuno  coordinarsi con i referenti territoriali dell'Associazione che sono il delegato regionale, Prof. Nicolò Carnimeo ( e mail:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) ed il presidente della Sezione WWF Terre Peucete- Alta Murgia, Avv. Giuseppe Regina ( giusepperegina.legale@gmail.com )”.

Tali precisazioni pare non interessino il sig. Losito che vuole volontariamente  intendere cose diverse da quelle sopra precisate.

Inutile replicare in ordine alle sterili critiche in ordine al numero e alla presenza del WWF su Cassano giacché il sig. Losito non ha alcuna contezza delle sue affermazioni.

In ogni caso  non ci resta che rinnovare al sig. Losito l’invito e la diffida ad astenersi nel modo più assoluto dalla spendita non autorizzata del nome e del logo WWF.

Preannunciandogli, in ogni caso, che ho avviato in suo danno tutte le procedure legali a tutela degli interessi dell’associazione.

Avv. Giuseppe Regina

Presidente WWF ALTA MURGIA TERRE PEUCETE

Coordinatore Regionale Puglia Guardie WWF