Venerdì 20 Settembre 2019
   
Text Size

Giornata discriminazioni: il messaggio del Sindaco

lionetti sindaco

Anche da Cassano sentiamo l’esigenza di lanciare l’appello perché si combatta ogni forma di razzismo e xenofobia.

Un richiamo all’impegno personale e collettivo in occasione della “Giornata mondiale per l’eliminazione delle discriminazioni razziali”, che si celebra in tutto il mondo il 21 marzo.

Una data scelta dalle Nazioni Unite in ricordo del massacro di Sharpeville del 1960, la giornata più sanguinosa dell'apartheid in Sudafrica: 300 poliziotti bianchi in quel giorno uccisero 69 manifestanti che protestavano contro la legge che imponeva ai sudafricani neri di esibire uno speciale permesso se venivano fermati nelle aree riservate ai bianchi.

Una celebrazione attorno alla quale si svolge anche la “Settimana d’azione contro il razzismo” promossa dall’UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio, in collaborazione con ANCI e MIUR, in programma proprio dal 16 al 22 marzo, organizzata con l’obiettivo di promuovere i valori di una società aperta ed inclusiva fondata sul dialogo interculturale.

Queste ricorrenze ci inducono ad una riflessione profonda sui temi dell’accoglienza, del dialogo, della cittadinanza, del rispetto e della valorizzazione delle differenze.

Cassano nel corso della sua storia ha dato prova di essere una comunità aperta alla convivialità delle differenze, spesso non disgiunta da una capacità di mettere in campo iniziative di forte solidarietà e apertura per lo straniero in difficoltà.

Nelle nostre case, nelle nostre scuole, nei nostri luoghi di lavoro, sono tanti i casi di felice integrazione di persone, a volte di intere famiglie, giunte da lontano in cerca di dignità e lavoro.

La capacità di accoglienza dei cassanesi spesso è stata esemplare. Ma dobbiamo tenere alta la guardia. L’idea di un Paese che guarda alle pari opportunità per tutti come a un punto di partenza per una società più giusta e più aperta va alimentata e rafforzata ogni giorno. 

L’invito, allora, è di accendere la mente per aprirsi all’altro, imparare a conoscersi per superare paure e pregiudizi che causano discriminazioni e spesso violenze.

Come amministrazione ci sentiamo chiamati a realizzare in futuro occasioni di dialogo interculturale, di informazione, di riflessione e di sensibilizzazione dei cittadini, favorendo il superamento degli stereotipi legati all’etnia e alla religione.

Scopriremo insieme la ricchezza che offre l’incontro con l’altro, un dono che farà sempre più bella la comunità nella quale viviamo.

 

 

Commenti  

 
#4 xCinciallegra 2015-03-22 07:31
Bellissimo pensiero...mi unisco!
 
 
#3 ma 2015-03-21 18:47
..una riflessione profonda sui temi dell'accoglienza...Si va be ma per fare cosa,se lavoro non c'e' ne,andranno a rubare il rame?oppure nelle abitazioni?oppure nei campi a meta' paga giornaliera?oppure manodopera per la mafia?IN EFFETTI LE CHIACCHIERE NON COSTANO NIENTE!!!!
 
 
#2 CINCIALLEGRA 2015-03-21 15:14
x IL SINDACO...Queste ricorrenze ci inducono ad una riflessione profonda sui temi dell’accoglienza, del dialogo, della cittadinanza, del rispetto e della valorizzazione delle differenze.Riporto quanto da lei scritto o dal suo PORTAVOCE(sic)Accoglienza-rispetto-differenze le abbiamo in alcuni cittadini di Cassano che dovrebbero interessare PRIMA DI OGNI ALTRO--Riguardo altre Etnie,a Cassano un 5% e' integrato (sottopagato e togliendo lavoro ai Cassanesi)il restante sono a bighellonare in villa e agli angoli delle strade.Rispetto... lei non ne ha per i suoi concittadini...ci sono famiglie-anziani che devono ELEMOSINARE un aiuto nel vs ufficio AFFARI SOCIALI e essere trattati con sufficienza...Lei NON APRE LA SUA MENTE.. per pregiudizi e paure(cito).Il suo pregiudizio e' "o con lei o il nulla...La sua paura NON NE HA...e fa male...la paura porta a una autoanalisi..Per quanto riguarda LA VIOLENZA,non e' solo fisica...violenza e'anche non ascoltare i propri simili..e questo sarebbe il suo compito.Ascolti e ACCOLGA le rimostranze della maggior parte dei Cassanesi.Faccia REALMENTE qualcosa per il paese.I PROCLAMI non li faccia suoi...ora non servono.Curi-accolga- e dia DIGNITA' prima ai suoi concittadini...non e' il momento di fare il VOLEMOSE-BENE...inasprisce di piu' gli animi.Faccia un reset-chieda scusa-e RICOMINCI tutto da capo.Si ricordi che non e' sul RED CARPET....quindi non e' una star,ma un semplice cittadino che ha promesso mari e monti, dal quale non e' scaturito neanche un bicchiere d'acqua e nanche un granello di sabbia.Buona Domenica.
 
 
#1 Outsider 2015-03-20 20:12
Ma per cortesia...."sindaco", pensiamo a cassano e meno a queste sviolinate buoniste che tanto vanno di moda da un po' di anni a questa parte.
Il giorno in cui gli italiani protesteranno per i propri diritti verranno manganellati senza pietà ma nessuno si ricorderà di loro.
Poi vogliamo sapere la felice integrazione. Dal 1999 il paese è in declino ma tutti hanno paura di esprimere la propria opinione.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.