Lunedì 17 Dicembre 2018
   
Text Size

SEL: tassa rifiuti ingiusta per colpa del Comune

logo SEL

 Dal Circolo cittadino di "Sinistra Ecologia Libertà" riceviamo e pubblichiamo.

 

Continuiamo, dopo anni, ad attenzionare la vicenda dei rifiuti in ambito locale, e dopo i nostri ripetuti affondi sull’esoso costo di un servizio che ha reso il paese più sporco, siamo all'ennesima vessazione ai danni dei cittadini, visto che in questi giorni arriva nella cassetta della posta la 'bolletta', e la ritroviamo ancora più salata del passato.

E, nel mentre la Regione attua agevolazioni, infatti il comune di Cassano pagherà un' 'ecotassa' minima per il conferimento dei rifiuti in discarica, la Maggioranza a guida Di Medio-Zullo aumenta vertiginosamente  la tassa sui rifiuti.

La Regione agevola, il Comune aumenta!

Perchè, pur potendo far pagare tale balzello a ciascun cittadino-utente, in base al quantitativo di rifiuti prodotti (come per legge, applicando ex multis il DPR 158/99), anche in base al numero dei componenti di ciascun nucleo familiare, chi decide le sorti dei nostri euro, invece, continua a chiedere l’esborso in base ai metri quadri degli immobili, penalizzando fortemente tutti gli abitanti virtuosi che fanno diligentemente la raccolta differenziata?

Allora, a che serve 'farsi belli' vantando di aver raggiunto buone percentuali di raccolta differenziata (invero, appena il 26 % di media annuale nel 2013, si veda il sito www.rifiutiebonifica.puglia.it), peraltro dopo ben cinque anni, con notevole ritardo rispetto a quello che era, e rimane comunque, un obbligo di legge pari al 65% di media annuale, già al 2012, se poi non si applica il pagamento con giustizia sociale tenendo conto delle agevolazioni per chi produce meno rifiuti come voluto dalla Regione?

Sono mesi che assistiamo alle passerelle di assessori, e Sindaco in testa, osserviamo narcisistici manifesti, ma la buona amministrazione della cosa pubblica si misura soprattutto dall'equità fiscale e non dalla percentuale di raccolta differenziata rilanciata ad ogni piè sospinto con miserrimi slogan!

Ma noi di Sinistra Ecologia Libertà chiediamo con forza che ci sia una distribuzione del carico fiscale tra i cittadini e che vengano premiati gli utenti più virtuosi, e agevolate le categorie più svantaggiate, immediatamente, basta con i sacrifici richiesti sempre ai più deboli!

Cassano ha bisogno di buona Politica, di una rivoluzione culturale, ma per questo “manca poco”!

 

 

Commenti  

 
#20 realtà 2013-12-31 17:17
siete tutti una massa di volponi associati all' amministrazione di medio, basta non ve la prendete con persone oneste come il sig.******
 
 
#19 raccomandato 2013-12-30 20:33
Caro Del Re sei stato sgamato, ritirati che fai bella figura.
 
 
#18 giovane disoccupato 2013-12-30 20:30
Ma perché Del Re non risponde giustificando il suo passaggio tra le fila di SEL dopo aver ottenuto il posto di lavoro ingiustamente e a spese di quei giovani che lo circondano, ammesso che ce ne siano? forse perché ha la coda di paglia. Sei l'esempio negativo di questa società.
 
 
#17 X Del RE 2013-12-30 19:01
1) E vero bisognava raggiungere il 65% entro dicembre 2012, ma è anche vero che nel 2006 bisognava essere al 35% di raccolta differenziata e forse eravamo al 5%!!!
2)Pagare per quanto si produce di rifiuti e non per mq, è stato già detto nel lontano 1997 dal Decreto Ronchi, ma di fatto tutti i comuni sono ancora zero!!
3) oggi paghiamo di più è vero, ma è anche vero che si è avviato un cambiamento radicale mai visto nella storia del nostro comune!
4) Che SEL possa fare la rivoluzione culturale, mi dispiace Davide, ma non ci crediamo proprio.
 
 
#16 tm 2013-12-30 16:53
basta poco per cambiare...
alle prossime elezioni non buttate il voto al solito schieramento che governa cassano da anni.... la politica deve essere fatta da chi vuole il bene del paese.... ci sono tante nuove leve che vorrebbero concretizzare progetti fermati dalla solita oligarchia.... cavolo lottiamo anche per la nostra dignità...
 
 
#15 obiettivo 2013-12-30 00:07
Ahh non sapevo questo DEL RE e' dipendente della REGIONE?? Adesso capisco..
 
 
#14 Persona onesta 2013-12-29 23:09
La rivoluzione culturale il sig.del re come intende attuarla quando il consiglio delibera e approva?il consigliere del re coinvolge la cittadinanza quando i giochi sono finiti?alla regione è così che si lavora ..su segnalazioni tardive?lui però alla regione è stato segnalato tempestivamente ...il merito non poteva attendere un concorso pubblico,complimenti
 
 
#13 Costanza70 2013-12-29 22:17
Caro ing Del Re ma lei non è il referente di sel sul territorio?cosa si è limitato a fare?lo spettatore passivo?il suo ruolo comincia adesso con la nuova campagna elettorale?ilconsiglio comunale approva e lei con tutta l'opposizione che fa denuncia quando tutto è stato approvato...si tenga stretto il suo posto di lavoro meritato grazie alla politica meritocratica del pres. Vendola
 
 
#12 renato 2013-12-29 21:37
Per Francesco S.
SE avessi letto la Gazzetta di oggi avresti notate che nel comune di Turi il Commissario Prefettizio ha revocato la TARES applicando la TARSU proprio perchè la prima, cioè quella che propone SEL, danneggiava i più deboli.
Pecorones.....
 
 
#11 Francesco S. 2013-12-29 18:11
Intorpidire le acque della corretta informazione, cari commentatori di parte, non vi servirà a molto, come pure spostare l'attenzione sui cognomi. Il fatto oggettivo rimane: la TARSU è aumentata e questi 'bravi' amministratori, di Maggioranza, non la fanno pagare in base ai componenti del nucleo familiare. SEL ha ragione, lasciate stare il resto, rilassatavi! :lol:
 
 
#10 Marco T. 2013-12-29 18:02
Questi di SEL hanno proprio ragione.
Io ho pagato una TARSU doppia pur facendo responsabilmente la differenziata.
Il mio vicino di casa, non vive solo come me, ma sono in quattro, e ha pagato molto di meno. Volevo chiedere, ma si paga anche la polvere? Grazie.
 
 
#9 differenziato 2013-12-29 13:33
Ma come fanno a concepire, quelli di SEL un articolo del genere?
Non si rendono conto che cadono nel ridicolo?
Bah!!, contenti loro.....
 
 
#8 iocispero 2013-12-29 12:54
ma è possibile che non riusciamo a guardare i fatti senza pensare al colore politico? la legge regionale sul pagamento differenziato dei rifiuti esiste , basta riempire il modulo del comune di cassano (scaricabile )e chiedere la variazione , punto.
 
 
#7 2013 2013-12-29 12:20
Se non sbaglio il riferimento di SEL a Cassano è il Sig. Del Re, e può spiegarmi come si fa a diventare dipendente della Regione così come è diventato lui, forse devo diventare compagno di Vendola anche io o c'è un concorso pubblico? se questo è il nuovo meglio il vecchio. Saluti.
 
 
#6 Tresa 2013-12-29 10:24
Ma p favor...quando si dimette il vostro amato governatore?
 
 
#5 senza parole 2013-12-29 09:24
cosa manca poco i politici vendono solo aria fritta basta sono stanco di ascoltare bugie non avete capito che sono tutti uguali pensano alle loro tasche e basta io sono uno di quelli che non andra piu a votare tanto non serve a gnente fanno solo quello che vogliono loro e a noi ce lo mettono in :-x
 
 
#4 k2 2013-12-29 00:14
Falsi moralisti della politica !! Intanto nel comunicato questi di Sel dicono tutto e nulla. Quindi nulla. In qualità di cittadino non mi va di essere preso per +++MODERATO+++ anche da questi. Mi ricorderò di voi alle elezioni
 
 
#3 Era ora 2013-12-28 20:17
...compagni dei campi e delle officine... Andate a lavorare, qulla sarebbe una gista rivoluzione culturale. Dopo le risate di Vendola sula caso Taranto avete il coraggio anche di disturbare nel periodo natalizio? Andate a lavorare.
 
 
#2 2014 2013-12-28 19:46
E basta non ve ne và bene una, perché non collaborate per migliorare nell'interesse di tutti.
 
 
#1 evasore 2013-12-28 19:41
SEL è abituata a sparare cazzate e questa è l'ultima dell'anno, perché evidentemente vivono in altro Comune, ma si può essere credibili se non sanno fare i conti, non sanno leggere, sono incompetenti e sono sicuramente proprio loro a boicottare la differenziata, non è così che si acquista la simpatia degli elettori e si vuol bene al proprio Paese, ma evidentemente vengono dalla scuola di chi ha sempre voluto la divisione del Paese e sono stati degli ottimi alunni. Buon anno a tutti anche a chi vuol male al proprio Paese.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI