"Villaggio", Angela Armienti: "giusta sorte alla struttura"

Angela Armienti

Prosegue il dibattito cittadino sul destino del "Villaggio del Fanciullo", a seguito della confisca da parte dello Stato (leggi l'articolo). Dopo le voci di Angelo Cortese e Lorenzo Fiore, ecco la testimonianza di Angela Armienti, nipote del compianto don Battista.

              Ai Cassanesi.

Approfitto di queste poche righe per dire la mia sulla penosa vicenda del Villaggio del Fanciullo che tanto interesse sta suscitando negli ultimi tempi. La struttura fa parte di un elenco di immobili che la Fondazione Maugeri ha messo a disposizione per un patteggiamento vergognoso, atto a coprire le malefatte per i reati di associazione per delinquere e di corruzione di cui rispondono gli ex consulenti e dirigenti del famoso gruppo, vari figuri (Formigoni e company). La notizia ha colpito l’opinione pubblica cassanese scuotendo gli animi e creando indignazione e disgusto.

Ritengo superfluo soffermarmi sui sentimenti che agitano il mio cuore, penso che siano facilmente immaginabili. Ho ancora nelle orecchie la voce di mio zio che mi diceva ”Vedrai Angela, sarà una cosa bellissima per Cassano, ne sarete fieri, tanti bambini potranno essere curati e tanti posti di lavoro potranno essere creati"; i suoi occhi brillavano e sorridevano… povero zio che delusione!!!!.La donazione è il frutto del suo modo di essere : una persona che si fidava ciecamente del prossimo. Cercando di superare il dolore che la situazione comporta, sento il dovere morale di porre all’attenzione di tutti i cittadini di Cassano la vicenda del Villaggio del Fanciullo.

Ringrazio vivamente gli amici Lorenzo Fiore e Angelo Cortese per il contributo che hanno dato con i loro articoli a suscitare interesse per l’argomento nella comunità, un grazie veramente di cuore e una totale disponibilità a collaborare.

Questo mio intervento, comunque, ha un altro scopo: io voglio creare un comitato (so che questa parola disturba parecchio di questi tempi, ma non riesco a trovare un sinonimo valido) che abbia a cuore le sorti del Villaggio del Fanciullo.

A riguardo chiedo gentilmente al Sindaco di informare pubblicamente i cassanesi circa le modalità e le azioni che l’Amministrazione sta mettendo in atto per l’acquisizione del bene.

Voci dicono che qualcosa è stato fatto a riguardo, io auspico un’ informazione completa sull’argomento anche con un semplice articolo.

La mia posizione è quella di una collaborazione proficua con l’Amministrazione, già ripetutamente da me chiesta al Sindaco al di là delle posizioni politiche, dei malumori e di tanti altri marchingegni che sicuramente ancora una volta saranno evocati…Questo comitato avrà lo scopo di effettuare una vigilanza continua su tutto ciò che riguarderà l’acquisizione e l’eventuale destinazione del Villaggio del Fanciullo al fine di poter portare questa “sciagurata” e sfortunata donazione nel suo alveo naturale: realizzare gli scopi per cui era stata fatta e scongiurare ulteriori nefandezze.

Ho già ricevuto diverse richieste e sollecitazioni da parte di cittadini di Cassano interessati all’argomento per cui chiunque voglia dare un proprio contributo può contattarmi al n. 3347444986 indirizzo e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ringrazio caramente tutti quei cittadini che vorranno aiutarmi , zio Battista sicuramente ci guarda e sorridendo, come era solito fare, approva… Con il cuore

                                                                                                          Angela Armienti