Mercoledì 27 Gennaio 2021
   
Text Size

VOI, IMBECILLI DI CASSANOWEB, PUNITI DALLA DI MEDIO

 

Da un nostro lettore, G. S., di cui la Redazione conosce le generalità ma che lo stesso ci ha chiesto di non divulgare in caso di pubblicazione del seguente scritto, riceviamo e pubblichiamo questa lettera.

Avremmo potuto non farlo, visti i tratti ingiuriosi e volgari che, riteniamo, offendono innanzitutto l’autore dello scritto, prima che noi: ma la nostra idea di libertà di informare ed esprimere le proprie idee è così limpida e vasta da superare anche l’istinto di rispedire al mittente le accuse e le volgarità.

Ogni lettore giudichi da sé: è la (dura?) legge del web. Di seguito, una nostra nota in  merito.

 

“Voi di CassanoWeb siete veramente dei coglioni. Ve lo dico dal profondo del cuore e con grande felicità: non alla Berlusconi, per fare propaganda elettorale, ma credendoci, essendone pienamente convinto.
Lo dico e ve lo dico dopo aver letto sul sito vostro concorrente, CassanoLive la splendida dichiarazione del “vostro” sindaco, la Di Medio.
A proposito: non l’ho votata, ho contribuito, nel mio piccolo, a non farla votare e non la considero il mio sindaco…nonostante continui a dire, falsamente, di essere il sindaco di tutti. Ma di tutti chi? Mio, no! La sopporterò per cinque anni, sperando che trascorrano presto e che magari si azzannino fra loro e se ne vadano prima dal Palazzo.

Ma torniamo a voi, imbecilli di CassanoWeb.

Ho sinceramente ammirato la Di Medio e nel mio intimo ho gioito dopo queste dichiarazioni rilasciate ai vostri concorrenti: “Innanzi tutto devo dare atto alla testata giornalistica cassanolive.it – dice la Di Medio – della imparzialità nell’informazione nell’intero arco della campagna elettorale. Questo parsimonioso modo di fare giornalismo aiuta la città ad essere meno astiosa e non posso che essere felice, in quanto tendo alla pacificazione, alla distensione, come precipua finalità del mio mandato”.

Grandissima Di Medio: meriti un bacio, per aver disconosciuto in pieno il (dis)valore di Cassanoweb ed il suo modo do fare giornalismo (???); una testata nata per essere contro, per gettare fango e denigrare chi era al governo della città. Ammantata da buoni propositi (ma quali?) come l’essere “la voce del paese”: io non la voglio una voce così. E bene ha fatto la Di Medio a dire chiaro e tondo che l’unica voce è quella di CassanoLive che non inventa frottole, non inventa storie, non calunnia come invece fate – o meglio facevate – voi di Cassanoweb.

E già, perché la musica è cambiata: adesso al Palazzo ci sono i vostri padrini e dunque zitti e mosca. Adesso di fango non ce ne sarà più…ma, rifletteteci: non è questo il vostro dramma? La vostra tragedia? Avete fatto tutto questo “sforzo” editoriale, tutti i giorni e le notti a scrivere nefandezze e falsità per favorire la Di Medio, il Presidente Zullo (Dio mio!) e qualche altro str….di assessore e consigliere comunale (anche di sinistra, quella sinistra traditrice…) e adesso che fanno i vostri padroni? Dicono grazie agli altri, alla concorrenza! Coglioni! Non siete buoni neppure a farvi rispettare!

Spero che con tutte le querele che vi sono piovute addosso in questi mesi, la smettiate di infangare il prossimo e vi facciano chiudere questo sito di merda.

 

- - - - - - -

 

Se il sindaco Di Medio ha ringraziato solo CassanoLive per quanto fatto nella campagna elettorale da poco conclusa, avrà le sue buone motivazioni, che ovviamente non conosciamo e che non ci permettiamo di giudicare.

Né ci sembra intelligente sollecitare ringraziamenti: per che cosa, poi? Per aver informato? Per aver tirato fuori documenti e carte altrimenti sepolti? Per aver scritto fatti che magari tutti sapevano (o dicevano di sapere) e nessuno pubblicava? Per aver svolto, in sostanza, il nostro dovere?

Stia tranquillo il ns. lettore: di querele, al momento, neppure una. Minacce sì, quelle tante e che tutt’ora continuano: ma ci si abitua.

D’altra parte facciamo e sempre abbiamo fatto un tipo di giornalismo che mette nel conto questo tipo di inconvenienti. Non ne sappiamo fare un’altro.

Solo due settimane fa – nel comizio finale della lista “Vivi Cassano” – il segretario del Partito Democratico cassanese, Rino Palumbo ringraziava la “libera informazione” cittadina.
“A loro va il mio più vivo ringraziamento: permettere a tutti di esprimersi liberamente è un diritto costituzionale e una vera prova di democrazia” disse Palumbo in quella occasione e gli saremo sempre grati per questo.

Ci piace pensare, malgrado tutto, che sia così per tutti e per ciascuno fra i politici cassanesi.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.