Sabato 16 Gennaio 2021
   
Text Size

ZULLO: LA DEMAGOGIA E IL POPULISMO DEL VECCHIUME

Il nostro Sindaco, poverino, è entrato al Comune “povero” ed oggi è “ancor più povero”.  Ma ci credete?

 

Ed ha affermato in Consiglio Comunale: "sono entrato in Consiglio con una Renault Clio e ne esco con la stessa". A parte le politiche di sostegno all'industria dell'auto che si sono succedute in questi 10 anni incentrate sulla rottamazione ai fini della sicurezza e dell'inquinamento, perchè il Sindaco non dice che è entrato in Consiglio con suoli agricoli e ne esce con suoli edificabili? Se ne sarà scordato.

La gente lo vorrebbe ancora? Ma quale gente visto che ha una certa allergia al contatto umano? Saranno sicuramente i suoi, i padroni del Comune, quelli che partecipano alle grandi manovre ma non la gente comune che in questi dieci anni è stata fuori dal Comune.

E giù minacce: renderò conto! Di chi e che cosa deve rendere conto? Degli anni della preistoria.

 

E sapete perchè?

 

Per nascondere il proprio fallimento poichè non riesce a rendere conto di ciò che ha fatto (o meglio di ciò che non ha fatto) in questi dieci anni per la città, per lo sviluppo, per la crescita, per l’assistenza ai deboli, per lo sport, per la vivibilità dei borghi e del centro storico, per il paesaggio e l’ambiente ecc...

 

E’ sufficiente confrontare le linee programmatiche approvate in Consiglio Comunale agli inizi del 2005 con ciò che è stato realizzato in questi cinque per capire che hanno percepito indecorosamente le indennità di mandato e ancora oggi riportano i verbi al futuro e perseverano nel dire “faremo”.

 

Ricordate il 2004? Vi dicevano:

Zullo sarà arrestato sul palco mentre fa il comizio. Sono stato arrestato?

Zullo è agli arresti domiciliari. Lo ero?

Zullo si venderà anche il Comune. Che ne è stato? Che loro si sono venduti il Liceo.

Zullo farà costruire anche in mezzo alla strada. Che hanno fatto loro? Han fatto costruire non solo sopra ma anche sotto le strade.

Quelli che stanno con Zullo sono delinquenti. Che è successo in questi cinque anni? Passati con lui diventano Santi.

Attenti: è la loro tattica! Se ognuno dei cittadini è contro diventa “delinquente”; se quello stesso cittadino delinquente passa con loro diventa “santo”.

E’ il fare dei tiranni!

Non si spendono per la crescita del proprio paese e del proprio popolo che viene sistematicamente appiattito verso il basso perchè non deve emergere nulla e nessuno! Solo loro!

Sanno di non avere qualità e l’unico modo di reggere il confronto è quello del ricorso alla calunnia, alla minaccia, all’offesa delle dignità più intime per poter governare a vita per portare a termine I propri obbiettivi.

Pensate ai dissidenti del fascismo, del comunismo, dei dittatori del sud-America, del dittatore dell’Albania, dei dittatori di alcuni paesi Asiatici e Africani.

Confido nella maturità di un popolo, popolo di Cassano, popolo di cambiamento, popolo di pace, popolo di riscatto.

Popolo di libertà!

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.