Sabato 16 Gennaio 2021
   
Text Size

ZULLO: NON PARTECIPO ALLA CONFERENZA DEI CAPIGRUPPO. VI SPIEGO PERCHE'

Ho inviato questa lettera alla Presidente del Consiglio ed ho ritenuto opportuno che anche la cittadinanza, grazie alla rubrica “CassanoWeb ti scrivo”, ne fosse a conoscenza.

 

Sig. Presidente, La informo che non parteciperò alla Conferenza dei Capigruppo da Lei convocata per oggi.

Mi sono determinato in questa decisione, con il conforto e l’avallo dei consiglieri del Gruppo, a seguito delle gravi accuse di pretestuosità mossemi a mezzo del sito istituzionale del Comune per avere nel corso della Conferenza dei Capigruppo u.s. semplicemente dichiarato “una difficoltà di partecipazione per i giorni intercorrenti tra il 18 Febbraio e il 21 Febbraio”.

Intanto mi permettevo di far presente quella difficoltà perchè il Regolamento chiama la Conferenza dei Capigruppo a concordare la data di celebrazione del Consiglio Comunale e il significato di concordare che ho letto sui vocabolari è “stabilire di comune intesa”.

In realtà, per Lei e la Sua parte politica quel concordare, nell’offesa arrecataci come componente istituzionale del Comune, ha avuto il significato della pretestuosità.

Eppure, ricorderà che, considerato che il 21 era Sabato e il 22  Domenica, mi dichiaravo pronto con il Gruppo per il 23 Febbraio cioè appena il terzo giorno utile successivo al 18.   Alla Sua dichiarata impossibilità per la settimana intercorrente tra il 23 Febbraio e il 1° Marzo, ho rilanciato con una nostra pronta disponibilità per il 2 Marzo ( cioè il primo giorno utile successivo alla Sua impossibilità).  

L’aver voluto identificare tutto ciò con la pretestuosità rispetto alla scadenza di approvazione del Bilancio fissata per legge al 31 Marzo-scadenza oggi prorogata al 31 maggio- mi ha mortificato nell’intimo della persona e della carica istituzionale.

Preferisco non partecipare piuttosto che ritrovarmi di fronte ad ulteriori accuse di pretestuosità nel caso dovessi rappresentare una normalissima difficoltà di partecipazione rispetto ad una data da voi stabilita.

D’altronde, a che serve? Tanto i fatti hanno dimostrato che comunque, tirannicamente, fate quello che avete deciso.

Decidete da soli, da tiranni! Noi abbiamo un’altra idea della partecipazione, dell’ascolto e del rispetto delle ragioni delle minoranze. Abbiamo l’idea della democrazia e della libertà e per la democrazia e la libertà siamo in gioco a Cassano.

Le assicuro comunque che faremo di tutto per essere presenti alla seduta del Consiglio nella data che vorrete stabilire perchè lo dobbiamo alla città ma, risparmiatemi l’amarezza di esser da voi considerato nella Conferenza dei Capigruppo meno di una mazza di scopa con il rischio di ritrovarmi- ove dovessi esternare un punto di vista discorde- accusato di “pretestuosità”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.