Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

UDC: bilancio di previsione “copia incolla”

Nella serata di giovedì 29 gennaio scorso nella sala consiliare è stato presentato il bilancio di previsione per il prossimo triennio 2009-2011. Tanti gli argomenti, nulla di nuovo, film già visto! Nessun progetto di ampio respiro che permette di raccogliere veramente i frutti, non solo scenografia e propaganda. Progetti che mirano allo sviluppo, all’innovazione, alla partecipazione, quella vera, con il coinvolgimento dei cittadini come parte attiva. Per esempio l’energia alternativa in compartecipazione diretta con loro,  la ricerca di aziende esterne al paese che creino sviluppo ed occupazione, non il semplice trasferimento da un sito all’altro come avvenuto fino ad oggi. Una gestione dei rifiuti con la formazione di gruppi di controllo per la raccolta differenziata premiando i soggetti virtuosi. Niente di tutto questo, solo chiacchiere. Per contrastare la crisi e rilanciare l’economica, cosa ci propongono? Opere pubbliche da finanziare con l’accensione di mutui circa 1.200.000 euro, che a loro dire consentiranno di dare respiro alle maestranze locali, quelle stesse maestranze che per anni sono state ignorate, ma che oggi in previsione della imminente campagna elettorale ricevono attenzione come è già accaduto in passato. Ci spieghino come mai sono stati assegnati milioni e milioni di euro mediante trattativa privata e mai, dico mai un minimo di attenzione è stato rivolto alle imprese del luogo. Solo offese all’intelligenza ed alla professionalità delle imprese di Cassano. Facta non verba!! 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI