Domenica 29 Novembre 2020
   
Text Size

La voce del paese

ESISTONO CITTADINI DI SERIE A E ALTRI DI SERIE B?

trasparenza

 
 

LA LETTERA DEI SINDACATI DELLA FONDAZIONE "S. MAUGERI" (CENTRO MEDICO)

MERITOCRAZIA O SERVILISMO?

 

 


Molto spesso assistiamo alla confusione tra questi due concetti da parte dei nostri amministratori e di chi, per proprio tornaconto ed a scapito di tutti i lavoratori, concorda con comportamenti di tipo autoritaristico che sono del tutto estranei alle regole di garanzia e di tutela stabilite dai contratti.

Contrariamente al passato, durante gli ultimi incontri con la direzione centrale, finalmente si e’ riusciti a fare un po’ di chiarezza circa l’entita’ dei fondi destinati all’incentivazione del personale ed alle progressioni orizzontali (fasce).

Cio’ ha permesso, (a dispetto di qualcuno che continua ad avere, prima e dopo le riunioni,  incontri ravvicinati con la controparte e che ha sempre concordato supinamente con le cifre propinate dall’amministrazione), di raggiungere l’obiettivo importante di incrementare   complessivamente di  € 45.000 il fondo delle incentivazioni degli anni 2008 e 2009 senza impoverire, come voleva fare l’amministrazione,  il gia’ misero fondo delle fasce, ma soprattutto senza sentirci dire che si tratta di “somme aggiuntive” o addirittura di <<concessione>> della fondazione, quando invece si tratta  semplicemente  di quanto  dovuto!

Durante le riunioni di settembre ed ottobre, al fine di consentire che ai lavoratori venissero  finalmente liquidati i soldi loro spettanti, ci siamo sforzati di assumere posizioni  di apertura verso le proposte dell’amministrazione esprimendo le nostre controproposte e dando voce, contestualmente, a tutte le segnalazioni e perplessita’ pervenuteci dai lavoratori, iscritti e non, in merito all’utilizzazione di una  scheda di valutazione imposta e non concordata con le oo.ss., cosi’ come prevede invece, per i sistemi di incentivazione e di progressione, il Ccnl.

Per contro l’amministrazione ha assunto una posizione di totale chiusura sulla scheda, rifiutando sia qualsiasi correttivo alla stessa sia la proposta di associare ad essa, come peraltro succede  nelle altre realta’ lavorative, ulteriori criteri (ad es. l’esperienza professionale) per la pianificazione delle progressioni orizzontali.

A questo punto, mentre altre sigle non sono state in grado di proporre in sede di riunione alcunche’ riservandosi, “in attesa di disposizioni”, di consegnare in seguito le proprie dichiarazioni, (che stanno tra l’altro ritardando anche la consegna del verbale), abbiamo presentato una  proposta ultimativa ben precisa, di cui riprendiamo, di seguito e molto schematicamente i contenuti, rimandando l’esposizione completa alla assemblea generale in cui vi chiederemo di esprimervi:

  • la scheda di valutazione, integrata  con modifiche  condivise,  puo’ essere funzionale per il sistema di incentivazione a partire dal 2010; per gli anni 2008 e 2009 abbiamo chiesto la liquidazione dell’incentivazione  con i criteri adottati per l’anno 2007;
  • abbiamo chiesto l’istituzione di una commissione paritetica con il compito di predisporre un regolamento per le prossime progressioni (orizzontali e verticali). in considerazione del fatto che dal 2004 i lavoratori sono stati privati di qualsiasi possibilita’ di progressione di carriera, abbiamo chiesto di spostare dal fondo produttivita’ al  fondo progressioni le risorse necessarie a garantire una fascia a tutti i lavoratori.

Questo, si’, consentirebbe di stabilizzare in busta paga, per tutta la vita, le somme attribuite ai lavoratori e non solo limitatamente ad un anno come succederebbe per la produttivita’.

Vi sollecitiamo quindi a partecipare numerosi alla assemblea che intendiamo convocare appena ci sara’ consegnato il verbale delle riunioni per esprimere e far valere la vostra opinione sull’argomento e sulle proposte.

 

Funzione Pubblica CGIL – FPS CISL – F.P.L. UIL – RdB Pubblico Impiego

   
 

PERCHE' IL COMUNE NON AUTENTICA I DOCUMENTI?

Vorrei essere informato dai responsabili del Comune di Cassano come mai non è possibile richiedere presso i Vostri uffici l'autentica dei documenti ?

Infatti mi sono rivolto presso gli uffici competenti di un altro Comune e tranquillamente mi hanno autenticato il documento richiesto,come del resto per l'iscrizione all'università, al Comune di Cassano non hanno voluto farla  ed al solito mi sono rivolto al Comune vicino.

Come mai?

Forse Cassano è diverso o è un Comune di serie B? Chiedo troppo per delle spiegazioni?

Un cittadino

 

   

8 CUCCIOLI CERCANO CASA

Otto splendidi, adorabili, tenerissimi cuccioli cercano un padrone. Sono cinque maschietti e tre femminucce, dati appena due settimane fa dalla stessa cucciolata.

La madre è una meticcia di color nero, forse un incrocio tra pastore tedesco e un pastore maremmano: l'abbiamo trovata morta nei pressi della sua cucciolata - perchè sicuramente non ha retto al parto - vicino una masseria di Turi sita in contrada Monferrato.

Al momento se ne prende cura la proprietaria della masseria; tuttavia col passare del tempo otto cuccioli diventerebbero un ingombro e non si aspetta altro che qualcuno si faccia avanti per richiederne l'adozione.

Si prega di mostrare il proprio interesse entro due settimane da questo annuncio, prima che i cani vengano affidati ad un canile nel circondario.

Attenzioni e coccole sono le uniche richieste di questi 8 cagnolini.

Per informazioni è possibile contattare il sig. Lorenzo al numero di cellulare 3494993543 o tramite mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

PER VISIONARE LE FOTO CLICCA QUI

 

LA DIRIGENTE GESMUNDO SCRIVE AI GENITORI

La dirigente del Liceo Scientifico e Classico "Leonardo da Vinci" di Cassano" ha divulgato una lettera ai genitori degli alunni che pubblichiamo per conoscenza e diffusione.

 

Gent.mi genitori,

nello spirito di collaborazione e di corresponsabilizzazione che caratterizza i rapporti tra scuola e famiglie desidero comunicarvi quanto segue.

La scuola italiana, come sapete, da qualche anno, è investita da cambiamenti di carattere didattico, organizzativo e gestionale, che hanno delle ricadute anche sull’offerta del servizio scolastico.

Tra l’altro, è previsto che gli orari di tutti gli insegnamenti, salvo poche eccezioni, siano portati a 18 ore settimanali. Sono così soppresse moltissime delle ore di completamento dell’orario di cattedra, da sempre utilizzate dai docenti per sostituire i colleghi assenti per varie ragioni (malattia, motivi di famiglia, permessi, ecc.). Pertanto non sempre l’assenza di un docente potrà essere adeguatamente coperta con le sostituzioni da parte di altri docenti. Potrebbe accadere, dopo avere impiegato tutte le risorse possibili, che la scuola, in mancanza di alternative, possa posticipare l’ingresso di alcune classi o anticipare l’uscita rispetto al normale orario giornaliero delle lezioni, dandone doveroso preavviso. Tuttavia, posso assicurarvi che sarà fatto tutto il possibile per evitare disagi al di là del necessario all’utenza, cercando tutte le soluzioni che la Normativa e il buon senso, di volta in volta, consentono di adottare (adattamenti di orario, ricorso alle ore eccedenti,ecc.).

Confido nella Vostra comprensione.

Il Dirigente Scolastico

Tina Gesmundo

   

PERCHE' QUEL MANIFESTO FUNEBRE?

Spett.le Redazione,

forse solo voi potete risolvere questo dubbio (non essenziale alla vita di tutti i giorni… diciamo più una curiosità….).

Il Comune di Cassano ha fatto affiggere l’altro giorno un manifesto funebre in occasione della morte della madre di un ex consigliere comunale (non vale la pena dire chi: interessa il fatto, non il nome).

Mi chiedo: perché è accaduto, visto che questa persona non è più un amministratore?

Credo, poi, che il Comune abbia commesso una grave “gaffes” visto che nel manifesto le condoglianze erano, oltre che da parte dell’amministrazione, anche da parte del Difensore Civico che non c’è al Comune di Cassano: il vecchio è scaduto, il nuovo deve essere nominato.

Inspiegabilità e leggerezza: perché?

 

SCUOLA, PERCHE' NON UTILIZZATE I CONPRESENTI?

Spett.le Redazione,

riguardo la protesta che i genitori della scuola primaria stanno portando avanti, perché non chiedere come mai non sono state utilizzate le numerose insegnanti che hanno sette ore di compresenza nelle altre classi? Qualche ora in prima risolverebbe la copertura delle trenta ore e salverebbe anche il lavoro nelle altre classi.

Informatevi!

   

SCUOLA: CI SCRIVE LA DIRIGENTE DEL CIRCOLO DIDATTICO "A. PEROTTI"

In riferimento agli articoli e commenti recentemente comparsi su Cassanoweb, in data  23-25   settembre 2009 la scrivente prof. Cecilia Giovanna Ciorceri, neodirigente del CD “Perotti” di Cassano Murge, ritiene opportuno precisare quanto segue:

- la scelta dell’organizzazione oraria a 27 ore,per l’anno scolastico 2009/10, nelle prime classi della Primaria,non è stata unilaterale bensì condivisa dagli Organi Collegiali, Collegio dei docenti del 9 settembre 2009 e Consiglio di Circolo dell’11 settembre 2009, che per le 27 ore si sono pronunciati favorevolmente all’unanimità: copie dei verbali delle due riunioni sono state da me personalmente consegnate alle segreterie del Direttore dell’USR Puglia e del Dirigente dell’USP di Bari;

- non è mai avvenuto ne è stato esplicitamente richiesto o prenotato dai genitori un incontro con la dirigente, che durante la seduta del Consiglio di Circolo dell’11 settembre 2009, ha dichiarato, con verbalizzazione scritta, di essere disponibile a partecipare ad eventuali assemblee straordinarie previste, negli spazi  e nei tempi istituzionali, dai Decreti Delegati;

- che la scrivente ricopre la dirigenza in quanto vincitrice a pieno titolo nell’ultimo Concorso Ordinario bandito nel 2004, che prevedeva prove scritte, orali, corso di formazione e tirocinio per l’acquisizione di quelle competenze professionali di un dirigente leader manageriale ed educativo,ed assolutamente non più burocrate;

- che nelle due ore di laboratorio i bambini “non pascoleranno” ma saranno invece impegnati a scuola in attività laboratoriali che utilizzano strategie didattiche innovative di ricerca/azione e cooperative learning, mezzi informatici e lavagne interattive, non solo per  sussidio,supporto ed applicazione pratica delle discipline insegnate dal maestro unico ma gradualmente afferenti alle educazioni musicali, artistiche, teatrali, ambientali, interculturali, soprattutto civiche, di cui saranno portavoce anche nell’ambiente familiare e sociale e che contribuiscono alla formazione integrale della persona;

- che i pochi alunni che attendono a scuola di essere prelevati alle ore 13,15,non “sostano incustoditi nell’androne della scuola”, ma sono accuditi in un aula , all’uopo adibita, da una LSU del Comune di Cassano Murge .

La scrivente,infine,per ora si limita ad invitare la redazione a riferire notizie certe e a riportare commenti che non ledano la dignità e la professionalità dirigenziale e si impegna ad intraprendere tutte le iniziative tese a  tutelare l’interesse ed  il buon nome della scuola Perotti,che ho l’onore di dirigere,per realizzare una vera comunità di apprendimento e perseguire una politica di qualità che deve vedere impegnati ,con una collaborazione fattiva, tutti indistintamente, docenti, personale ATA, alunni. e genitori .

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

(Prof. Cecilia Giovanna Ciorceri)

 
   

Pagina 31 di 38

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.