Lunedì 10 Dicembre 2018
   
Text Size

Oggi la "passeggiata patrimoniale" del Club per l'Unesco di Cassano

locandina FRAGMENTA 2 2

 

Sabato 22 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2018 del MIBAC (GEP 2018), alle ore 17:00 si svolgerà “FRAGMENTA” PASSEGGIATA PATRIMONIALE SULLE TRACCE DEL RINASCIMENTO A CASSANO DELLE MURGE.

L’iniziativa, promossa dal Club per l’UNESCO di Cassano con il Parco Nazionale dell’Alta Murgia, e con la collaborazione del Rotary Club Acquaviva delle Fonti-Gioia del Colle e dell’Università della Terza età di Gioia del Colle, si inserisce nel progetto PASSEGGIATE PATRIMONIALI “IL TERRITORIO SI RACCONTA”, percorso di cittadinanza attiva ideato sin dal 2017 da Maria Simone per il Club per l’UNESCO di Cassano e delle storiche dell’arte Laura Laterza e Giulia Perrino.

Il progetto prevede la riscoperta del patrimonio culturale locale, la creazione di percorsi identitari nei centri storici di Cassano delle Murge, Gioia del Colle, Acquaviva delle Fonti, Santeramo in Colle, Sammichele di Bari, lo studio e la pubblicazione di materiali divulgativi nonché il coinvolgimento dei cittadini come custodi del loro patrimonio.

La Passeggiata Patrimoniale è concepita come azione comunitaria sul Patrimonio Culturale per promuovere la consapevolezza tra i cittadini del patrimonio culturale, un’occasione di formazione della cittadinanza attiva e del diritto al patrimonio culturale; i partecipanti in quest’esperienza possono arricchire la propria conoscenza e capacità di interpretare le dinamiche storiche, artistiche, sociali e culturali della città o dei luoghi visitati.

La prima passeggiata patrimoniale, svolta il 22 settembre 2017, è stata dedicata alle “Porte dell’Imperatore” nel centro storico di Gioia del Colle, straordinario esempio di racconto identitario che mira a rivitalizzare e recuperare il centro storico attraverso un’operazione di decoro urbano affidata alla creatività degli artisti locali che hanno trasformato gli usci di abitazioni e cantine in disuso in interessanti prodotti artistici delle associazioni che hanno promosso il progetto.

La seconda passeggiata patrimoniale, si svolgerà il 22 settembre 2018 a Cassano delle Murge, affronterà un percorso di circa 2,5 Km con partenza alle ore 17:00 dal Convento di Santa Maria degli Angeli e chiusura presso la Chiesa Matrice di Santa Maria Assunta.

L’evento, simbolicamente annunciato dal termine latino “fragmenta”, intende esplorare le tracce frammentarie del Patrimonio artistico rinascimentale, sopravvissute alle trasformazioni della storia e fortunosamente giunte ai nostri giorni.

A fronte di una quasi totale perdita di testimonianze architettoniche, desumibili solo dalle testimonianze scritte e dalla lettura del tessuto urbanistico, permangono alcune significative opere d’arte, essenzialmente scultoree, che documentano una ricca temperie culturale cinquecentesca, aggiornata sui linguaggi artistici che circolavano in Puglia.

Attraverso le tappe centrali dell’itinerario (Chiesa di Santa Maria degli Angeli, Presepe di Paolo da Cassano – Chiesa della Madonna delle Grazie, Tavola con la Madonna delle Grazie – Chiesa di San Nicola, Statua di San Giovanni Battista – Chiesa Matrice, Fonte battesimale) sarà possibile compiere un viaggio di riscoperta identitaria in grado di far emergere le radici della religiosità del popolo cassanese ma anche l’idea di una certa vivacità culturale sostenuta dalle scelte estetiche dei committenti laici o ecclesiastici quali principali finanziatori di questi pregevoli importanti manufatti.

Seguiranno percorsi identitari sullo stessa tema, negli altri comuni afferenti al Rotary Club Acquaviva delle Fonti-Gioia del Colle, al fine di ricostruire le trame, anche frammentarie di tracce del Rinascimento nell’area nell’ottica “dell’arte del condividere”, tema delle Giornate Europee del Patrimonio 2018.

A conclusione dei lavori, si svolgerà un evento finale, un racconto corale per rendere l’idea della ricchezza e della dimensione “diffusa” del Patrimonio culturale italiano: da quello più noto dei grandi musei alle meno conosciute eccellenze che anche Cassano delle Murge, Acquaviva delle Fonti, Gioia del Colle, Santeramo in Colle e Sammichele di Bari vantano e valorizzano con la creazione e la restituzione al più vasto pubblico di tracce del passato ricreato e rivissuto.

 

 

 

 

 

 

 

locandina FRAGMENTA 2

 

 

Commenti  

 
#3 Museo 2018-09-22 14:12
Ma con i fondi del museo cosa è stato fatto?
 
 
#2 volavolavola 2018-09-22 11:13
cosa faccio ? Qui o da don Francesco ? Il solito problema
 
 
#1 Gino 2018-09-21 20:08
Ottima iniziativa!! Complimenti :roll:
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI