Giovedì 22 Febbraio 2018
   
Text Size

I tartufi della Murgia - Ricerca simulata

LocandinaTartufiN

L'attività escursionistico-culturale che l'associazione Murgia Enjoy propone per domenica 11 febbraio si svolgerà in un'area boschiva di particolare prestigio e permetterà ai partecipanti di comprendere che il nostro territorio "nasconde", fra i tanti beni che ci mette a disposizione, anche ottimi tartufi.

La finalità associativa è quella di far conoscere l'attività dei cercatori di tartufi con il tramite di una simulazione; tale attività, che è diventata quasi uno sport con tornei e gare, viene proposta in alcune regioni per promuoverne i territori e si svolge sotterrando alcuni tuberi in tartufaia e accompagnando i visitatori, per lo più stranieri, alla ricerca dei tartufi. In alcune località, le Langhe, molti turisti apprezzano tale attività e prenotano battute simulate o reali pagando fino a 100 euro all’ora a persona.

E' da precisare che la presenza dei cercatori di tartufi è di indubbia utilità per i boschi poiché senza i boschi i tartufi scomparirebbero ed alcuni veri cercatori si impegnano, quindi, alla loro salvaguardia con opere di pulizia dei boschi e di selezione delle piante, altri si prendono cura di intere zone boschive incolte o a riposo per renderle produttive. I tuberi, infatti, per crescere e svilupparsi hanno bisogno di una zona sì alberata, ma non infestata da arbusti o altre piante non idonee alla loro crescita. 

Altre volte, purtroppo, alcuni "cercatori" non rispettano le norme basilari per la raccolta, le stesse contemplate nella legge regionale che disciplina la materia. In Puglia la raccolta dei tartufi è consentita esclusivamente con l’impiego del vanghetto o venghella o dello zappetto aventi la lama di lunghezza non superiore a cm. 15 e larghezza in punta non superiore a cm. 8. E’ vietata, inoltre, la raccolta durante le ore notturne, da un’ora dopo il tramonto a un’ora prima della levata del sole. Le buche o le forate aperte per l’estrazione devono essere subito dopo riempite con il medesimo terreno di scavo e livellate. Queste ed altre disposizioni fanno parte dell'articolo 6 della legge regionale n. 13 del 25 agosto del 2003 («Disciplina della raccolta, conservazione e commercializzazione dei tartufi»), a volte disatteso tanto che alcuni addirittura scendono anche dalle regioni del Nord con schiere di cani-segugi invadendo il Parco dell’Alta murgia.

A condurre e ad illustrare la loro attività saranno i trifolai e cinofili Francomario Belmonte e Romeo Rainò, che raggiungeranno gli escursionisti Murgia Enjoy dalla Basilicata insieme ai loro cani. 

L'incontro dei partecipanti è previsto domenica 11 Febbraio 2018 alle ore 9:00 sul piazzale del Convento di Cassano, mentre, al termine dell'attività, previsto per le ore 13:30 circa, i partecipanti potranno gustare un pranzo con le bontà culinarie de "L'antica tradizione" offerto dall'associazione agli escursionisti che ritireranno il buono all'inizio delle attività a fronte di un contributo di soli 5€ a persona.

Tutti i partecipanti all'attività, la cui partecipazione è consigliata da "La voce del paese", potranno ricevere gadgets e materiale illustrativo del Parco Nazionale dell'Alta Murgia mentre, fra gli under 20, al termine dell'attività, verrà sorteggiato un buono per un taglio di capelli offerto da DS style di Di Sabato Vito (via Grumo, n.2 a Cassano delle Murge) per i ragazzi ed una ricarica telefonica offerta da Ideanova di Minervini Maristella (via Grumo n.4 a Cassano delle Murge) per le ragazze.
In caso di condizioni meteo avverse l'evento sarà rinviato con comunicazione sulla pagina facebook Murgia Enjoy. Ulteriori info al numero 3283130450 dopo le ore 18, con mail a  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  o sull'evento Facebook al link: https://www.facebook.com/events/103482477130055/.   

Commenti  

 
#6 X nonna 2018-02-11 12:40
È vero meritano migliaia di euro di contributi...
Milioni...
Miliardi...

Comunque nonnina cara io sono il cacciatore e quel lupo che ti ha mangiato lo voglio vedere morto e non mi interessa se schiatterai anche tu col mio fucile. Serena che a cappuccetto rosso ci penso io.
 
 
#5 Nonna 2018-02-10 00:10
Senti cucciolo di nonna se tu sai fare di meglio fallo e ti dico bravo. Io ammiro questi ragazzi che purtroppo non posso seguire se non su facebook e penso che meritino molto di più di un contributo libero. Ora vai a nanna che se ti prendo ti sculaccio e togli le mani dalla tastiera che fai solo danni a te ed a quelli come te.
 
 
#4 piesse 2018-02-09 20:19
Nonna Leonarda, ma quale contributo volontario!?!?
Il contributo se è volontario non si chiede!
 
 
#3 Nonna 2018-02-09 19:47
Qui almeno il contributo è volontario e per chi partecipa. Ho visto associazioni staccare biglietti per non parlare di quelle che il biglietto ne lo staccano al Comune e paghiamo tutti senza saperlo. Buona passeggiata.
 
 
#2 piesse 2018-02-09 18:41
Sta moda dilagante fra le associazioni dei contributi o ve la fate passare o qualcuno riceverà un bel verbale per evasione...
 
 
#1 tartufone 2018-02-09 16:14
Losito sei amatissimo fuori da Cassano… specie a Toritto.
Ebbene a Toritto si vota, perchè non ti candidi?
Perchè non dimostri sul campo di tenere alla battaglia contro la piattaforma dei rifiuti sulla 96? Non fai altro che dire che è merito tuo se se n’è parlato, e allora? E Adesso? Ti stai zitto? Non fai nulla?
A TORITTO SI VOTA!!! Hai un occasione unica per far vedere quanto vali e quanto sei amato…
Io ho parenti a Toritto, gli dirò certamente chi sei...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI